Home > Ambiente e salute > CONSORZIO VINI ASOLO: "IL NOSTRO METODO NEI REGOLAMENTI DI POLIZIA RURALE"

CONSORZIO VINI ASOLO: "IL NOSTRO METODO NEI REGOLAMENTI DI POLIZIA RURALE"

scritto da: Studiocru | segnala un abuso

CONSORZIO VINI ASOLO:


La richiesta avanzata dal Consorzio Vini Asolo Montello alle Amministrazioni locali durante un incontro ad Asolo

Il Consorzio Vini Asolo Montello ha incontrato i Sindaci dei Comuni dell’area di produzione dell’Asolo Prosecco per chiedere loro di inserire il Metodo Asolo Montello all’interno del regolamento di polizia rurale e di vietare l’uso di erbicidi. L’occasione per presentare la richiesta è stata un incontro tenutosi giovedì 7 novembre ad Asolo, in cui il Presidente del Consorzio Ugo Zamperoni ha illustrato alle Amministrazioni locali quali saranno i prossimi passi della denominazione. Presenti anche le associazioni di categoria. 
Il Metodo Asolo Montello è il documento programmatico redatto dal Consorzio che ha lo scopo di favorire una viticoltura integrata a bassa chimicizzazione attraverso tecniche viticole sostenibili e responsabili. Obiettivo del Metodo è la salvaguardia del territorio e del paesaggio, oltre che della salute dei cittadini.
“Sia il Consorzio che le Amministrazioni - spiega Zamperoni – hanno a cuore la tutela del territorio. Per questo motivo abbiamo chiesto ai Sindaci di recepire il Metodo Asolo Montello nei rispettivi regolamenti di polizia rurale: per porre le basi di una solida collaborazione sia con i Comuni che con gli altri enti pubblici, con lo scopo di mantenere intatto il nostro paesaggio, famoso in tutto il mondo grazie alla bellezza delle sue colline”.

“Quello di ieri - sottolinea Mauro Migliorini, Sindaco del Comune di Asolo – è stato un primo momento importante di confronto con gli enti pubblici. È fondamentale conoscere quali sono le azioni e le competenze del Consorzio, ed è lodevole la sua continua azione di difesa del territorio e di promozione delle eccellenze enologiche che ci contraddistinguono. Il metodo Asolo Montello rispecchia gli obiettivi di tutela e sostenibilità ambientale che il Comune di Asolo è costantemente impegnato a perseguire, mi auguro quindi che ci siano altri incontri di questo tipo, con lo scopo di continuare il dialogo e di costruire una collaborazione sempre più forte".
Il Metodo Asolo Montello, adottato dal Consorzio pochi mesi fa, si rivolge ai viticoltori, ai soci e ai consulenti che operano nel territorio della denominazione. I lavori sono stati coordinati dal professore e fitopatologo Michele Borgo, con la consulenza di Davide Genovese e Giovanni Pascarella, oltre che da Ugo Zamperoni, Simone Morlin e Mattia Bernardi del Gruppo Agronomico del Consorzio. Si tratta di una guida suddivisa in dieci schede tecniche che segue i processi colturali e agronomici in vigneto a partire dal suo nascere, in un percorso che include tutte le fasi di sviluppo e mantenimento.
Gli argomenti trattati nelle schede sono: impianto del vigneto, sistemazione del suolo vitato, materiale di moltiplicazione viticola, allevamento giovanile, potature di produzione, gestione del suolo, nutrizione, avversità e difesa, disciplinare di difesa integrata, trattamenti antiparassitari. A completare il Metodo un quaderno di campagna dove annotare tutte le fasi di sviluppo del vigneto.

Press info:
Chiara Brunato
Michele Bertuzzo

Treviso | Consorzio Asolo Montello | polizia rurale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ASOLO PROSECCO DOCG DIVENTA UN FRANCOBOLLO: OMAGGIO A UN'ECCELLENZA ITALIANA


ASOLO WINE TASTING 2018: NON SOLO PROSECCO


UNIVERSO PROSECCO: LE TRE DENOMINAZIONI INSIEME A VINITALY


ASOLO PROSECCO, AL VIA IL NUOVO PIANO DEL “CRU” DI COLLINA


ASOLO WINE TASTING 2019, AL VIA L’OTTAVA EDIZIONE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SAN VALENTINO IN ROSA: IL CHIARETTO DI BARDOLINO PROTAGONISTA DI LAGO DI GARDA IN LOVE E DI AMORE. ASPETTANDO VERONA IN LOVE

