Home > Altro > Le Pmi e la sfida dell段nnovazione

Le Pmi e la sfida dell段nnovazione

articolo pubblicato da: Ricoh Italia | segnala un abuso

Ricoh ha raccolto il parere di 3.300 manager di Pmi europee per capire cosa significhi per loro fare innovazione.

Le aziende di ogni settore sono impegnate a trovare nuovi modi per crescere ed avere successo. Raggiungere questi obiettivi è più complicato rispetto anche solo a cinque anni fa, dal momento che il mercato è più ampio ed è cambiato in modo radicale. Reagendo in modo errato ai cambiamenti, le Pmi lasciano il proprio futuro nelle mani del caso. I manager delle aziende devono comprendere che il terreno di gioco non è più lo stesso e agire di conseguenza.

Una nuova ricerca promossa da Ricoh Europe e condotta da Coleman Parkes analizza il modo in cui i manager delle Pmi si relazionano all’innovazione e alla necessità di evolvere rapidamente.

Il 59% dei manager sostiene che l’innovazione sia una priorità assoluta e il 34% è addirittura convinto che la propria azienda potrà fallire entro il 2020 se non riuscirà trasformarsi per rispondere ai cambiamenti attualmente in atto nel mercato.

 

Per innovazione le Pmi intervistate intendono: 

  • lo sviluppo di nuovi prodotti (aspetto citato dal 60% del campione)
  • l’implementazione di nuove tecnologie negli ambienti di lavoro (56%) 
  • l’introduzione di miglioramenti graduali nei processi (54%) 

Sebbene l’innovazione sia dunque considerata un elemento imprescindibile per competere, il 47% afferma di temere i cambiamenti rilevanti e il 30% ammette di non saper da che parte cominciare.

Tempo di cambiamenti

Il 78% delle Pmi afferma che il settore in cui opera è cambiato molto negli ultimi cinque anni e il 75% ritiene che nei prossimi cinque è destinato a mutare ancora. Dalla ricerca è emerso come i fattori che hanno portato ai maggiori cambiamenti sono stati: evoluzione delle aspettative da parte dei clienti (31%), aumento della competizione (31%), automazione sempre maggiore delle attività (27%), nuovi requisiti normativi (27%) e incertezza economica (25%). Le tecnologie e la digital revolution stanno generando impatti in tutti i settori. Il 74% del campione afferma che la tecnologia aiuti ad innovare e ad aumentare la produttività e secondo il 46% un più ampio utilizzo delle tecnologie digitali consentirebbe di essere più innovativi. 

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Innovazione e Pmi: un percorso che parte da oggi


Ricerca Ricoh: innovazione, un concetto poliedrico per le Pmi europee


Innovazione e Pmi: le persone al centro del cambiamento


Ricerca Ricoh: le Pmi e la sfida dell段nnovazione


Identikit delle Pmi che crescono al ritmo dell段nnovazione


Pmi e innovazione: la parola alle aziende europee


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Ricoh a drupa 2020

 Ricoh sarà presente alla più importante fiera mondiale dedicata alla stampa presentando un’ampia gamma di soluzioni grazie alle quali i professionisti del settore possono trasformare il loro business.    Il mercato della stampa è in un momento di trasformazione e gli operatori del settore devono riuscire a innovare il business. Questo sarà il fil (continua)

Ricoh Italia premia la creativit degli studenti

 I ragazzi dell’istituto Salesiano S. Ambrogio Opera Don Bosco di Milano sono stati protagonisti di un contest grafico per la realizzazione di un calendario. A vincere Gaia Pedretti e Chiara Tabacco, premiate per la qualità del risultato e la capacità progettuale. Ricoh Italia vuole essere fonte di ispirazione per le nuove generazioni di studenti, stimolando la loro capac (continua)

Ricerca Ricoh: la trasformazione digitale passa dalla formazione

 Dalla ricerca Ricoh “The Future of Work” emerge come i dipendenti europei considerino le tecnologie digitali una grande opportunità, a patto che le aziende li aiutino ad ampliare le competenze per stare al passo con la trasformazione degli ambienti di lavoro.  I dipendenti europei guardano con ottimismo alle opportunità che la tecnologia porterà negli u (continua)

La gestione documentale diventa servizio: quali vantaggi per le aziende?

I Managed Document Services di Ricoh offrono soluzioni "su misura" per ottimizzare i processi di gestione documentale. La possibilità di accedere alle informazioni quando e dove serve influisce su ogni aspetto dell’attività di una azienda. Per gestire con efficacia i flussi documentali non è sufficiente implementare nuove tecnologie: è necessario valuta (continua)

Pmi: trasformare il business per rispondere alle nuove esigenze del mercato

Il ritmo del cambiamento nell’era digitale continua a porre le Pmi di fronte a nuove sfide. Da una ricerca Ricoh emerge come queste aziende stiano trasformando l’offerta per stare al passo con le nuove richieste dei clienti. Quasi un quarto (24%) dei manager delle Pmi europee coinvolti nella ricerca Ricoh prevede che per la sopravvivenza del business sarà determinante tras (continua)