Home > Cultura > ENRICO NADAI - CONSIGLI PER VIVERE BENE

ENRICO NADAI - CONSIGLI PER VIVERE BENE

articolo pubblicato da: gianni | segnala un abuso

ENRICO NADAI - CONSIGLI PER VIVERE BENE
Si faccia un salto in libreria. Superati i sacri limini di religione, narrativa, scienza e filosofia si arriverà nel compartimento “Self-help” dove i libri, prima di essere comperati, sono costretti a promettere qualcosa di grande al loro futuro lettore. Alcuni risolveranno i problemi di memoria; altri i problemi di autostima; altri ancora dicono di assicurare il raggiungimento del successo. Ci si potesse almeno far rimborsare dagli autori, promettitori insolventi, giacché il ritardo all’adempimento delle garanzie sparse nei loro scritti pone i lettori, a ragione, nella posizione di creditori. Meglio allora domandare al libraio di fiducia il “Trattato delle piccole virtù. Breviario di civiltà” (Marsilio) di Carlo Ossola. Tra i suoi meriti ha quelli di non promettere nulla, di indicare la strada poco battuta delle virtù e – per chi ha da dedicare solo un resticciolo della giornata alla lettura – di essere breve. Nella Premessa l’autore, noto critico letterario e filologo, scrive di esser stato formato ai modelli delle virtù teologali e cardinali, divenute ardue al raggiungimento dopo la bufera del Sessantotto. Il confortevole riparo gli venne da “Minima moralia” di Adorno e dalle letture che compongono la libreria di un uomo certamente incline a delibare pagine pregiatissime, da Chateaubriand, Flaubert, Goldoni, Manzoni, Leopardi (per menzionare i più celebri) a numerose altre vette del pensiero europeo. Tra le piccole virtù passate in rassegna da Ossola, ve ne sono alcune molto care a chi scrive. Anzitutto la lealtà, considerata un vincolo restringente dove non si guardi alla grandezza che restituisce a chi la pratica. La misura, perduta tra la sete di eccessi e di bisogni eterocliti, ma che il Metastasio – citato da Ossola – ci ricorda essere prospera di ricchezza allorché ponderatrice delle nostre occorrenze. La costanza, indicata dall’autore nel corollario della “fortezza”, la quale ci ricorda che gli sforzi non sono mai inutili e che anche la fatica ripetuta di Sisifo nello spingere la sua porzione di roccia, in fondo, poteva far buon pro ai suoi muscoli. E la generosità, spiccante nel Geppetto di “Pinocchio”, condannatosi all’indigenza di fronte alla scarsa obbedienza portatagli dal suo burattino. Il Geppetto che con gratuità dona se stesso per amore del prossimo. Piccole virtù, alla portata di tutti, per rendere migliore la nostra quotidianità e il nostro vivere insieme, secondo la formula aristotelica del vivere bene (eu zen). Ma anche per risvegliare l’impegno morale d’ognuno, abituati come siamo a comportarci alla maniera de “La farisea” di François Mauriac che credendo di servire la rivelazione dell’amore appioppata su di lei, fu colta da oscure inquietudini quando capì che le sue azioni erano sbagliate e la via diritta che credeva di aver intrapreso le era ancora sconosciuta. Nel tempo in cui Giulia De Lellis sbanca le vendite con la sua opera prima e Chiara Ferragni sbanca il botteghino con il suo docufilm, ci sentiamo di suggerire altri lidi e di seguire il monito giustissimo di Ossola: «a pensare in piccolo si resta minuscoli». E la salute di una civiltà si preserva anche con le buone letture. EN, L’Azione, 10/10/2019

filosofia | cultura | arte | università | storia | libro | lettura | romanzo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

QUATTRO APPUNTAMENTI CON ENRICO NADAI DA NON PERDERE


“Il Piave Mormorava”: la voce di Enrico Nadai, con la Piccola Orchestra Veneta, incanta il “Borgo Malanotte” (Vazzola – Tv)


