Home > Economia e Finanza > Claudio Descalzi, al via il “Progetto Africa”: energia e agricoltura insieme per la sostenibilità

Claudio Descalzi, al via il “Progetto Africa”: energia e agricoltura insieme per la sostenibilità

scritto da: Pressreleasecd | segnala un abuso


Eni, Coldiretti e Bonifiche Ferraresi lanciano il "Progetto Africa": l'AD Claudio Descalzi sottolinea il valore dell'iniziativa e parla dell'impegno del Gruppo nei Paesi in cui opera.

Claudio Descalzi, Eni collabora all'iniziativa green progetto Africa

Claudio Descalzi: Eni insieme a Coldiretti e Bonifiche Ferraresi nel "Progetto Africa"

Onorati di far parte di questo progetto. Così l'AD Claudio Descalzi lo scorso 12 ottobre ha commentato l'accordo sottoscritto dal Gruppo insieme a Bonifiche Ferraresi e a Coldiretti. L'intesa impegna le tre realtà a collaborare per promuovere in Africa, attraverso lo sviluppo di progetti mirati, una crescita economica sostenibile e l'agricoltura a ridotto impatto ambientale. Si comincia con il Progetto Ghana: insieme al governo locale, Eni ha da tempo avviato iniziative per creare uno sviluppo duraturo in aree particolarmente depresse. Nello specifico sarà realizzato un centro di formazione per lo sviluppo agricolo: inoltre si lavorerà per dare vita a nuove imprese dove far lavorare i giovani dopo gli studi. L'ottica è creare un tessuto di imprese legate alle attività agricole. Se si generano nuove opportunità di formazione e lavoro, si creano le basi affinché le comunità locali possano sfruttare le potenzialità del territorio e migliorare le proprie condizioni di vita, mitigando conseguentemente anche i fenomeni migratori. Il progetto prevede l'assegnazione di un'indennità giornaliera agli studenti per l'intero periodo di studi con obbligo di frequenza. Il Gruppo guidato da Claudio Descalzi punta inoltre a estendere tale iniziativa anche in altre regioni del Ghana e nei Paesi dell'Africa sub-sahariana in cui è presente.

Claudio Descalzi: la mission green di Eni

Parlando del valore dell'iniziativa, l'AD di Eni Claudio Descalzi ha sottolineato come il modello di cooperazione definito nell'accordo, fondendo efficacemente competenze e tecnologia, risponda a due esigenze "imprescindibili per il nostro tempo". Da un lato "la necessità di contribuire in modo sostenibile allo sviluppo sociale ed economico delle comunità locali dei Paesi in via di sviluppo". Dall'altro punta a promuovere "un modello di produzione di energia sempre più sostenibile e improntato alla decarbonizzazione". Non a caso anche recentemente, in occasione della settimana del clima di New York e dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, l'AD Claudio Descalzi ha parlato del costante impegno del Gruppo sul fronte della sostenibilità. La lotta al cambiamento climatico si coniuga con le necessità di garantire l'accesso universale a un'energia pulita, di favorirne consumo e produzione responsabili, di promuovere innovazione e ridurre disparità. Per farlo Eni punta su competenze e tecnologie e sulla creazione di partnership come quella sottoscritta con Coldiretti e Bonifiche Ferraresi: fattori chiave per massimizzare la creazione di un valore duraturo, che va oltre le logiche di profitto di breve termine e che consente di crescere insieme ai Paesi e alle realtà con cui collaborano.


Fonte notizia: http://www.affaritaliani.it/economia/eni-progetto-africa-foreste-la-green-mission-di-descalzi-630946.html


Claudio Descalzi | Eni |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Claudio Descalzi a Genova: su “Formiche.net” l’intervento dell’AD di Eni al Festival Limes


Claudio Descalzi al “Corriere della Sera”: il risveglio dell’economia, i primi segnali ci sono


Le strategie di Eni: Claudio Descalzi soddisfatto della collaborazione con Sonatrach


Eni avanza negli Emirati Arabi: importante operazione per il Gruppo guidato da Claudio Descalzi


Accelerare sulla decarbonizzazione: l’AD di Eni Claudio Descalzi a “Med Virtual Dialogue”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Eni, l’AD Claudio Descalzi: l’impegno del Gruppo per la completa neutralità carbonica al 2050

Eni per un futuro energetico completamente decarbonizzato: l'AD Claudio Descalzi ha parlato del forte impegno del Gruppo per la neutralità carbonica.Eni al 2050 illustrata dall'AD Claudio DescalziIn linea con i criteri delineati nell'Accordo di Parigi, Eni è fortemente impegnata per favorire il raggiungimento della completa neutralità carbonica entro il 2050. In un messaggio pubblicato sul sito de (continua)

Eni, Claudio Descalzi fa visita al Presidente dell’Angola: sul tavolo nuove iniziative

Claudio Descalzi ha dichiarato che Eni intende investire 7 miliardi di dollari sullo sviluppo energetico dell'Angola.Claudio Descalzi: il punto sui progetti angolaniLa strategia esplorativa di Eni in Angola continua a dare i suoi frutti. Il giacimento offshore di Agogo, scoperto due anni fa nel Blocco 15/06, in acque angolane, ha consentito al Gruppo di ottenere finora due miliardi di barili di oi (continua)

L’AD di Eni Claudio Descalzi: ricerca e innovazione essenziali per un futuro positivo

Eni, siglato un nuovo accordo quadro con il Politecnico di Milano: intervenuto all'evento, l'AD Claudio Descalzi ha ricordato come per un futuro positivo sia "essenziale puntare sulla ricerca scientifica e sull'innovazione". Eni, evento per il rinnovo della collaborazione con il Politecnico di Milano: l'intervento dell'AD Claudio DescalziÈ "un accordo di importanza strategica che ci dà grande forz (continua)

Claudio Descalzi: ridurre drasticamente l’impronta carbonica, la strategia di Eni

"I principi dell'economia circolare saranno tra i pilastri strategici": così l'AD Claudio Descalzi in un intervento ad "Adnkronos" che illustra gli obiettivi di Eni al 2050."Eni sta cambiando volto, in modo radicale e irreversibile": le parole di Claudio Descalzi ad "Adnkronos"Economia circolare e riduzione drastica dell'impronta carbonica sono le fondamenta della trasformazione di Eni, (continua)

Claudio Descalzi: Eni accelera nel suo percorso di trasformazione con il Piano 2021-2024

Eni accelera la trasformazione iniziata nel 2014 con una nuova Strategy quadriennale che la proietta verso l'obiettivo delle zero emissioni nel 2050: il commento dell'AD Claudio Descalzi. Eni lancia il Piano 2021-2024: il focus dell'AD Claudio DescalziL'anno "più difficile della storia dell'industria energetica" è alle spalle. Eni ora guarda avanti, come sottolineato lo scorso 19 febbraio dall'AD (continua)