Home > News > Al Museo “MACRO” la parola alla materia con “ Roma D’Amor Confuso “ di Alex Caminiti e Federico Moccia

Al Museo “MACRO” la parola alla materia con “ Roma D’Amor Confuso “ di Alex Caminiti e Federico Moccia

scritto da: Andrea.gentili1a@libero.it | segnala un abuso

Al Museo “MACRO” la  parola alla materia con “ Roma D’Amor Confuso “ di Alex Caminiti e  Federico Moccia


Domenica 3 Novembre 2019 alle ore 17,00 Federico Moccia e Alex Caminiti saranno protagonisti al Macro Museo d’arte contemporanea di Roma della mostra "ROMA D'AMOR Confuso" Parola e Materia. Due artisti ricchi di sfaccettature e che spesso giocano con le etichette con cui si cerca di definirli – e limitarli – uniscono suggestioni e ispirazioni in una mostra che esalta le caratteristiche di entrambi, diventa cornice per nuove possibilità espressive e soprattutto un inedito omaggio a Roma; é una fusione di senso, un intreccio di possibilità, un grido di ribellione. “L’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è” affermava Paul Klee ed è proprio questo il filo rosso che lega le opere di Alex Caminiti alle parole di Federico Moccia, influenzandosi a vicenda in un gioco di specchi e rimandi che contribuisce alla fine a creare nuovi esemplari artistici, in una genesi in cui non ha più senso distinguere i due distinti contributi che diventano perfettamente fusi e complici. L'invisibile emerge dal non detto e si mostra. Due artisti noti nel mondo, capaci entrambi di imporsi all’attenzione del pubblico con eleganza e discrezione, che sanno che i confini sono solo orizzonti. Se da un lato la grande consapevolezza del segno, del colore e dello spazio compositivo – che ha permesso a Caminiti di muoversi con efficacia tra il figurativo e la libertà della materia che non soggiace a vincoli, ma esplora con curiosità l'informale – trova per la sua arte una grammatica che narra ciò che a volte si nasconde, dall'altro Moccia con esattezza millimetrica e grande spirito d'osservazione modella parole fertili che disegnano scenari che si muovono tra emozioni del quotidiano e un futuro ricco di possibilità, in un dialogo costante tra ieri e domani, tra cuore e sguardo, interno ed esterno. Parole, le sue, che non si nascondono mai dietro armature complesse, filtri o maschere, ma sanno andare dritte là dove serve, dove dimora il senso profondo di ognuno di noi che sopravvive alle mode, alle difficoltà, ai giudizi. Caminiti e Moccia non potevano che trovarsi: sono due narratori di vita straordinari, entrambi consapevoli del rapporto tra idea e forma, capaci di creare vortici affascinanti di stati d'animo sempre diversi. Ecco perché il loro incontro in queste opere promette provocazioni raffinate, giochi tra immagini e significati che si amplificano ben oltre le apparenze e che sanno legare le molte implicazioni di passato, presente e futuro, tra attualità, nostalgia e domande sul futuro. Roma, città complessa e suggestiva, contraddittoria e magnifica, fulcro di storia e tradizioni, motore eterno di cività, diventa spunto e Musa per il lavoro di due artisti che sanno onorare l’arte come forma di comunicazione che regala un personale punto di vista, non limitandosi all'atto creativo in sé o al desiderio di essere meramente decorativi. Caminiti e Moccia plasmano insieme la realtà di quella che Giotto definiva “città degli echi, città delle illusioni e città del desiderio”, vera capitale del tempo oltreché di una Nazione, raccontandola in modo nuovo e spiazzante. Citandosi a vicenda, mischiando l'anima, regalandosi sguardi, i due artisti creano un percorso contemporaneo che non manca di stupire e suggerire nuove interrogativi grazie alle loro visioni originali. Perché l'arte è la risposta a una domanda mai fatta. La parola si fa materia e la materia parla nel punto d'incontro di estremi che sanno somigliarsi senza tradire se stessi. "ROMA D'AMOR Confuso" Parola alla materia di Alex Caminiti e Federico Moccia MACRO Museo d'arte contemporanea di Roma domenica 3 Novembre 2019 ore 17,00 Via Nizza 138 - 00198 Roma (RM)

federicomoccia | alexcaminiti | romadamorcopnfuso |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Alex Schwazer assapora il successo dopo quasi 4 anni di squalifica per doping