“Il PIAVE MORMORAVA” Enrico Nadai e la Piccola Orchestra Veneta nel ricordo della Grande Guerra a Farra diSoligo (TV)


La calda voce di Enrico Nadai incanta il pubblico di San Vendemiano


San Vendemiano (TV)- Lunghissimi applausi per "Una voce sola" con Enrico Nadai, Giorgio Susana e il Corocastel


GRANDE SUCCESSO A SOLIGHETTO (TV) PER "I SENTIERI DELL'ANIMA" CON ENRICO NADAI E LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CONCERTO CON IL CORO "SCONCERTATI" E IL DUO PIANISTICO DEI FRATELLI BOIDI A VILLA BRANDOLINI DI SOLIGHETTO (TV)

CONCERTO CON IL CORO
L’Associazione Musicale “Toti dal Monte”, con il contributo dell’Amministrazione Comunale di Pieve di Soligo, invita tutta la cittadinanza, venerdì 22 novembre 2019, ore 20:45, presso la Sala Conferenze di Villa Brandolini a Solighetto (Tv), ad un appuntamento musicale con il Duo Pianistico Luciano e Daniele Boidi e il Coro Sconcertati diretto da Andrea Mazzer. Presenta Elisa Nadai. Nati (continua)

ENRICO NADAI TRA I 65 CONCORRENTI DI SANREMO GIOVANI 2020

ENRICO NADAI TRA I 65 CONCORRENTI DI SANREMO GIOVANI 2020
Enrico Nadai, artista indipendente, alle selezioni per Sanremo Giovani 2020 È ancora fresco l’annuncio della partecipazione del cantante Enrico Nadai, 23enne di Soligo (Tv), alla nuova edizione di Sanremo Giovani: sarà, infatti, uno dei 65 artisti, fra 842 candidati iniziali, che si sfideranno per arrivare sul palco del teatro Ariston. Ma la vera notizia è di tutt’altro genere: nella (continua)

VIDOR (TV) NON SOLO VIVALDI CON LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA ALL'ABBAZIA DI SANTA BONA

VIDOR (TV) NON SOLO VIVALDI CON LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA ALL'ABBAZIA DI SANTA BONA
Domenica 13 ottobre 2019, l’antica Abbazia di Santa Bona, a Vidor (Tv), sarà aperta al pubblico per ospitare il concerto di Solidarietà, “Non solo Vivaldi”, con la Piccola Orchestra Veneta, e i suoi solisti. Con le voci dei cantanti Enrico Nadai ed Elena Lucca e la partecipazione del soprano Angelica Casonato. IMG-20190707-WA0015 “Non solo Vivaldi” è un concerto esclusivo, ma aperto a tut (continua)

ENRICO NADAI-PORTAMI LONTANO- INNO ALL'AMORE

ENRICO NADAI-PORTAMI LONTANO- INNO ALL'AMORE
Ho conosciuto Enrico Nadai alcuni anni fa quando, invitato a cantare al Centro Culturale Humanitas di Conegliano, venne premiato per la sua attività in mezzo ai giovani. Nato a Conegliano il 26 maggio 1996, in giovanissima età ha intrapreso alcune esperienze televisive, per le quali ha ricevuto il riconoscimento di Giulio Rapetti (Mogol). Nel 2011 ha partecipato al Concerto per la pace, tenutos (continua)

ENRICO NADAI-SE IL CONSUMISMO S'E' MANGIATO ANCHE LA MUSICA...

ENRICO NADAI-SE IL CONSUMISMO S'E' MANGIATO ANCHE LA MUSICA...
Se dicessimo a qualcuno che oggi la musica è scomparsa gli daremmo buone ragioni di pensare che siamo impazziti. Ma si regga il peso del paradosso: la musica è scomparsa dopo essersi fatta totale. Tra coloro che se ne resero conto ci fu Thomas Bernhard. Nel 1985, nell’opera “Antichi Maestri”, l’autore austriaco scriveva che l’ascolto della musica non è più un fatto eccezionale giacché la si trova (continua)