Home > Arte e restauro > Il talento piemontese Matteo Fieno alla Milano Art Gallery presentato da Salvo Nugnes

Il talento piemontese Matteo Fieno alla Milano Art Gallery presentato da Salvo Nugnes

scritto da: Ufficio_stampa | segnala un abuso

Il talento piemontese Matteo Fieno alla Milano Art Gallery presentato da Salvo Nugnes


Una scalata di successi da capogiro per il giovane pittore di Alba. Dopo Biennale Milano Matteo Fieno è ora pronto per tagliare il nastro alla sua prima personale. Declinazioni al femminile verrà infatti inaugurata alle 18 di venerdì 22 novembre presso la Milano Art Gallery. La storica galleria di via Alessi 11, sita nel centro nevralgico della città del Duomo, ospiterà la mostra del talento piemontese che ormai è conosciuto ai più come l’artista delle donne. L’evento verrà presentato da Salvo Nugnes, curatore di mostre e grandi eventi a cui lo stesso Matteo Fieno ha preso parte più volte in quanto selezionato dal comitato.

Imprenditore alberghiero delle Langhe, Matteo Fieno intraprende seriamente il percorso artistico, iniziato per puro divertimento, a partire dal 2018, con Female Art Design. Avviato assieme alla moglie per far conoscere i suoi lavori al mondo digitale, il progetto raggiunge ben presto più di 50.000 follower su Instagram.

Uomo dei record artistici, l’artista viene riconosciuto con il Premio Bienal de Canarias e subito viene selezionato per la mostra Pro Biennale presentata dal prof. Vittorio Sgarbi a Venezia. Riceve quindi il Premio Canaletto e il Premio Caravaggio come “prova della qualità del suo lavoro nel panorama artistico contemporaneo”. A consolidare questa rapida ascesa la sua presenza nella mostra Spoleto Arte e nella Biennale Milano, entrambe presentate da Vittorio Sgarbi.

Sicuramente contribuisce al sorprendente successo il fatto che Fieno dedichi particolare attenzione alla figura femminile, soprattutto al corpo della donna. Con lo scopo di raccontarne il vissuto per avvicinare l’osservatore al “comune desiderio di sentirsi più umani e, magari, un po’ meno cinici e disillusi”, l’autore scava nell’impressione per giungere all’essenza del suo soggetto. È così che il corpo comunica, svela con le sue pose e le sue nudità “la verità delle sue imperfezioni”, permettendo quindi di avvicinarsi al mistero, secondo Fieno.

Insomma, un 2019 intenso, che culminerà il 22 novembre con il vernissage di Declinazioni al femminile, l’esposizione interamente dedicata al fascino e alla sensibilità di questo artista intraprendente. Le sue opere potranno essere ammirate nel cuore di Milano fino al 6 dicembre, dal lunedì al sabato dalle 14.30 alle 19. L’ingresso è libero.

Per informazioni è possibile chiamare lo 0424 525190, il 388 7338297, scrivere a info@milanoartgallery.it oppure visitare il sito www.milanoartgallery.it.

Matteo fieno | milano art gallery | vittorio sgarbi | salvo nugnes | declinazioni al femminile | biennale milano | spoleto arte |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Milano Art Gallery celebra la donna con Matteo Fieno e la sua personale Declinazioni al femminile


VIOLENZA DOMESTICA: ALLONTAMENTO DA CASA ANCHE PER IPOTESI LIEVISSIME


Matteo Fieno inaugura la sua personale a Milano con ospiti di spicco


CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA "LA MIA TERRA


In Carnia_Tutti sullo Zoncolan per la fienagione


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Milano Art Gallery riapre con Maria Rita Parsi e Salvo Nugnes

