Home > Cultura > Il gigante dell'Africa diventa un gigante dei Diritti Umani

Il gigante dell'Africa diventa un gigante dei Diritti Umani

articolo pubblicato da: gtrambusti | segnala un abuso

Il gigante dell'Africa diventa un gigante dei Diritti Umani

La Nigeria, il paese più popoloso dell'Africa, è giustamente soprannominato il "Gigante dell'Africa". Ma una grande popolazione può significare grandi problemi, tra cui la tratta di esseri umani; inoltre il 67 percento della popolazione vive in povertà.

Per cambiare questa situazione, Pascal Chukwuebuka Nwoga, rappresentante di Gioventù per i Diritti Umani (YHR), educazione i suoi connazionali sui diritti umani dal 2012. "Ci manca la conoscenza dei diritti umani", dice, "quindi sto cercando di far capire che le persone dovrebbero conoscere e applicare i propri diritti se vogliamo davvero avere pace, sviluppo e quindi amore nella nostra società".

Riguardo a ciò che lo ha ispirato, racconta: “Sono cresciuto in un ambiente in cui alcuni bambini venivano maltrattati. Questi bambini lavoravano e continuavano a lavorare, lavorare, lavorare. Era come una schiavitù per loro. C'era una grande discriminazione, quindi sono cresciuto con quei ricordi e stavo cercando di proteggere i bambini."

Nwoga ha scoperto Gioventù per i Diritti Umani mentre studiava in Ghana, dove vide in TV gli annunci gli annunci di pubblica utilità sui diritti umani (30 brevi video di un minuto, uno per ogni diritto umano, prodotti da Gioventù per i Diritti Umani). Ordinò immediatamente il suo primo set di materiali YHR. Al suo ritorno in Nigeria, fondò la sezione YHR Nigeria e iniziò l’attività nel suo cortile, nel mercato Abakpa Nike, dove osservava il lavoro minorile. “Qui abbiamo molti bambini che vendono acqua per sopravvivere, aiutando i loro genitori in un modo o nell'altro. I loro diritti vengono violati perché quando un bambino non frequenta la scuola, significa che sta prendendo il suo diritto all'istruzione. Quindi sono andato in giro a distribuire gli opuscoli", dice. Nwoga ha parlato con genitori e figli, e ora molti dei bambini stanno frequentando la scuola.

Nwoga lavora anche negli orfanotrofi, portando cibo, acqua e vestiti agli orfani. "Ciò significa che gli orfani non si sentiranno diversi dagli altri bambini che hanno i genitori. Questa è carità in azione; sono i diritti umani in azione".

Aiutato dai suoi amici, ha contattato le scuole. “Le scuole sono il luogo dove possiamo incontrare i bambini. Perché se parli loro in età scolare, sicuramente assimileranno tutte le conoscenze. Ho iniziato con scuole private. Ma poi ho voluto andare nelle scuole governative. Ho scoperto che nelle scuole governative non erano in grado di darmi il permesso di parlare con i bambini. Avevamo bisogno dell'approvazione del governo.

Nwoga fece riunioni dopo riunioni per ottenere l’accesso alle scuole, ma fu regolarmente respinto da funzionari che avevano paura di aprire gli occhi dei bambini sui loro diritti. Ma grazie a sei mesi di perseveranza, ottenne i permessi di cui aveva bisogno, aprendo le porte all'istruzione dei giovani e degli insegnanti di tutti i livelli del sistema scolastico. Grazie a ciò, Nwoga e il suo team, hanno raggiunto oltre 26.000 bambini in 62 scuole.

E non sta rallentando. Ora ha cinque sezioni di YHR in tutta la Nigeria e tiene lezioni anche in Ghana. “La cosa che preferisco di più del programma è incontrare bambini. Questa è la cosa che mi dà più gioia. Parlare con loro, farli sorridere, ridere, comunicare con loro e cercare di farli diventare responsabili. "

“Uniti per i Diritti Umani” e “Gioventù per i Diritti Umani” sono programmi sostenuto dalla Chiesa di Scientology, fondata da L. Ron Hubbard. Sono attivi a livello internazionale organizzando convegni (il più recente a New York nel Palazzo di Vetro della Nazioni Unite) e lezioni sui Diritti Umani nelle scuole elementari, medie e superiori, allo scopo di diffondere la conoscenza della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo approvata dall’ONU nel 1948.

Il fondatore della Chiesa di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico".



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Statistiche sul consumo di droga e la campagna mondiale “Verità sulla Droga”

Statistiche sul consumo di droga e la campagna mondiale “Verità sulla Droga”
Per meglio comprendere qual è il livello di diffusione della droga a livello mondiale, vediamo un po’ di dati statistici: -          A livello mondiale 208 milioni di persone fanno uso di droghe illegali. -          27 milioni di persone sono tossicodipendenti, più del triplo della popol (continua)

La guerra di Atene contro la droga

La guerra di Atene contro la droga
Nell’antichissima città di Atene, una droga da quattro soldi a base di anfetamina sta distruggendo la vita di migliaia di giovani, senza tetto e senza mezzi di sostentamento. Dopo il crollo dell'economia greca nel 2009, circa 250.000 imprese hanno chiuso i battenti con la conseguente perdita di 850.000 posti di lavoro, piazzando più di un terzo della popolazione Greca al di sot (continua)

Il Tour Mondiale 2017 di Gioventù per i Diritti Umani

Il Tour Mondiale 2017 di Gioventù per i Diritti Umani
Gioventù per i Diritti Umani, in inglese Youth for Human Rights International (abbreviato come YHRI) è un’organizzazione senza scopo di lucro fondata nel 2001 dalla Dott.ssa Mary Shuttleworth, un’insegnante nata e cresciuta nel Sudafrica durante il periodo dell’apartheid, assistendo in prima persona agli effetti devastanti della discriminazione dovuta alla mancanza (continua)

Piantare semi di speranza in Nigeria

Piantare semi di speranza in Nigeria
La Nigeria sarà anche ricca di risorse naturali, ma è estremamente povera in termini di diritti umani. Il terrorismo, la guerra civile, decenni di dominio militare e la dilagante corruzione, hanno fatto cadere in povertà e in preda alla paura quasi il 99% della popolazione del paese. Un nativo, Pascal Nwonga Chukwuebuka dal sud-est della Nigeria, ha dedicato la sua vita a port (continua)

Una storia di redenzione: dalle bande criminali in Messico a Ministro Volontario di Scientology

Una storia di redenzione: dalle bande criminali in Messico a Ministro Volontario di Scientology
Francisco "Paco" Cedeno Murillo si offrì volontario per quasi tre mesi quando avvenne il disastro. Qualche anno fa, tuttavia, nessuno si sarebbe aspettato di vederlo lì tra i Ministri Volontari! “Quando sono venuto negli Stati Uniti, ho lasciato il mio paese, il Messico, perché stavo cercando di migliorare la mia vita. Ero stato coinvolto in bande criminali e d (continua)