Quando la gastronomia è arte


AleX Bevilacqua Tratto dal nuovo album “VISIONI D’INSIEME”, dal 4 ottobre in radio il primo singolo “Vita prima di te”


Netcoa incontra il Museo Correale di Terranova.


Notte dei Musei: #Niobedoloreeclamore al Museo Barracco


Dritan Mardodaj con due mostre a febbraio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Grande Storia raccontata ai ragazzi: “Ascolta Israele “ al teatro Cometa Off

La Grande Storia raccontata ai ragazzi: “Ascolta Israele “ al teatro Cometa Off
La Compagnia Teatro A e Valeria Freiberg; raffinata regista, mettono in scena uno spettacolo che l’Associazione “Ariadne” propone dal 28 al 31 gennaio al teatro Cometa Off in occasione della celebrazione del giorno della memoria: “ Ascolta, Israele “, una narrazione documentaristica, un tentativo artistico di trovare un’identificazione della realtà scenica con la realtà storica. Sulla scena sp (continua)

Cocktail per tre, con Franco Oppini al Teatro Marconi di Roma il 23 gennaio

Cocktail per tre, con Franco Oppini al Teatro Marconi di Roma il 23 gennaio
Rientra Franco Oppini con un Giovedì 23 gennaio ’20 alle ore 21.00 al Teatro Marconi debutterà in prima nazionale, rappresentato per la prima volta in Italia lo spettacolo “Cocktail per tre” (nel titolo originale Caprichos) per la regia di Marco Belocchi, tradotto da Pino Tierno. In scena Franco Oppini, Miriam Mesturino e Marco Belocchi. Cocktail per tre (nel titolo originale Caprichos) è una (continua)

Marilù Manzini si presenta anche come regista a Capri Hollywood 2019

Marilù Manzini si presenta anche come regista a Capri Hollywood 2019
Marilù S. Manzini è una scrittrice di successo, pittrice, scultrice, fotografa e, recentemente, regista di un film, in uscita nei prossimi mesi, tratto da un suo noto libro: “Il Quaderno Nero dell’Amore” della Rizzoli che ha costituito un vero e proprio “casus editoriale “ con oltre 100.000 copie vendute; la Manzini è anche autrice di un altro successo editoriale: “Io Non Chiedo Permesso”. Dopo (continua)

"IO SENZA TE...TU SENZA ME" di Mariangela Petruzzelli al Teatro Studio Keiros


Nell’ambito del Festival “ Il teatro che non c’era, ho bisogno di sentimenti” che si svolgerà fino al prossimo 15 dicembre al Teatro Studio Keiros, Mariangela Petruzzelli rappresenterà, in prima nazionale, ( interpreti Carmen Piccolo e Tiziano Ferracci ), la sua ultima fatica: “ IO SENZA TE… TU SENZA ME “. E’ uno spettacolo di parola intimo ed intenso, frutto di una drammaturgia lineare e “senti (continua)

Lanciato il progetto “ Umbria Charme “per una vacanza di lusso in Umbria

Lanciato il progetto “ Umbria Charme “per una vacanza di lusso in Umbria
Il progetto Umbria Charme prende forma dalla volontà di UmbriaBenessere e Umbria Convention & Events Bureau di creare, per il turista più esigente e attento, una casa lontano da casa, dove il concetto di hotel sparisce per lasciare spazio ad un’accoglienza familiare. Attenzione al dettaglio, capacità di emozionare e di offrire un’esperienza davvero irripetibile sono, però, le parole d’ordine delle (continua)