Home > Economia e Finanza > Mutui: in Campania boom di richieste di surroga (+91%) nel terzo trimestre

Mutui: in Campania boom di richieste di surroga (+91%) nel terzo trimestre

scritto da: Ufficiostampa@facile.it | segnala un abuso

Mutui: in Campania boom di richieste di surroga (+91%) nel terzo trimestre


Notizie positive sul fronte dei mutui in Campania; il terzo trimestre dell’anno è stato caratterizzato da un’impennata delle richieste di surroga, dall’aumento dell’importo medio che si è cercato di ottenere e dal calo dei tassi di interesse. Sono questi i principali dati emersi dall’osservatorio regionale di Facile.it e Mutui.it che, analizzando un campione di oltre 3.700 richieste di finanziamento raccolte in Campania, hanno scoperto, ad esempio, che nel corso del terzo trimestre 2019 il peso percentuale delle richieste di surroga sul totale delle domande di mutuo è quasi raddoppiato (+91%) rispetto alla stesso periodo del 2018, passando dal 22% al 42% del totale.

«Lo scorso trimestre abbiamo registrato un vero e proprio boom nella richieste di surroga da parte di mutuatari campani; era dal 2015 che non si raggiungevano picchi così alti», spiega Ivano Cresto, Responsabile mutui di Facile.it. «Il calo dei tassi di interesse visto in questa prima parte dell’anno è stato fondamentale per stimolare la domanda di finanziamenti, sia da parte dei mutuatari che vogliono provare a cambiare banca, sia per chi è alla ricerca di un nuovo mutuo».

Numeri alla mano, i tassi proposti dalle banche alla clientela finale negli scorsi mesi sono stati estremamente bassi, soprattutto per quanto riguarda i mutui fissi. A settembre 2019 grazie alla diminuzione dell’IRS (l’indice europeo che guida l’andamento di questa tipologia di finanziamento), i migliori tassi offerti per un mutuo medio (126.000 euro in 25 anni, LTV pari al 70%) oscillavano tra l’1,04% e l’1,34% (Taeg), con un calo, rispetto a gennaio, compreso tra lo 0,55% e l’1,20%; vale a dire un risparmio medio per i consumatori compreso tra i 30 e i 60 euro al mese.

Positivi anche gli altri valori emersi dall’osservatorio regionale di Facile.it e Mutui.it: l’importo medio richiesto nel corso del terzo trimestre 2019 dagli aspiranti mutuatari campani è stato pari a 126.884 euro, vale a dire lo 0,86% in più rispetto allo stesso periodo del 2018, ed anche il valore degli immobili che si è cercato di acquistare è aumentato del 4%, stabilizzandosi a poco più di 217.000 euro. In calo, invece, il Loan To Value, il rapporto tra valore dell’immobile e valore del mutuo richiesto, passato dal 65% del terzo trimestre 2018 al 62% del terzo trimestre 2019. La durata media dei piani di ammortamento richiesti in Campania è pari a 21 anni, mentre l’età media dei richiedenti è pari a 41 anni e mezzo, valore in calo rispetto allo scorso anno, quando i richiedenti avevano, in media, 42 anni e mezzo.

Guardando alla scelta della tipologia di tasso, i richiedenti campani sembrano non aver dubbi; la riduzione ai minimi della differenza tra tasso fisso e variabile ha spinto sempre più aspiranti mutuatari ad orientarsi verso il fisso tanto che, nel corso del terzo trimestre 2019, è stato scelto dal 95% dei richiedenti mutuo in Campania; era l’89% nel terzo trimestre 2018.

Ad ottobre sono tornati i mutui al 100%

Se è vero che lo scorso trimestre, e in particolare il mese di settembre, hanno visto il ritorno della surroga, anche questi primi giorni di ottobre hanno portato importanti novità sul fronte dell’offerta mutui; alcuni Istituti sono tornati a proporre mutui al 100%, con tassi estremamente contenuti se paragonati al passato e senza necessità di ricorrere al Fondo Garanzia Prima casa.

