Home > Ambiente e salute > CONSORZIO VINI ASOLO: "IL NOSTRO METODO NEI REGOLAMENTI DI POLIZIA RURALE"

CONSORZIO VINI ASOLO: "IL NOSTRO METODO NEI REGOLAMENTI DI POLIZIA RURALE"

scritto da: Studiocru | segnala un abuso

CONSORZIO VINI ASOLO:


La richiesta avanzata dal Consorzio Vini Asolo Montello alle Amministrazioni locali durante un incontro ad Asolo

Il Consorzio Vini Asolo Montello ha incontrato i Sindaci dei Comuni dell’area di produzione dell’Asolo Prosecco per chiedere loro di inserire il Metodo Asolo Montello all’interno del regolamento di polizia rurale e di vietare l’uso di erbicidi. L’occasione per presentare la richiesta è stata un incontro tenutosi giovedì 7 novembre ad Asolo, in cui il Presidente del Consorzio Ugo Zamperoni ha illustrato alle Amministrazioni locali quali saranno i prossimi passi della denominazione. Presenti anche le associazioni di categoria. 
Il Metodo Asolo Montello è il documento programmatico redatto dal Consorzio che ha lo scopo di favorire una viticoltura integrata a bassa chimicizzazione attraverso tecniche viticole sostenibili e responsabili. Obiettivo del Metodo è la salvaguardia del territorio e del paesaggio, oltre che della salute dei cittadini.
“Sia il Consorzio che le Amministrazioni - spiega Zamperoni – hanno a cuore la tutela del territorio. Per questo motivo abbiamo chiesto ai Sindaci di recepire il Metodo Asolo Montello nei rispettivi regolamenti di polizia rurale: per porre le basi di una solida collaborazione sia con i Comuni che con gli altri enti pubblici, con lo scopo di mantenere intatto il nostro paesaggio, famoso in tutto il mondo grazie alla bellezza delle sue colline”.

“Quello di ieri - sottolinea Mauro Migliorini, Sindaco del Comune di Asolo – è stato un primo momento importante di confronto con gli enti pubblici. È fondamentale conoscere quali sono le azioni e le competenze del Consorzio, ed è lodevole la sua continua azione di difesa del territorio e di promozione delle eccellenze enologiche che ci contraddistinguono. Il metodo Asolo Montello rispecchia gli obiettivi di tutela e sostenibilità ambientale che il Comune di Asolo è costantemente impegnato a perseguire, mi auguro quindi che ci siano altri incontri di questo tipo, con lo scopo di continuare il dialogo e di costruire una collaborazione sempre più forte".
Il Metodo Asolo Montello, adottato dal Consorzio pochi mesi fa, si rivolge ai viticoltori, ai soci e ai consulenti che operano nel territorio della denominazione. I lavori sono stati coordinati dal professore e fitopatologo Michele Borgo, con la consulenza di Davide Genovese e Giovanni Pascarella, oltre che da Ugo Zamperoni, Simone Morlin e Mattia Bernardi del Gruppo Agronomico del Consorzio. Si tratta di una guida suddivisa in dieci schede tecniche che segue i processi colturali e agronomici in vigneto a partire dal suo nascere, in un percorso che include tutte le fasi di sviluppo e mantenimento.
Gli argomenti trattati nelle schede sono: impianto del vigneto, sistemazione del suolo vitato, materiale di moltiplicazione viticola, allevamento giovanile, potature di produzione, gestione del suolo, nutrizione, avversità e difesa, disciplinare di difesa integrata, trattamenti antiparassitari. A completare il Metodo un quaderno di campagna dove annotare tutte le fasi di sviluppo del vigneto.

