Home > Cultura > Il M° Stefano Mainetti presenta a Roma "Rendering Revolution"

Il M° Stefano Mainetti presenta a Roma "Rendering Revolution"

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

Il M° Stefano Mainetti presenta a Roma


Novità in vista per il M° Stefano Mainetti.

E' giunta da pochi giorni l'ufficialità che Stefano, tra i più accreditati compositori italiani, dalla poliedrica esperienza internazionale, ha assunto, per titoli e meriti, l’incarico di docente di Composizione per la Musica Applicata alle Immagini presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Istituto di Alta Formazione Musicale attualmente diretto da Roberto Giuliani ed afferente al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dello Stato Italiano. 

“E’ un incarico che ho accettato con grande piacere e che mi onora" - ha dichiarato a caldo Mainetti - "sia per il prestigio che il Conservatorio di Santa Cecilia si è guadagnato in Italia e nel mondo, sia per gli illustri Maestri che mi hanno preceduto, nel rispetto dei quali proseguirò l’insegnamento di quest’arte che è sempre stata una mia grande passione”. 
E' pertanto accompagnato da questo ennesimo riconoscimento ricevuto in carriera, che si aggiunge alla consueta attività di affermato compositore di musica per cinema, televisione e teatro, che Mainetti  si accinge a tenere prossimamente a Roma  una Masterclass su Rendering Revolution; suo progetto presentato pubblicamente nel 2017 al MAXXI - Museo  nazionale delle arti del XXI secolo -  e che sta ricevendo  molti consensi anche all’estero. 

"Rendering Revolution è una esperienza di musica aumentata" - ci tiene a sottolineare il Maestro. 
"Aumentata perché aggiunge una dimensione alla musica; oltre al tempo, infatti, aggiunge lo spazio, all'interno del quale si svolge Rendering Revolution, che di fatto e' un meccanismo che permette di sfruttare questo spazio dentro il quale gli spettatori si muovono; passando da un ambiente all'altro, la partitura cambia in maniera continua e coerente grazie ad una disposizione particolare degli elementi musicali che ne permettono la fruizione".
Mainetti conclude, promettendo di spiegare tutto dettagliatamente nel  workshop romano: "In Rendering Revolution la tecnologia non è vista come una diminutiobensì come parte integrante del progetto e paritetica alle altre arti qui rappresentate, anche se l’elemento da cui tutto si dipana rimane la musica.
Oltre due anni di preparazione per ultimare concettualmente Rendering Revolution  sono valsi al musicista romano una Menzione d’Onore dal Conservatorio di Santa Cecilia di Roma per la valenza scientifica e artistica; quello stesso Conservatorio dove Mainetti concluse il corso di Composizione con il massimo dei voti e che da pochi giorni gli ha riconosciuto la Cattedra come Docente. 
Su invito dell'Ing. Giovanni Costantini, Direttore del Master in “Sonic Arts” e del Corso di formazione in Music Production, istituiti presso l’Aula del Master Universita’ di Roma Tor Vergata dal 2011, Stefano Mainetti terrà la Masterclass il prossimo 12 dicembre, presso l'Aula del Master (P10) della Facoltà di Lettere (I° Piano - Via Columbia 1) 
Il workshop sarà gratuito ma a numero chiuso. Per partecipare bisognerà prenotarsi a mastersonicarts@uniroma2.it

Stefano Mainetti | Rendering Revolution | Roma | 12 dicembre |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Successo annunciato per il M° Stefano Mainetti


Stefano Mainetti, applausi per la sua Multiversus Namaz


Stefano Barba aiuta a gestire le emozioni di un atleta professionista


Per sempre malgrado tutto. La ricetta di coppia con Pino Insegno e Alessia Navarro


GUARDARE LE STELLE NON È COME LEGGERE IL GIORNALE: il secondo singolo di Stefano Vergani in rotazione radiofonica


CONVEGNO ARCHEOCLUB


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”

Il prossimo 18 settembre riapre “IL REGNO DI BABBO NATALE”
C’è un Regno incantato che sorge sulle colline di Vetralla, piccolo borgo nei dintorni di Viterbo. Ed è il Regno di Babbo Natale. Un luogo magico, dove chiunque varchi i suoi cancelli, torna inevitabilmente bambino. Perché si dice che il Natale sia dei più piccoli, ma in realtà il Natale è di tutti: da zero a mille anni. Questo meraviglioso mondo riapre le sue porte il prossimo 18 settembre e resterà aperto 7 giorni su 7 fino al 17 gennaio 2021. Un lungo periodo, anche se per il Natale non c’è mai troppo tempo, nel quale chiunque potrà immergersi in un’atmosfera incredibile e unica. Un percorso emozionale posizionato su oltre 4 mila mq, dove lui, il padrone di casa, quel signore un po’ d’antan, vestito di ros (continua)

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini

Successo per l'Occhio dell' Arte a Venezia con Lisa Bernardini
Ennesima prova superata per la nota Associazione Occhio dell' Arte APS e la sua Presidente, la giornalista ed organizzatrice di eventi Lisa Bernardini. Ha riscosso infatti grande successo a Venezia, lo scorso 11 settembre, presso la Sala della Musica del CA' SAGREDO HOTEL *****L, l'appuntamento culturale dal titolo "Lo chiamavano Trinità" - Racconti da una magia (1970/2020), in occasione dei 50 anni dall'uscita dal film. L' Organizzazione si è svolta sotto l’egida morale della  (continua)

"Lo chiamavano Trinità" a Venezia


Appuntamento a Venezia il prossimo 11 Settembre, alle ore 19.00, per ricordare i 50 anni del cult movie “Lo chiamavano Trinità", che proprio in questo 2020 festeggia il traguardo del mezzo secolo di vita. L’organizzazione, sotto l’egida morale della Città di Venezia, in collaborazione con l’Associazione Veneziana Albergatori e l’Associazione culturale Occhio dell’Arte APS, è in concomitanza con la Mostra del Cinema di quest’anno,  e l’evento culturale prodotto ha come titolo “Lo chiamavano Trinità” – Racconti da una magia  (1970/2020). Grazie all’accoglienza nello storico e  (continua)

Premio letterario Milano International

Premio letterario Milano International
Il Milano International si propone come un premio popolare aperto a tutti, proprio per dare spazio ai neofiti e agli emergenti, donando loro grande visibilità. E’ uscito da poco  il bando del Premio letterario Milano International, kermesse cultural-chic che abbina la tradizione letteraria italiana alla modernità mitteleuropea e che trova la sua cornice ideale nella città di Milano, capitale europea dell’editoria e crocevia internazionale di cultura, moda, stili di vita. La manifestazione conclusiva di premiazioni si svolgerà come ogni anno presso l (continua)

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition

Claudio Simonetti tra i grandi nomi di Mangiamusica – Mangiacinema Edition
Il fondatore dei Goblin celebra i 45 anni di "Profondo rosso" e regalerà ai fan un live "da paura". "Sono passati 45 anni da Profondo Rosso con Dario Argento e 40 da Dèmoni con Lamberto Bava, il tempo passa ma questi film sono sempre amati dal pubblico e ringrazio  la manifestazione Mangiacinema per averci voluto premiare. Per l'occasione farò un mio concerto in solo, a Salsomaggiore Terme il 18 settembre".Ha commentato così, Claudio Simonetti, con queste parole di (continua)