Home > Cultura > Grande successo dell’evento di presentazione del libro su Giuseppe Maglione curato da Marco Eugenio Di Giandomenico

Grande successo dell’evento di presentazione del libro su Giuseppe Maglione curato da Marco Eugenio Di Giandomenico

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

Grande successo dell’evento di presentazione del libro su Giuseppe Maglione curato da Marco Eugenio Di Giandomenico


Giovedì 7 novembre 2019, presso l’ex Chiesa di San Carpoforo dell’Accademia di Belle Arti di Brera, si è svolta con grande successo la presentazione del libro “l’Estro del Gusto. Giuseppe Maglione, artista della pizza sostenibile”, edito da Apeiron Edizioni (Napoli, 2019), curato dal critico dell’arte sostenibile Marco Eugenio Di Giandomenico, cui partecipano anche come autori: Gianluca Festa (Sindaco del Comune di Avellino), Pasquale Giuditta (già Dirigente del Ministero delle Politiche Agricole, Responsabile dei rapporti con l’UNESCO), Roberto Favaro (Professore di Storia della Musica e vice direttore dell’Accademia di Belle Arti di Brera), Roberto Rosso (Professore di Fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Brera), Filippo Cannata (lighting designer).

La presentazione è avvenuta nell’ambito di un evento sul dialogo tra i linguaggi creativi dell’arte contemporanea nell’era delle nuove tecnologie, con un focus sul food (in particolare sulla pizza) e sulla musica, organizzato dall’ARD&NT Institute (Accademia di Belle Arti di Brera e Politecnico di Milano) (www.ardent-institute.it) e dall’Associazione ETHICANDO (www.ethicando.it), e promosso dalla piattaforma comunicativa Betting On Italy (BOI), la quale divulga mediaticamente le iniziative artistiche e culturali di maggiore ricaduta di edificazione sociale.

Sono intervenuti, per illustrare le relative realtà produttive di eccellenza, l’artista napoletano della pizza, Giuseppe Maglione, titolare di Daniele Gourmet ad Avellino, oggi tra le migliori espressioni creative dell’arte culinaria, e Gianluca Pasini, titolare della Molino Pasini, con quasi cento anni di storia, azienda leader nell’arte della farina sostenibile.

Roberto Favaro, vice direttore dell’Accademia di Brera, ha aperto i lavori con un’interessante relazione sui rapporti tra il food e la musica, due espressioni creative oggi più che mai in stretto collegamento grazie all’incessante sviluppo delle nuove tecnologie.

Marco Eugenio Di Giandomenico, docente all’Accademia di Brera, ha presentato il libro in qualità di curatore e ha illustrato le più attuali teorie filosofiche (soprattutto d’oltreoceano) circa il senso del gusto come strumento umano di apprensione estetica, motivando, pertanto, l’inclusione del food tra le arti applicate.

Gianluca Festa, sindaco del Comune di Avellino, è intervenuto sull’importanza di figure artistiche del tipo dello chef Giuseppe Maglione, che utilizza prodotti locali per le sue pizze, valorizzando, pertanto, il territorio irpino.

Roberto Rosso, docente all’Accademia di Brera, ha relazionato in merito ai rapporti tra il food, e in particolare la pizza, e la fotografia nell’era digitale.

L’evento inoltre ha goduto della performance musicale di un talentuoso studente del master SOUNDART dell’ARD&NT Institute, Mariusphere, il quale ha eseguito alcuni brani utilizzando un pianoforte “apparecchiato” per l’occasione, con utensili da cucina inseriti tra le corde, producendo sonorità e suggestioni ritmiche in dialogo creativo con l’arte del food, leitmotiv culturale dell’iniziativa.

L’evento si è concluso con una degustazione delle ottime pizze di Giuseppe Maglione.