Press info:
Chiara Brunato
Michele Bertuzzo

Treviso | Consorzio Asolo Montello | polizia rurale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ASOLO PROSECCO DOCG DIVENTA UN FRANCOBOLLO: OMAGGIO A UN'ECCELLENZA ITALIANA


ASOLO WINE TASTING 2018: NON SOLO PROSECCO


UNIVERSO PROSECCO: LE TRE DENOMINAZIONI INSIEME A VINITALY


ASOLO PROSECCO, AL VIA IL NUOVO PIANO DEL “CRU” DI COLLINA


ASOLO WINE TASTING 2019, AL VIA L’OTTAVA EDIZIONE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CHIARETTO DI BARDOLINO: FRANCO CRISTOFORETTI RIELETTO PRESIDENTE DEL CONSORZIO

CHIARETTO DI BARDOLINO: FRANCO CRISTOFORETTI RIELETTO PRESIDENTE DEL CONSORZIO
"I prossimi tre anni vedranno concretizzarsi l'impegno che la nostra filiera produttiva ha riversato sul riassetto della nostra denominazione" Franco Cristoforetti è stato rieletto Presidente del Consorzio di tutela del Chiaretto e del Bardolino durante il consiglio d’amministrazione tenutosi martedì 7 luglio 2020. Nella carica di vicepresidenti sono stati confermati Agostino Rizzardi e Davide Ronca. Compongono il rinnovato consiglio Matteo Birolli, Ivan Castelletti, Piergiuseppe Crestani, Fulvio Benazzoli, Mario Boni, Roberta (continua)

CANTINA VALPANTENA RIPARTE DAI PUNTI VENDITA

CANTINA VALPANTENA RIPARTE DAI PUNTI VENDITA
Aperto il negozio a Cassano Magnago, investimenti e nuove produzioni in arrivo a Colli Morenici: parte dalla Lombardia la strategia di rilancio della cooperativa Cantina Valpantena accellera sulla distribuzione diretta al pubblico. Dopo la chiusura di circa venti giorni imposta dall'emergenza legata al Covid-19, la rete di otto punti vendita collocati tra Veneto e Lombardia riparte con l'inaugurazione del nuovo negozio di Cassano Magnago, in provincia di Varese. L'apertura, prevista a febbraio e poi rimandata, si è tenuta lunedì 06 luglio. Il pun (continua)

PREMIO POESIA CANTINA VALPANTENA, PARTECIPAZIONE RECORD NELL'EDIZIONE DEDICATA A DANTE

PREMIO POESIA CANTINA VALPANTENA, PARTECIPAZIONE RECORD NELL'EDIZIONE DEDICATA A DANTE
Oltre 500 i componimenti in gara. Premiazione posticipata al 2021 Sono 508 le poesie inviate per partecipare alla sesta edizione del concorso ideato e promosso da Cantina Valpantena. Il bando, chiuso il 20 giugno dopo una proroga di due mesi a causa del lockdown legato al Covid-19, ha registrato una risposta record. Erano stati infatti 300 i componimenti in gara nell'edizione precedente. Il presidente della g (continua)

GIANNI TESSARI PRESENTA SCALETTE: IL SOAVE CLASSICO DOC CHE ESALTA LA TRADIZIONE

GIANNI TESSARI PRESENTA SCALETTE: IL SOAVE CLASSICO DOC CHE ESALTA LA TRADIZIONE
Dall'anima vulcanica del Cru Pigno a quella calcarea del Cru Tenda. Dopo il Perinato il nuovo vino giannitessari punta sull'identità classica della denominazione Dall’inconfondibile cifra stilistica di Gianni Tessari nasce Scalette, un vino con cui il viticoltore di Roncà (VR) punta alla massima esaltazione dell’identità e della tradizione della DOC Soave. Scalette è un Soave Classico DOC prodotto nel CruTenda, una delle 23 Unità Geografiche Aggiuntive che rientrano tra le zone storiche della denominazione. In questo Cru collinare e a suolo prevalentemente (continua)

CHIARETTO IN CANTINA: WEEKEND IN VIGNA SUL LAGO DI GARDA

CHIARETTO IN CANTINA: WEEKEND IN VIGNA SUL LAGO DI GARDA
Sabato 4 e domenica 5 luglio venti cantine del Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino saranno aperte al pubblico per visite e degustazioni Tornano gli appuntamenti in cantina con il vino rosa gardesano. Sabato 4 e domenica 5 luglio 2020 venti aziende produttrici del Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino apriranno le porte agli appassionati per visite guidate e degustazioni guidate. L’iniziativa Chiaretto in Cantina è stata organizzata unitariamente alla Fondazione Bardolino Top e al Comune di Bardolino ed è inse (continua)