Home > Economia e Finanza > Investimenti in economia: meglio farlo negli immobili che nei titoli di Stato

Investimenti in economia: meglio farlo negli immobili che nei titoli di Stato

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Investimenti in economia: meglio farlo negli immobili che nei titoli di Stato


 Garantirsi un buon margine di redditività investendo bene i propri capitali: una sfida non facile per chi ha deciso di far fruttare i propri risparmi. In precedenza, abbiamo evidenziato la scelta degli italiani di puntare soprattutto al comparto immobiliare piuttosto che ad altre forme d’investimento, una tendenza confermata più volte anche dalla nostra agenzia immobiliare a Taranto Cambio Casa.

Stando ad un’attenta analisi condotta qualche settimana fa da Idealista, nella lotta tra investimenti immobiliari e Btp a 10 anni ad avere la meglio sono i primi. In altri termini, investire in case e locali commerciali è più redditizio rispetto ai nostri titoli di Stato, soprattutto a causa del rendimento al ribasso di quest’ultimi negli ultimi mesi.

Guardando ai dati del terzo trimestre 2019, gli analisti di Idealista hanno sottolineato come il tasso di rendimento del mercato residenziale italiano si è attestato ai massimi degli ultimi 5 anni, al punto da garantire una redditività sei volte maggiore di quella dei Btp a 10 anni. Le ragioni di tale fenomeno sono presto spiegate: i rendimenti immobiliari aumentano in virtù della crescita degli affitti, con i canoni di locazione che crescono più dei prezzi di vendita. E ad essere interessati non è solo il segmento residenziale (6,8%), ma anche quello commerciale (9,6%), dei box (6,3%) e degli uffici (8%).

Con riferimento alle sole abitazioni, le città con il più alto rendimento sono Biella (9,3%) seguita da Siracusa (8,6%) e Novara (8,3%), ma non sfigurano neanche i grandi centri urbani come Milano (6,8%), Torino (6,1%), Roma (5,5%) e Napoli (5,2%). A livello generale, bene anche i rendimenti di locali commerciali e uffici, ma a segnare un progresso notevole sono soprattutto i box (6,3%) nonostante questo segmento rimanga il meno vantaggioso per gli investitori in tutti i mercati monitorati.

A conferma della tradizione di investire nel mattone, per gli italiani affidarsi ai mercati finanziari resta un rischio, specie quando il quadro politico si presenta instabile. Ciò che invece rappresenta un’ottima opportunità di rendimento sono le case in vendita a Taranto proposte da Immobiliare Cambio Casa insieme a tante altre offerte, comprese le interessantissime soluzioni di locazione.


Fonte notizia: http://cambiocasasrl.biz/


agenzia immobiliare Taranto | agenzie immobiliari Taranto | case in vendita Taranto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Consulenza immobiliare a Dubai: Sergio Alberti parla del nuovo progetto


Il 2013: annus horribilis per il settore dell’edilizia


Investire oggi nel mattone è la via più affidabile, perchè allora non lo fanno tutti?


Ottava Edizione Conferenza sulla Comunicazione e sui Media BRAND IDENTITY. L’IDENTITA’ FRA IMPRESE, BRAND, PRODOTTI E SERVIZI 4 dicembre 2013 Ore 9.30-17.00 Auditorium Enel - Roma, Viale Regina Margherita 125


MASTER IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA


Terna: Luigi Ferraris, transizione energetica e sviluppo sostenibile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Real Estate: la ricetta per il rilancio secondo Confedilizia

Real Estate: la ricetta per il rilancio secondo Confedilizia
Rilancio dell’immobiliare nell’era Covid: Confedilizia propone le sue misure e si auspica un miglioramento del Decreto Agosto. Riaccendere il motore dell’economia in un contesto di emergenza sanitaria è oggi quanto mai una condizione essenziale per il futuro del nostro Paese, e sfruttare la congiuntura negativa del momento potrebbe essere un’occasione preziosa per riformare alcuni settori chiave. Tra questi, c’è sicuramente quello immobiliare e il mondo delle case in vendita.Il Decreto Agosto è sicuramente un primo pa (continua)

Agroalimentare: dal Recovery Fund una spinta al rinnovamento

Agroalimentare: dal Recovery Fund una spinta al rinnovamento
Agricoltura e futuro: dal Recovery Fund un forte impulso a efficientamento e ammodernamento delle macchine agricole. Le ripercussioni economiche scaturite dalla pandemia non impediscono all’agricoltura di porre le basi per un futuro all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità, e il Recovery Fund rappresenta in questo caso un’imperdibile occasione di rinnovamento. Tecnologizzazione delle macchine agricole, investimenti, logistica ecc, sono solo alcuni degli obiettivi che tutto il settore primario è chi (continua)

Finestre: mercato europeo in affanno, ma vola il legno-alluminio

Finestre: mercato europeo in affanno, ma vola il legno-alluminio
Mercato europeo delle finestre: vendite in calo nel 2020 e in tutto il 2021. Sale la quota degli infissi in legno-alluminio. Il mercato europeo di serramenti e finestre in legno si avvia a registrare un calo consistente nel 2020: è il quadro tracciato da uno studio condotto da Interconnection Consulting – società di studio di mercati – che prevede un meno 9,8% delle vendite rispetto allo stesso periodo dello scorso anno in tutta l’Europa occidentale.Facile intuire la causa di questa frenata, ovvero la crisi sanitar (continua)

Venezia, spray antiaggressione salva commessa da violenza sessuale

Venezia, spray antiaggressione salva commessa da violenza sessuale
Difesa delle donne: l’utilizzo di uno spray antiaggressione consente a una commessa di Venezia di sfuggire a un tentativo di violenza sessuale. Un corteggiamento insistente finito per diventare un tentativo di stupro. È quanto accaduto a una giovane commessa di un negozio a Venezia alcuni giorni fa. A metterla in salvo, uno spray peperoncino.A raccontare la triste vicenda è la stessa ragazza al Gazzettino.it. Il malintenzionato, un uomo tedesco sulla sessantina, inizialmente apparso come un normale cliente, da diversi giorni bazzicava (continua)

Termiti del legno: scoperta in Brasile una nuova specie

Termiti del legno: scoperta in Brasile una nuova specie
Trattamento antitarlo: Tauritermes Bandeirai, la termite del Caatinga brasiliano che ama il legno secco. La famiglia dei tarli del legno, in particolare delle termiti, si arricchisce di un nuovo elemento oggetto di studio di biologi e ricercatori. Dalla lontana Caatinga – una vasta regione vegetativa del deserto nord-orientale del Brasile – e dalla suggestiva foresta atlantica brasiliana, è stato scoperto un nuovo esemplare del genere Tauritermes, ovvero la quinta specie mai individuata.Diciamo (continua)