«Se fino ad oggi i mutui al 100% erano prodotti accessibili solo attraverso il Fondo Garanzia Prima casa o pagando tassi molto elevati, anche superiori al 4%, adesso alcuni istituti di credito sono tornati a proporre questa tipologia di finanziamento senza necessità di accedere al Fondo e con tassi di interesse estremamente contenuti, intorno al 2,5%, valori che fino allo scorso anno erano riservati a mutui all’80%», spiega Ivano Cresto. «Poter accedere a questa tipologia di prestito senza necessità di ottenere la garanzia dello Stato è una buona notizia anche per coloro che vorranno comprare casa nel prossimo futuro e non saranno più legati ad un Fondo le cui risorse potrebbero - come già successo in passato - esaurirsi».

 

* L’analisi è stata realizzata su un campione di oltre 3.700 richieste di mutuo raccolte da utenti della Campania da Facile.it e Mutui.it nel corso del terzo trimestre 2018 e terzo trimestre 2019.


Fonte notizia: https://www.facile.it/


Facile it | osservatorio mutui | mutui | Campania | surroghe | finanziamento |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MARR: approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2020


Mutui: in Campania aumenta l段mporto medio richiesto (+4,7%)


Mutui: in Toscana aumenta l段mporto medio richiesto (+2,3%)


Mutui: nel Lazio aumenta l段mporto medio richiesto (+1,9%)


Mutui: in Sicilia aumenta l段mporto medio richiesto (+3,3%)


Mutui: richiesta media in aumento a Imperia e Genova, in calo a La Spezia e Savona


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Auto online: il 28% la compra tramite smartphone

Auto online: il 28% la compra tramite smartphone
Comprare l誕uto direttamente dallo smartphone? Pu sembrare fantascienza ma non lo . Come emerso dall丹sservatorio* MiaCar - Facile.it, nel 2020 il 28% degli utenti che hanno acquistato online un誕utomobile nuova o a km zero lo ha fatto dal proprio dispositivo mobile. Qual l段dentikit di chi compra l誕uto sul web? Il primo dato interessante quello anagrafico; se si guardano le f (continua)

Al via gli Open Day di Facile.it Partner

Al via gli Open Day di Facile.it Partner
Prende il via il tour di Open Day organizzati da Facile.it Partner, la rete di intermediari assicurativi indipendente pi grande d棚talia che fa capo a Facile.it; gli eventi toccheranno 5 regioni italiane e hanno l弛biettivo di presentare le molte opportunit e i vantaggi offerti dall誕zienda agli intermediari assicurativi che vogliono entrare a far parte della rete di Facile.it Partner. I (continua)

Facile.it: ecco quanto spendono le famiglie a Verona per le spese di casa

 Facile.it: ecco quanto spendono le famiglie a Verona per le spese di casa
Quanto costa vivere a Verona e provincia e quanto spendono le famiglie per i conti di casa? In occasione dell誕pertura del Facile.it Store di Verona (https://www.facile.it/store/verona.html), la web company ha analizzato nel dettaglio i costi che si devono sostenere nella citt di Verona e provincia per pagare mutui, prestiti, RC auto e moto, telefonia, luce e gas. Ecco cosa emerso.Assicura (continua)

Telefonia mobile: in media gli italiani spendono 126 euro l誕nno

Telefonia mobile: in media gli italiani spendono 126 euro l誕nno
Quanto spendiamo oggi per le tariffe di telefonia mobile? Per rispondere alla domanda Facile.it ha commissionato un段ndagine agliistituti di ricerca mUp Research e Norstat, realizzata su un campione rappresentativo della popolazione nazionale*, da cui emerso che, in media, gli italiani pagano 126 euro l誕nno. Guardando pi da vicino il campione intervistato emerge per che il 17% (continua)

Covid: oltre 30 milioni di persone hanno sviluppato nuove paure

Covid: oltre 30 milioni di persone hanno sviluppato nuove paure
Da pi di un anno a questa parte conviviamo con il virus, il quale non solo ha avuto conseguenze rilevanti sull弾conomia del Paese e sulle capacit di spesa delle famiglie, ma ha inciso anche sui comportamenti e sul benessere delle persone tanto che pi di 7 individui su 10, pari a oltre 30,7 milioni di italiani, hanno dichiarato di aver sviluppato paure che non avevano prima della pand (continua)