SAN VALENTINO IN ROSA: IL CHIARETTO DI BARDOLINO PROTAGONISTA DI LAGO DI GARDA IN LOVE E DI AMORE. ASPETTANDO VERONA IN LOVE
Sarà il vino rosa del Garda Veronese il filo conduttore delle due iniziative dedicate agli innamorati, che quest’anno si svolgeranno in forma virtuale. Per l’occasione il Consorzio ha creato una bottiglia di Chiaretto in edizione limitata Il Chiaretto di Bardolino sarà anche quest’anno il #VinoRosadellAmore, il vino ufficiale di Lago di Garda in Love e di Amore. Aspettando Verona in Love, le due iniziative dedicate agli innamorati sul lago di Garda e nella città di Verona nel giorno di San Valentino. In tempi di pandemia i due eventi si svolgeranno in forma virtuale, sui social e in televisione, anziché coi consuet (continua)

ARRIVA L’APP FIVI: TROVARE I VIGNAIOLI INDIPENDENTI NON È MAI STATO COSÌ FACILE

ARRIVA L’APP FIVI: TROVARE I VIGNAIOLI INDIPENDENTI NON È MAI STATO COSÌ FACILE
Aggiornamenti sul mondo FIVI, geolocalizzazione delle cantine e info utili su eventi e fiere: in contatto diretto con i Vignaioli grazie alla nuova applicazione Si chiama App FIVI l’applicazione ufficiale della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, la prima tra le associazioni di vignaioli in Europa a utilizzare questo strumento di comunicazione e condivisione. L’app apre un canale diretto sul mondo FIVI, dando la possibilità di accedere facilmente al sito e di restare aggiornati sulle news dell’associazione. L’applicazione facilita inoltre l’incon (continua)

GELLIUS KNOKKE È IL MIGLIOR RISTORANTE ITALIANO IN BELGIO PER LA GUIDA GAULT&MILLAU

GELLIUS KNOKKE È IL MIGLIOR RISTORANTE ITALIANO IN BELGIO PER LA GUIDA GAULT&MILLAU
Il locale, aperto da tre anni nella cittadina fiamminga, è guidato dal giovane chef Davide Asta. Nel menù si combinano materie prime italiane e belghe, con tre percorsi degustazione dedicati alla pasta La cucina del Gellius brilla anche in Belgio. Nella sua diciottesima edizione la nota guida francese Gault&Millau ha assegnato a Gellius Knokke il premio come Miglior Ristorante Italiano in Belgio. Dopo aver visitato anonimamente oltre milleduecento ristoratori, la guida ha premiato la cucina del giovane chef Davide Asta, per quattro anni allievo di Alessandro Breda al Gellius di Od (continua)

PASTICCERIA FILIPPI: UN CLICK E IL PANETTONE È SOTTO L’ALBERO

 PASTICCERIA FILIPPI: UN CLICK E IL PANETTONE È SOTTO L’ALBERO
Regali a distanza grazie al rinnovato e-commerce della Pasticceria vicentina. Con l’ordine si consegnano anche messaggi d’auguri ad amici e parenti Con lo shop online tinto di rosso e decorato con addobbi natalizi, la Pasticceria Filippi si presta al ruolo di Babbo Natale dei dolci. L'azienda situata a Zanè (Vicenza) offre la possibilità di regalare e inviare panettoni e altre delizie ai propri cari, accompagnando il dono con un messaggio di auguri realizzato sulla nuova grafica natalizia targata Filipp (continua)

AIS VENETO PRESENTA VINETIA 2021 E I SETTE MIGLIORI VINI DELLA REGIONE

AIS VENETO PRESENTA VINETIA 2021 E I SETTE MIGLIORI VINI DELLA  REGIONE
Online dal 20 novembre la nuova edizione della guida dedicata ai vini veneti. Assegnato il Premio Fero alle etichette che si sono distinte tra gli oltre duemila assaggi L'Associazione Italiana Sommelier Veneto presenta la nuova edizione di Vinetia – Guida ai vini del Veneto, portale online dedicato alle eccellenze enologiche della regione che sarà consultabile al sito vinetia.it a partire dal 20 novembre 2020.I Sommelier hanno inoltre assegnato il Premio Fero ai sette vini che, durante i panel di degustazione per la redazione della guida, hanno ottenuto il punteg (continua)