Home > Eventi e Fiere > Natale in Reggia 2019, IV edizione nella reale residenza borbonica di portici dal 6 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020

Natale in Reggia 2019, IV edizione nella reale residenza borbonica di portici dal 6 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020

scritto da: Renail87 | segnala un abuso

Natale in Reggia 2019, IV edizione nella reale residenza borbonica di portici dal  6 Dicembre 2019 al 6 Gennaio 2020


 Le luci natalizie, i canti e la musica tipica, le bancarelle di artigianato, le leccornie colorano gli ambienti della Reggia di Portici addobbati per la festa più sentita dell’anno. “Natale in Reggia” è l’evento che ormai da quattro anni appassiona migliaia di visitatori che giungono da tutta la Campania. Una manifestazione organizzata dal Dipartimento di Agraria dell’Università ‘Federico II’ di Napoli in collaborazione con il Centro MUSA e con il MAVV, dalla Città metropolitana di Napoli e dal Comune della città di Portici.

Il programma dell’evento che si svolgerà dal 6 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 è fitto di iniziative. Il Galoppatoio Reale diverrà  un luogo dove grandi e piccini ritorneranno a dialogare attraverso il tema del gioco e dove sarà possibile incontrare i personaggi - principe del Natale nell’immaginario collettivo, come la Befana che arriverà nella mattinata del 6 gennaio.  Spettacoli, visite guidate, animazione, visite teatralizzate, seminari, stand di prodotti tipici e artigianato, degustazioni, postazioni scientifiche dove ricercatori e personale del Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II  esporranno, con esperimenti e dimostrazioni tematiche, le ricerche svolte all’interno della struttura universitaria. Ad esempio il 7 dicembre si terrà un seminario che affronterà gli aspetti legati alle fake news sulla sicurezza degli alimenti; ancora, nello stesso giorno sarà allestito un laboratorio sui meccanismi della percezione olfattiva e sulle molecole odorose del vino. L’edificio del Maneggio Coperto di Portici ospiterà una mostra mercato con circa 30 espositori che proporranno idee regalo, addobbi natalizi, prodotti tipici e specialità gastronomiche. Il mercatino sarà  visitabile nei giorni 6 dicembre (dalle ore 15:30 alle ore 21), 7 dicembre (dalle ore 10:30 alle ore 21:30) e 8 dicembre (dalle ore 10 alle ore 21).  L’Associazione Italiana Amici del Presepio (sede di Ercolano) allestirà una mostra di arte presepiale che sarà inaugurata il 14 dicembre. Grande novità dell’edizione 2019 della kermesse sarà  il “Festival della tombola napoletana” promossa dal MAVV Wine Art Museum: nei giorni 6 e 7 dicembre negli spazi del Piano Nobile della Reggia (presso la Sala Bianca) alle ore 20 si terranno due tombolate, una con protagonista Paolo Neroni, attore e vincitore di una edizione del format televisivo "La sai l'ultima?" , l’altra con protagonista Amedeo Colella e Dario Carandente che metteranno su la prima tombola dove dal “panaro” usciranno le canzoni napoletane al posto dei numeri.

Gioco, magia, spettacolo e sostenibilità: un’occasione imperdibile per visitare la Reggia di Portici in una veste originale ed unica, per vivere in maniera alternativa la magia del Natale.
L’evento è ad ingresso gratuito; è possibile parcheggiare le auto gratuitamente all’interno della struttura (fino ad esaurimento dei posteggi a disposizione).

Il programma completo della manifestazione su www.nataleinreggia.it.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La TOP cover dedica la cover ad Angela Ruggeri fotomodella, atleta professionista


Video Residence UAE: Come ottenere il Residence Visa negli Emirati Arabi Uniti?


Easy Rider, il mito della motocicletta – Motociclette alla Reggia di Venaria


Come costruire un funnel su Facebook efficace per il tuo eCommerce


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano
È già in libreria il racconto “Storia di un (quasi) amore in quarantena”, primo libro del giornalista napoletano Davide Gambardella, edito da Graus e scritto in piena quarantena, quasi un instant book si potrebbe dire. In molti hanno parlato di amori e storie in quarantena, persino di tradimenti, eppure la narrazione di Gambardella è abbastanza insolita e si distingue bene dalle altre pub (continua)

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD
Un progetto ambizioso nasce al Sud, in Campania, e si presenta, con autorevolezza, come un’iniziativa di cui molto probabilmente se ne avvertiva l’esigenza già da mesi, prima del difficile periodo collegato al lockdown. Nasce infatti Gruppo Artisti del Gusto, grazie ad un accentuato spirito di gruppo, ad una coesione tanto visionaria quanto forte tra una quindicina di professionisti, di varia (continua)

Arte e dolci nel ricordo di Luciano De Crescenzo ai Quartieri Spagnoli di Napoli

Arte e dolci nel ricordo di Luciano De Crescenzo ai Quartieri Spagnoli di Napoli
A un anno dalla scomparsa di Luciano De Crescenzo i Quartieri Spagnoli di Napoli celebrano l’indimenticabile scrittore napoletano con un’iniziativa artistica a vico Tre Regine (angolo via De Deo): l’inaugurazione sabato 18 luglio alle 11.30 di un mural dal titolo “O pallone miez ‘e macchine”, opera di Michele Quercia e Francesca Avolio. Alla manifestazione, promossa dall’Associazione Quartier (continua)

La proposta del Maestro Pasticcere Gennaro Volpe, la zeppola di San Giuseppe dolce per la festa della Mamma

La proposta del Maestro Pasticcere Gennaro Volpe, la zeppola di San Giuseppe dolce per la festa della Mamma
La Festa della Mamma non ha un dolce simbolo, come il panettone a Natale o la colomba a Pasqua. Perciò Gennaro Volpe, pluripremiato Maestro della storica pasticceria "Volpe" ubicata ai Colli Aminei (Napoli), ha proposto la "Zeppola di San Giuseppe" - già dolce simbolo della Festa del Papà - anche come emblema dei festeggiamenti legati alla Festa della Mamma. Perchè un dolc (continua)

Sei torte dai nomi di madri famose nella cultura pop, l’idea della Pasticceria Seccia per la festa della mamma

Sei torte dai nomi di madri famose nella cultura pop, l’idea della Pasticceria Seccia per la festa della mamma
Il covid 19 avrà pure sacrificato la festa del papà e il consueto assaggio delle zeppole di San Giuseppe a marzo, ma non la festa della mamma in questa fase due appena iniziata in Italia. La tradizione vuole che la seconda domenica di maggio, mese mariano, si festeggino le mamme nel nostro paese e non può mancare perciò domenica 10 maggio una torta ad hoc, pensata per l’occasione. Seguendo se (continua)