La Milano Art Gallery riapre con Maria Rita Parsi e Salvo Nugnes
Inaugurazione indimenticabile quella del 1° luglio, per la Milano Art Gallery che riapre, dopo la chiusura forzata per l’emergenza imposta dal Covid, con la mostra L’Arte delle donne. Madrina dell’evento la psicologa e scrittrice Maria Rita Parsi che ha voluto lasciare il suo contributo insieme al curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes, direttore della Galleria, e al fotografo Roberto Villa, amico di Pier Paolo Pasolini e di Dario Fo. La kermesse si è confermata quale evento pensato per le donne, oltre che sulle e con le donne. Si è voluta rivolgere a tutti quegli artisti che si sono ispirati al mondo femminile, per avere una visione più ampia sulla tematica e permettere un confronto più ricco e stimolante. Tutto ciò che riguarda l’universo femminile, infatti, è diventato motivo di discussione attraverso le opere espos (continua)

Pro Biennale di Sgarbi conferma la partnership con Broker Insurance Group

Pro Biennale di Sgarbi conferma la partnership con Broker Insurance Group
Ormai partner irrinunciabile per gli eventi organizzati da Spoleto Arte, BIG – Broker Insurance Group si prepara ad uno dei più attesi eventi artistici a seguito della ripresa dopo l’emergenza Covid: la Pro Biennale a Venezia. L’arte, quindi,  riparte dalla città lagunare e lo fa con la mostra Pro Biennale, che inaugurerà il 23 luglio allo Spoleto Pavilion presso Palazzo Ivancich, Castello 4421, a pochi passi da Piazza San Marco, con l’organizzazione dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes e la presentazione di Vittorio Sgarbi. Includendo nello spazio espositivo oltre 200 opere di artisti it (continua)

L’artista Puccio al Tgcom24, l’intervista di Spoleto Arte

L’artista Puccio al Tgcom24, l’intervista di Spoleto Arte
Valentina Puccio, giovane artista di origini siciliane, ha visto le sue creazioni protagoniste di un servizio di Tgcom24 per il format Arte in quarantena e così ne abbiamo approfittato per saperne di più. Artista della scuderia di Spoleto Arte, ha voluto spiegarci la sua Cyber Art. Al Tgcom24 per il format Arte in quarantena troviamo un contributo a lei dedicato. Le piace l’iniziativa di portare direttamente a casa l’arte contemporanea durante l’isolamento? Assolutamente sì, è stata un' iniziativa eccellente! A causa del lockdown gli Italiani sono rimasti a lungo chiusi in casa. Questo programma ha regalato loro un momento di svago giornaliero. È stata l’occasione pe (continua)

Spoleto Arte: l’artista Maria Petrucci in un’intervista

Spoleto Arte: l’artista Maria Petrucci in un’intervista
È originaria di Toffia, dove tuttora risiede, l’artista Maria Petrucci. Con un video pubblicato sulla piattaforma del Tgcom24 per il format Arte in quarantena, la pittrice e scultrice della scuderia di Spoleto Arte risponde così alle nostre domande. Nata sul finire degli anni Trenta, Maria Petrucci intende ora lasciare al suo comune, in regalo ai suoi concittadini, il suo museo. A breve uscirà il servizio a lei dedicato del Tgcom24 per il format “Arte in quarantena”. Cosa ne pensa di quest’iniziativa? In questo momento in cui sembrano esistere solamente dolore e incertezze, portare  nelle case della gente l’arte che viene dall’inconscio è un buona cosa, dà speranza. Nel suo percorso artistico si è dedicata tanto alla pittura quanto alla scultura. C’è un’o (continua)

Giuliana Maddalena Fusari al Tgcom24, l’intervista di Spoleto Arte

Giuliana Maddalena Fusari al Tgcom24, l’intervista di Spoleto Arte
Di recente, il format Arte in quarantena del Tgcom24 ha portando in primo piano l’arte di Giuliana Maddalena Fusari. Artista di Spoleto Arte, la Fusari ha un interessante percorso alle spalle. Tale da rendere il suo stile riconoscibile e fuori dal comune. Abbiamo voluto farle qualche domanda in merito. Di recente, il format Arte in quarantena del Tgcom24 ha portando in primo piano l’arte di Giuliana Maddalena Fusari. Artista di Spoleto Arte, la Fusari ha un interessante percorso alle spalle. Tale da rendere il suo stile riconoscibile e fuori dal comune. Abbiamo voluto farle qualche domanda in merito. Il TGcom24 ha dato il via alla piattaforma Arte in Quarantena, su cui compare un serv (continua)