Home > Musica > “Acqua Sintetica“ il nuovo album di Mauro Pelosi

“Acqua Sintetica“ il nuovo album di Mauro Pelosi

scritto da: Allmusicnews | segnala un abuso

“Acqua Sintetica“ il nuovo album di Mauro Pelosi


 

Acqua Sintetica è la storia di un clone che vive in un mondo ormai in rovina (Un clone libero), tra i ricordi di un passato bello ed emozionante da una parte, decadente e invivibile dall’altra (La città vecchia) “...con le sue torri, alte fino a toccare il cielo, le sue case di cartone i suoi rifugi” e la vita difficile, senza quasi più nulla, passata a cercare nei rifiuti (Se ci fossero ancora i cellulari). Un viaggio fantascientifico e interiore; anche se ambientato nel futuro, si rifa’ essenzialmente alla vita di oggi, il clone, in un certo senso, è l’uomo dei nostri giorni. Il pianeta che cambia in continuazione, il clima, la desertificazione, la mancanza di acqua da bere (Acqua sintetica) e la mente sempre più oscura e ingarbugliata da pensieri negativi, dominata da forza sconosciute che sembrano sempre di più andare contro l’umano (Esseri della cenere) “...dai corpi sottili più leggeri dell’aria, scorie di pianeti inariditi persi nei cicli del tempo, possedettero l’uomo nella sua parte più bella, profanatori dell’anima, fu un mondo di marionette!”. I cambiamenti e le mutazioni portano poco a poco il clone, a percepire un’energia che prima non conosceva (Forse è l’amore), una forza che lo fa crescere, lo trasforma, l’amore (Come si fa, come si può). L’umanità sempre di più davanti ad un bivio, ad una scelta tra mente e cuore, tra pensiero e Se interiore (E’ tempo d’amare).

LA TRACK LIST

  1. Acqua sintetica – testo e musica Mauro Pelosi
  2. La città vecchia – testo e musica Mauro Pelosi
  3. Un clone libero – Testo Mauro Pelosi – musica Pinuccio Pirazzoli
  4. Come si fa, Come si può - testo e musica Mauro Pelosi
  5. Esseri della cenere – testo e musica Mauro Pelosi
  6. Forse è l’amore – testo e musica Mauro Pelosi
  7. Il tempo di amare – testo e musica Mauro Pelosi
  8. Se ci fossero ancora i cellulari – testo e musica Mauro Pelosi

Dopo “Il Signore dei Gatti” (1979) Mauro Pelosi esce dal mercato discografico e incomincia a viaggiare prima in Europa poi in Oriente e in America, intanto cresce la crisi del disco, chiudono i battenti importanti case discografiche, etichette minori, studi di registrazione ecc. fino ad arrivare alla diffusione di internet e del download, la musica adesso si scarica e sempre meno si compra. Mauro insieme a tanti altri artisti si eclissa. Vive con lavori occasionali del tipo “Porta Portese” dove vende quello che riportava dai suoi viaggi  ma la passione per la musica continua sempre e così incomincia a scrivere musica New Age per se e per i suoi amici, “Arjuna” (1997) e “Leaving the Planet” (1999). L’amore per la natura lo porta poi in campagna, coltiva prodotti naturali e li vende nei mercatini del biologico insieme ad oggetti artigianali di sua creazione. Scrive “Draupadi” (2000) e “Stazioni” (2001), come i precedenti senza testi e mai pubblicati. La moda degli anni ’70 è ormai diffusa ovunque; i suoi vinili vengono pubblicati in Giappone e Corea. Mauro incomincia a scrivere musica per meditazione; intanto la Universal Music pubblica dei cofanetti di musica Progressive italiana (2010) e ristampa in formato CD tutti i suoi lavori del ’70. Poco tempo dopo Mauro incomincia a lavorare ad un progetto nuovo che durerà un paio di anni e stavolta con musica e testi e un bel giorno si presenta a casa del suo amico Pinuccio Pirazzoli col lavoro finito, è la storia di un clone in un mondo alla deriva e insieme decidono di chiamarlo “Acqua Sintetica”

Acqua Sintetica | Mauro Pelosi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I mille utilizzi dell'erba sintetica decorativa


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


Guida agli accessori necessari alla posa di un perfetto prato in erba sintetica


I vantaggi dei Kit fai da te per la costruzione di campi da gioco in erba sintetica


Depuratori acqua di pozzo: le tipologie di strumenti


Erba sintetica: il prato perfetto


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

BOBBY SOLO feat. ANTONIO SALVATI in radio con “Quando Quando Quando”, rivisitazione del grande successo di Tony Renis

BOBBY SOLO feat. ANTONIO SALVATI in radio con “Quando Quando Quando”, rivisitazione del grande successo di Tony Renis
Un album in preparazione per Bobby Solo e Antonio Salvati, in radio e negli store digitali con “Quando Quando Quando”, rivisitazione del grande successo di Tony Renis. L’inedito duo si è unito per la prima volta per un progetto Internazionale.All’interno dell’Album, che uscirà in autunno, “ITALIAN INTERNATIONAL VINTAGE SONGS”, ci saranno le più belle canzoni degli anni 50-60 come “Volare”, “I (continua)

“Attaccati al link”, il nuovo singolo dei Fatti Così

“Attaccati al link”, il nuovo singolo dei Fatti Così
Abbiamo scelto di interpretare questo brano perché ci rappresenta in questa situazione di difficoltà per tutto il mondo dello spettacolo.La canzone è dedicata a tutti gli artisti, specialmente quelli meno famosi, quelli in difficoltà economica per il mantenimento di se stessi e dei propri congiunti e a quelli che pur di sopravvivere sono costretti a fare altri lavori, sempre con umiltà e pas (continua)

E’ – Il duo musicale in radio e nei digital store con il singolo “Tra il dire e il fare”

E’ – Il duo musicale in radio e nei digital store con il singolo “Tra il dire e il fare”
“Tra il dire e il fare” è un brano totalmente prodotto, arrangiato, composto e registrato dai polistrumentisti Leonardo Canzi e Simone Giannì, componenti del gruppo. Rispettivamente classe 1995 e 1996, hanno iniziato a lavorare al singolo lo scorso anno, al ritorno delle vacanze estive. Il progetto “È” nasce poco prima (proprio durante l’estate 2019) quando Leonardo e Simone iniziano a regist (continua)

Serena Pizzi in radio con il singolo “Tuffati”

Serena Pizzi in radio con il singolo “Tuffati”
Il  nuovo singolo è una esortazione a tuffarsi in un'estate spensierata, dopo una primavera piena di paure.Nata in Calabria ed universitaria a Roma, fin da bambina Serena è stata un'appassionata di musica. All'eta di soli 8 anni ha partecipato, facente parte di un coro, ad un programma televisivo "Con tutto il Cuore" condotto da Valeria Marini e andato in onda su RaiUno. Crescendo ha par (continua)

“Mi guardi” è il primo EP di Riccardo Accordino

“Mi guardi” è il primo EP di Riccardo Accordino
Attraverso i sapienti arrangiamenti di Renato Droghetti, Riccardo racconta le sue storie, tutte diverse, con tagli ironici, romantici o drammatici, mostrandosi poliedrico nelle sue scelte musicali.Il singolo "mi guardi" racconta per immagini una storia d'amore semplice, come tutte dovrebbero essere, fatta di gesti di intesa e momenti di complicità.Negli altri brani troviamo storie diverse f (continua)