Home > Esteri > Inaugurata a Roma la seconda edizione del Festival della Cucina Azerbaigiana

Inaugurata a Roma la seconda edizione del Festival della Cucina Azerbaigiana

scritto da: Andrea.gentili1a@libero.it | segnala un abuso

Inaugurata a Roma la seconda edizione del Festival della Cucina Azerbaigiana


Con grande successo di pubblico è stata inaugurata il 27 novembre la seconda edizione del Festival della Cucina Azerbaigiana. Dopo il successo della prima edizione, che nel 2017 ha riunito gli amanti delle prelibatezze della cucina dell'Azerbaigian per una tre giorni da tutto esaurito, quest'anno l'iniziativa si svolge nel cuore del centro storico di Roma: il Ristorante Doney, Hotel The Westin Excelsior Rome, in Via Vittorio Veneto 125. Presenti all’inaugurazione, tra gli altri, numerosi esponenti del mondo politico con ampia rappresentanza di membri del governo e del Parlamento, dei mondi economico, accademico e mediatico. Nel corso della serata gli chef giunti a Roma appositamente per l’occasione hanno preparato piatti facenti capo ad una cucina caratterizzati da profumi e sapori orientali, ricchi di spezie che si fondono con materie prime di ottima qualità, dando così vita a creazioni tanto belle quanto gustose quali Dolma, Gutab, Pilaf, Pahklava. Non è mancato il tradizionale tè aromatico, sinonimo dell'ospitalità tipica del popolo azerbaigiano, e la melagrana, simbolo dell'Azerbaigian. Veramente esaltanti i vini "Sadaf", "Marjan" e "Makhmari", prodotti da "Shirvan wines" con il marchio "Meysari", che si distinguono per gusto, colore e aroma e che esaltano la storia antica di una vinificazione che, diffusa in Italia, contribuisce allo sviluppo del turismo enologico in Azerbaigian oltre che a piazzarsi alle prime posizioni della produzione di vini altamente biologici. L'Azerbaigian è il paese maggiore per dimensioni, popolazione ed economia di tutto il Caucaso meridionale. Negli ultimi anni l'economia del paese è in costante crescita. Partner affidabile dell'Italia, tra i due paesi esiste un legame solido, di carattere di partenariato strategico. L'Azerbaigian è il principale fornitore di greggio per l'Italia e il più importante destinatario del Made in Italy nel Caucaso meridionale. E' noto per il suo modello multiculturale, basato sulla convivenza armoniosa di varie religioni ed etnie, riflesse anche nella sua cucina. Il Festival continua nelle giornate del 28 e 29 novembre, quando tutti potranno assaporare i piatti della cucina azerbaigiana a cena con un menù a buffet presso il Ristorante Doney, preparato dagli chef azerbaigiani.

azerbaigian | festivalcucina | doneyroma |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


Beer Attraction e BBTech Expo 2019 al taglio del nastro


#SENZAFESTIVAL - Il 28 febbraio alle 18 un evento per sottolineare l'importanza e il valore dei festival e dei contest italiani


Migliori Tipi Di carta da parati per la cucina, Assolutamente Da Non Perdere


Mangiare al centro di Roma


Lo spirito del pianeta _ da venerdì 25 maggio a Chiuduno.. Fino al 10 giugno .. L'unico festival di musiche e danze etniche da tutto il mondo.. All'interno unica data in Italia per Carlos Nunez.. Il N 1 della cornamusa n


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Grande Storia raccontata ai ragazzi: “Ascolta Israele “ al teatro Cometa Off

La Grande Storia raccontata ai ragazzi: “Ascolta Israele “ al teatro Cometa Off
La Compagnia Teatro A e Valeria Freiberg; raffinata regista, mettono in scena uno spettacolo che l’Associazione “Ariadne” propone dal 28 al 31 gennaio al teatro Cometa Off in occasione della celebrazione del giorno della memoria: “ Ascolta, Israele “, una narrazione documentaristica, un tentativo artistico di trovare un’identificazione della realtà scenica con la realtà storica. Sulla scena sp (continua)

Cocktail per tre, con Franco Oppini al Teatro Marconi di Roma il 23 gennaio

Cocktail per tre, con Franco Oppini al Teatro Marconi di Roma il 23 gennaio
Rientra Franco Oppini con un Giovedì 23 gennaio ’20 alle ore 21.00 al Teatro Marconi debutterà in prima nazionale, rappresentato per la prima volta in Italia lo spettacolo “Cocktail per tre” (nel titolo originale Caprichos) per la regia di Marco Belocchi, tradotto da Pino Tierno. In scena Franco Oppini, Miriam Mesturino e Marco Belocchi. Cocktail per tre (nel titolo originale Caprichos) è una (continua)

Marilù Manzini si presenta anche come regista a Capri Hollywood 2019

Marilù Manzini si presenta anche come regista a Capri Hollywood 2019
Marilù S. Manzini è una scrittrice di successo, pittrice, scultrice, fotografa e, recentemente, regista di un film, in uscita nei prossimi mesi, tratto da un suo noto libro: “Il Quaderno Nero dell’Amore” della Rizzoli che ha costituito un vero e proprio “casus editoriale “ con oltre 100.000 copie vendute; la Manzini è anche autrice di un altro successo editoriale: “Io Non Chiedo Permesso”. Dopo (continua)

"IO SENZA TE...TU SENZA ME" di Mariangela Petruzzelli al Teatro Studio Keiros


Nell’ambito del Festival “ Il teatro che non c’era, ho bisogno di sentimenti” che si svolgerà fino al prossimo 15 dicembre al Teatro Studio Keiros, Mariangela Petruzzelli rappresenterà, in prima nazionale, ( interpreti Carmen Piccolo e Tiziano Ferracci ), la sua ultima fatica: “ IO SENZA TE… TU SENZA ME “. E’ uno spettacolo di parola intimo ed intenso, frutto di una drammaturgia lineare e “senti (continua)

Lanciato il progetto “ Umbria Charme “per una vacanza di lusso in Umbria

Lanciato il progetto “ Umbria Charme “per una vacanza di lusso in Umbria
Il progetto Umbria Charme prende forma dalla volontà di UmbriaBenessere e Umbria Convention & Events Bureau di creare, per il turista più esigente e attento, una casa lontano da casa, dove il concetto di hotel sparisce per lasciare spazio ad un’accoglienza familiare. Attenzione al dettaglio, capacità di emozionare e di offrire un’esperienza davvero irripetibile sono, però, le parole d’ordine delle (continua)