Home > Cultura > A Messina si spaccia davanti alle scuole: cosa si può fare a riguardo?

A Messina si spaccia davanti alle scuole: cosa si può fare a riguardo?

articolo pubblicato da: gtrambusti | segnala un abuso

A Messina si spaccia davanti alle scuole: cosa si può fare a riguardo?

È di ieri, 10 dicembre 2019, la notizia che in provincia di Messina, a Patti, sono stati arrestati degli spacciatori che offrivano e vendevano droga ai ragazzi delle scuole, fuori da alcuni istituti.

È piuttosto ovvio che, se gli spacciatori vanno davanti alle scuole, è perché sanno che qualche ragazzo abboccherà al loro amo, e diventerà un tossicodipendente. Se i ragazzi a cui verrà offerta la droga saranno informati sugli effetti e sui rischi degli stupefacenti, probabilmente rifiuteranno quella “roba”. Se invece le uniche informazioni a disposizione dei ragazzi saranno quelle delle serie TV o dei cantanti che non fanno mistero di drogarsi abitualmente, non sarà impossibile che avranno voglia di provare.

I volontari dell’associazione internazionale “Un Mondo Libero dalla Droga” crede che arrivare a informare i ragazzi prima che lo facciano gli spacciatori, sia la chiave per arginare e risolvere il problema.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | L Ron Hubbard | Messina | spaccio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ritrovarsi di Raffaele Messina


Dario Castilletti, ballerino professionista: cerco di entrare nella mia zona di comfort


Massimiliano De Luca: Non pensavo di riuscire a correre per 42 chilometri


Per questo mi chiamo Giovanni


DOMENICA TRIS DI GRANFONDO TARGATE ACSI, GF VINCENZO NIBALI E “DELLA VERNACCIA” IMPERDIBILI


A Taormina si parla di prevenzione sismica. Grande successo per il seminario “Dal terremoto di Messina al crollo del ponte Morandi” rivolto all’Ordine degli Ingegneri


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Proposto ad Albenga il test antidroga per gli amministratori comunali

Proposto ad Albenga il test antidroga per gli amministratori comunali
Può un amministratore pubblico essere un tossicodipendente? Come un autista di autobus deve essere sobrio al volante, e nessuno si scandalizzerebbe se fosse sottoposto a test, anche chi è stato scelto per guidare una comunità dovrebbe farlo senza essere sotto l’effetto di stupefacenti. Il testo della mozione afferma che i rappresentanti dei cittadini devono essere &ldquo (continua)

Giovani spacciatori davanti a scuola, un pericolo da non sottovalutare

Giovani spacciatori davanti a scuola, un pericolo da non sottovalutare
Si sa che i ragazzi tendono a fidarsi dei propri coetanei più che degli adulti, ecco perché uno spacciatore di 17 anni può risultare particolarmente pericoloso. Spesso infatti, a convincere i giovani a cominciare a drogarsi, non sono spacciatori professionisti sconosciuti, ma proprio i loro amici, magari di un anno o due più grandi, che “la sanno lunga” per (continua)

La droga può causare la perversione del ruolo genitoriale

La droga può causare la perversione del ruolo genitoriale
Dalla recente cronaca di gennaio 2020: Rimini, una madre porta la droga al figlio in carcere (cocaina e hashish, un pastore tedesco l’ha annusata in tempo); Lecco, una madre accompagna il figlio 30enne a comprare cocaina ed eroina; Arezzo, a una madre di un bambino di 4 anni vengono sequestrati 100.000 euro di cocaina, viene arrestata e i poliziotti giocano con il bimbo ment (continua)

Passare dalla marijuana a droghe più pericolose: mito o realtà?

Passare dalla marijuana a droghe più pericolose: mito o realtà?
Analizziamo qualche dato statistico per mettere un po’ di ordine sul soggetto della marijuana e del passaggio alle droghe pesanti: Il 70% dei tossicodipendenti ha cominciato dalla marijuana; Chi usa la marijuana, ha il triplo della probabilità di fare uso di eroina in futuro; Un terzo di chi usa marijuana, fa uso di altre sostanze stupefacenti. Ognuno può tr (continua)

Marijuana e sigarette elettroniche

Marijuana e sigarette elettroniche
Guardando per strada qualcuno che “svapa” nessuno penserebbe che si stia drogando… e invece potrebbe star fumando uno “spinello elettronico”! È chiaro che la stragrande maggioranza di chi usa la sigaretta elettronica fuma essenze del tutto innocue, ma c’è chi sta cercando di sfruttare la diffusione di questo modo alternativo di fumare per diffonde (continua)