Ph. PALMARIX

****************

Per informazioni:

ARD&NT Institute, via Brera n. 28 – 20121 Milano

E-mail: ardentinstitute.communications@gmail.com

 

Associazione ETHICANDO, via U. Visconti Di Modrone n. 38 – 20122 Milano

E-mail: ethicando.presidency@gmail.com

 

milano | evento | cibo | musica | arte | 7 novembre |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

SCARPE DI COLLA è il nuovo singolo di EUGENIO RIPEPI


EUGENIO RIPEPI da il via ad una nuova operazione nel cantautorato italiano: IL 45 GIRI SOCIALE


“Alberto Sordi segreto” - il primo libro sulla vita privata del grande attore scritto dal cugino Igor Righetti


Edizione 2017 Roma - Fiera Esoterika


"L'Arte del Cibo e la Musica" - Evento organizzato da l’ARD&NT Institute e l’Ass. ETHICANDO (Milano, 7 novembre)


EUGENIO RIPEPI: “ROMA NON SI RADE” è il nuovo album del cantautore ligure in uscita il 3 luglio


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”
C’è un Regno incantato che sorge sulle colline di Vetralla, piccolo borgo nei dintorni di Viterbo. Ed è il Regno di Babbo Natale. Un luogo magico, dove chiunque varchi i suoi cancelli, torna inevitabilmente bambino. Perché si dice che il Natale sia dei più piccoli, ma in realtà il Natale è di tutti: da zero a mille anni. Questo meraviglioso mondo riapre le sue porte il prossimo 18 settembre e resterà aperto 7 giorni su 7 fino al 17 gennaio 2021. Un lungo periodo, anche se per il Natale non c’è mai troppo tempo, nel quale chiunque potrà immergersi in un’atmosfera incredibile e unica. Un percorso emozionale posizionato su oltre 4 mila mq, dove lui, il padrone di casa, quel signore un po’ d’antan, vestito di ros (continua)

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini
Ennesima prova superata per la nota Associazione Occhio dell' Arte APS e la sua Presidente, la giornalista ed organizzatrice di eventi Lisa Bernardini. Ha riscosso infatti grande successo a Venezia, lo scorso 11 settembre, presso la Sala della Musica del CA' SAGREDO HOTEL *****L, l'appuntamento culturale dal titolo "Lo chiamavano Trinità" - Racconti da una magia (1970/2020), in occasione dei 50 anni dall'uscita dal film. L' Organizzazione si è svolta sotto l’egida morale della  (continua)

"Lo chiamavano Trinità" a Venezia


Appuntamento a Venezia il prossimo 11 Settembre, alle ore 19.00, per ricordare i 50 anni del cult movie “Lo chiamavano Trinità", che proprio in questo 2020 festeggia il traguardo del mezzo secolo di vita. L’organizzazione, sotto l’egida morale della Città di Venezia, in collaborazione con l’Associazione Veneziana Albergatori e l’Associazione culturale Occhio dell’Arte APS, è in concomitanza con la Mostra del Cinema di quest’anno,  e l’evento culturale prodotto ha come titolo “Lo chiamavano Trinità” – Racconti da una magia  (1970/2020). Grazie all’accoglienza nello storico e  (continua)

Premio letterario Milano International

Premio letterario Milano International
Il Milano International si propone come un premio popolare aperto a tutti, proprio per dare spazio ai neofiti e agli emergenti, donando loro grande visibilità. E’ uscito da poco  il bando del Premio letterario Milano International, kermesse cultural-chic che abbina la tradizione letteraria italiana alla modernità mitteleuropea e che trova la sua cornice ideale nella città di Milano, capitale europea dell’editoria e crocevia internazionale di cultura, moda, stili di vita. La manifestazione conclusiva di premiazioni si svolgerà come ogni anno presso l (continua)

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition
Il fondatore dei Goblin celebra i 45 anni di "Profondo rosso" e regalerà ai fan un live "da paura". "Sono passati 45 anni da Profondo Rosso con Dario Argento e 40 da Dèmoni con Lamberto Bava, il tempo passa ma questi film sono sempre amati dal pubblico e ringrazio  la manifestazione Mangiacinema per averci voluto premiare. Per l'occasione farò un mio concerto in solo, a Salsomaggiore Terme il 18 settembre".Ha commentato così, Claudio Simonetti, con queste parole di (continua)