Home > Cultura > La verità sullo “Svapo”

La verità sullo “Svapo”

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

La verità sullo “Svapo”


Lo svapo è un'alternativa popolare al fumo, ma questo non lo rende meno pericoloso. Lo svapo, l'inalazione di aerosol attraverso una sigaretta elettronica, ha lo scopo di risolvere vecchi problemi, ma ne sta creando di nuovi. L'aerosol contiene infatti piccole particelle con quantità variabili di sostanze chimiche tossiche. Divenuto popolare nel 2007, ora ci sono sigarette elettroniche che ricordano le sigarette di tabacco, penne per vaporizzatori che ricordano penne stilografiche e vaporizzatori personalizzati chiamati "Vape Mods".

Vi sono, tuttavia, crescenti problemi tra cui ingredienti tossici che possono causare cancro, malattie respiratorie e cardiache, secchezza della bocca e vertigini. L’assenza del fumo di tabacco o di marijuana dà la falsa impressione di essere più sani. Le prove dimostrano che questa impressione spinge i minori a svapare e fumare. In effetti, tra i giovani, le sigarette elettroniche sono più popolari del fumo. Il Chirurgo generale degli Stati Uniti (autorità nazionale nel campo della salute) ha riferito che l'uso di sigarette elettroniche tra gli studenti delle scuole superiori è aumentato del 900% e che il 40% dei giovani utenti di sigarette elettroniche non ha mai fumato tabacco.

Lo svapo viene usato per la nicotina invece delle sigarette, e per il THC invece della marijuana. La nicotina crea dipendenza, aumenta la pressione sanguigna e aumenta l'adrenalina, aumentando così la frequenza cardiaca e la probabilità di un infarto. Molte sigarette elettroniche contengono più nicotina e THC delle normali sigarette o “canne”. Il THC è la sostanza contenuta nella marijuana il cui effetto altera le attività della mente. Svapare il THC causa anche l'inalazione di solventi residui nell'olio di cannabis, e facilità persino l'aumento del suo uso, grazie alla facilità dello svapare e al fatto di essere praticamente inodore.

La Chiesa di Scientology, fin dalla sua fondazione negli anni ’50 del secolo scorso, ha subito riconosciuto che la droga e l’alcol fossero una delle principali cause della spirale discendente che sta portando il pianeta alla degradazione. Il suo fondatore, L. Ron Hubbard, ha spesso condannato l’uso di droga nei suoi scritti, spiegando in dettaglio quali siano gli effetti invariabilmente negativi sul corpo e sulla mente degli individui.

Lo scopo di “Un Mondo Libero dalla Droga” è quello di arrivare a informare i giovani prima che lo facciano gli spacciatori o i loro coetanei che già fanno uso di stupefacenti. Il Celebrity Centre della Città di Firenze, Chiesa di Scientology, sta da anni sostenendo “Un Mondo libero dalla Droga”, organizzando eventi pubblici e lezioni nelle scuole. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

 “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard


Fonte notizia: http://it.drugfreeworld.org


Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | Fumo | Marijuana | THC | Svapo | Svapare | Vaping | Sigarette Elettroniche | L Ron Hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Tutti i numeri delle sigarette elettroniche


Mondo Libero dalla Droga a Cascina


Svapo Trucchi


Sigaretta elettronica e Black Friday: l'occasione giusta per passare allo svapo e risparmiare


Creare specialisti della prevenzione alla droga


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Harlem marcia contro la violenza armata

Harlem marcia contro la violenza armata
United in Peace New York e altre organizzazioni hanno manifestato ad Harlem contro la violenza armata , distribuendo il libretto “La Via della Felicità”. United in Peace pensa che esista una risposta corretta alla violenza armata e si sono uniti ad altre organizzazioni per marciare per le strade di Harlem per rendere il punto forte e chiaro mentre diffondono La Via della Felicità. La sezione di New York della fondazione “United in Peace” è scesa in piazza per protestare contro la violenza armata e promuovere la pace. Attivisti, religiosi, c (continua)

L'attrice colombiana Maria Lara abbraccia la campagna “La Via della Felicità”

L'attrice colombiana Maria Lara abbraccia la campagna “La Via della Felicità”
Quando era bambina Maria Lara aveva deciso di portare un cambiamento nel suo amato paese, la Colombia: oggi con “La Via della Felicità” lo sta facendo. Maria Lara è un'attrice che ama profondamente il suo paese e ha lo scopo scopo umanitario di cambiarlo in meglio. Nata a Cartagena e cresciuta orgogliosa essere colombiana, ha vissuto gli anni della guerra civile, delle bande criminali, della droga e della violenza nel suo paese. "Ricordo di aver pianto per questo, e in quel momento ho detto: 'La Colombia darà una lezione al mondo'".Lara ha s (continua)

Il libretto “La Via della Felicità” protagonista in Sud Africa

Il libretto “La Via della Felicità” protagonista in Sud Africa
70.000 copie del libretto “La Via della Felicità” sono state distribuite all’inaugurazione del mandato del presidente Cyril Ramaphosa. All’inaugurazione del suo mandato, il 25 maggio 2019, il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha promesso di affrontare la corruzione e rilanciare l'economia in difficoltà del paese. Per aiutarlo a raggiungere i suoi obiettivi e garantire una celebrazione pacifica, i volontari e gli agenti di polizia hanno distribuito circa 70.000 copie del libretto “La Via della Felicità” alla folla che er (continua)

Si muore anche di Marijuana: il fatale incremento degli incidenti stradali

Si muore anche di Marijuana: il fatale incremento degli incidenti stradali
Le statistiche USA evidenziano un aumento degli incidenti mortali negli stati in cui la marijuana è stata legalizzata. L’idea comune è che la marijuana è una “droga leggera” e che “di marijuana non si muore”. Se è vero che l’overdose è molto rara, è altrettanto vero che è statisticamente provato che l’abuso di cannabis incrementa gli incidenti stradali. L’istituto no-profit IIHS (Insurance Institute for Highway Safety) ha effettuato una ricerca indipendente per cercare di comprendere la relazione tra uso d (continua)

LSD e violenza

LSD e violenza
La droga allucinogena LSD non è solo pericolosa per gli irreversibili danni che causa alla mente, ma anche per gli atti di violenza che a volte compiono chi ne fa uso. L’allucinogeno per eccellenza, l’LSD, reso popolare negli anni ’60 e ’70 dalla cultura hippie, causa potenti allucinazioni e altera lo stato mentale spesso in modo permanente. Sono molti quelli che, molti anni dopo averne fatto uso, sperimentano di nuovo allucinazioni e disagio mentale. Si tratta di nuovi “trip” causati da molecole di LSD rimaste intrappolate nel tessuto grasso che improvvisa (continua)