Home > Sport > Ernesto Pellegrini, l’acquisto di Rumenigge raccontato al Festival dello Sport

Ernesto Pellegrini, l’acquisto di Rumenigge raccontato al Festival dello Sport

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Durante la seconda edizione del Festival dello Sport di Trento, promosso dalla Gazzetta dello Sport, Ernesto Pellegrini ricorda i suoi anni alla presidenza dell'Inter, soffermandosi sul rapporto con l'attaccante Karl-Heinz Rummenigge, due volte Pallone d'Oro.

Ernesto Pellegrini

Festival dello Sport, Ernesto Pellegrini: "Rummenigge simbolo della mia Inter"

Dal 10 al 13 ottobre scorso si è tenuto il Festival dello Sport di Trento, il secondo appuntamento della rassegna organizzata dalla Gazzetta dello Sport. Durante la prima giornata della kermesse, quest'anno incentrata sul tema "Il fenomeno, i fenomeni", uno degli incontri è stato dedicato a Karl-Heinz Rummenigge: insieme al Pallone d'Oro erano presenti sul palco l'ex calciatore Beppe Bergomi ed Ernesto Pellegrini, a capo del Gruppo omonimo, che ha ricoperto la carica di Presidente dell'Inter dal 1984 al 1995. "Volevo presentarmi al tifo con un grande giocatore e ho pensato subito a Kalle - spiega nel suo intervento - lo dico con rispetto degli altri, non ci sono stati altri giocatori all'infuori di lui". Oltre al valore indiscusso come giocatore, per l'ex Presidente il suo acquisto non ha significato soltanto un investimento: "Era un giocatore di caratura mondiale, che aveva vinto tanti trofei, ma anche un uomo dalla grande umanità. Volevo un simbolo per la mia Inter e Kalle lo ha bene interpretato. Era un uomo eccezionale e modesto, semplice: la semplicità alberga nei cuori dei grandi uomini e lui lo è". Oltre ad essere uno dei primi acquisti dell'era Pellegrini, Rumenigge all'Inter è stato promotore di un ingaggio che si rivelerà fondamentale nella vittoria dello "scudetto dei record": "Fu lui a suggerirmi di prendere Lothar Matthaus, anzi, lo portò addirittura a casa mia".

Ernesto Pellegrini, l'uomo dello scudetto dei record

Presidente e Amministratore Delegato, Ernesto Pellegrini nasce a Milano nel 1940. Dopo aver ricoperto il ruolo di Capo Contabile in Bianchi, azienda storica di biciclette, entra nel mondo della ristorazione collettiva e nel 1975 fonda Pellegrini S.p.A.: ad oggi il Gruppo è leader nei servizi per le aziende a livello nazionale e internazionale. Nel 1984 l'imprenditore acquista la società calcistica F.C. Internazionale, diventandone Presidente: durante il suo primo anno ingaggia l'attaccante tedesco Karl-Heinz Rummenigge, già due volte vincitore del Pallone d'Oro. Negli anni successivi la squadra stenta a decollare, soprattutto visto il dominio del Napoli di Maradona e del Milan degli olandesi. L'attesa dei tifosi viene ripagata abbondantemente nel 1989, quando l'Inter, allenata da Giovanni Trapattoni, conquista lo scudetto della stagione 1988-1989, il tredicesimo per la società: è lo "scudetto dei record" con 26 vittorie e sole 2 sconfitte. L'anno successivo arriva la Supercoppa Italiana, mentre nel 1991 l'Inter conquista la sua prima Coppa Uefa (oggi Europa League). Durante i suoi ultimi anni di presidenza, Ernesto Pellegrini porta la società a vincere anche il secondo titolo europeo: nel 1995, con l'acquisto di Massimo Moratti, finisce l'era di un Presidente ancora oggi ricordato e amato.


Fonte notizia: https://www.cultura360.eu/2019/ernesto-pellegrini-scelsi-rummenigge-perche-era-un-campione-ma-anche-un-uomo-dalla-grande-caratura-e-umanita/


Ernesto Pellegrini |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Presidente Ernesto Pellegrini: un 2019 in continua crescita per il Gruppo


30mila pasti gratuiti per gli anziani: l’iniziativa di Ernesto Pellegrini nell’emergenza Coronavirus


Fase 2, Ernesto Pellegrini si affida a Burioni per la riapertura


Progettazione Giardini 3D: la Video presentazione di Pellegrini Giardini


Ernesto Esposito approda da Sarenza con tutta la sua audacia!


"Fragile per pianoforte e voce", in collaborazione con Andrea Pellegrini, è il nuovo album di Maestro Pellegrini!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pietro Vignali, per l’ex Sindaco di Parma un calvario giudiziario durato 10 anni

Pietro Vignali, per l’ex Sindaco di Parma un calvario giudiziario durato 10 anni
Dopo 10 anni di vicende giudiziarie, lo scorso inverno Pietro Vignali ha ottenuto la completa assoluzione dall’accusa di assunzioni clientelari durante il suo mandato come Sindaco di Parma Un'inchiesta partita nel 2011 e che si è conclusa solo nel 2020 con l'assoluzione e la riabilitazione. Per Pietro Vignali, ex primo cittadino di Parma, la battaglia non è ancora finita.Pietro Vignali: sul presunto caso 'dirigentopoli' accuse tanto infamanti quanto inconsistenti"A fine 2010 ero il quarto sindaco più amato d'Italia ed erano gli anni dei grandi progetti. Parma, inoltre, guidava (continua)

Alessandro Fioretto, AD di Italchimica, commenta il successo dell’attività

Alessandro Fioretto, AD di Italchimica, commenta il successo dell’attività
Alessandro Fioretto (Italchimica): “Tutti i prodotti sono stati adeguati in base alle informazioni fornite dagli enti competenti in materia di salute pubblica per il contenimento della pandemia” Italchimica al fianco di turismo e ristorazione, per la sicurezza di studenti e famiglie, come azienda leader in Italia nell'ambito della sanificazione e dei prodotti detergenti. L'AD Alessandro Fioretto spiega l'origine di questo successo e gli obiettivi per il futuro.Alessandro Fioretto: il successo di Italchimica"Con i nostri prodotti siamo in 18mila scuole. E se a settembre abbiamo lavora (continua)

Giampiero Catone: “Occorre riflessione seria sul lavoro, Rdc errore clamoroso”

Giampiero Catone: “Occorre riflessione seria sul lavoro, Rdc errore clamoroso”
Sul quotidiano “La Discussione” Giampiero Catone commenta i numeri del reddito di cittadinanza: “Sprecati 7,2 miliardi” Non ha dubbi Giampiero Catone: il Reddito di Cittadinanza è una misura fallimentare. In un articolo pubblicato sul quotidiano "La Discussione", il giornalista spinge per un utilizzo delle risorse mirato a politiche del lavoro e welfare.Giampiero Catone: "Ogni posto creato con il Rdc costa allo Stato 52mila euro"Sotto il punto di vista dell'occupazione, il sussidio introdotto dal Governo si è (continua)

House to House: innovazione e sostenibilità per crescere e ripartire dopo la pandemia

House to House: innovazione e sostenibilità per crescere e ripartire dopo la pandemia
Un’opportunità unica, quella di diventare Laundry Specialist, e fare carriera: l’impegno di House to House per formare e valorizzare i futuri professionisti del settore Nata nel 2006, House to House, specializzata in elettrodomestici e prodotti naturali per il bucato, continua ad espandersi in tutta Italia aprendo le porte a nuovi collaboratori: la crescita dell'azienda guidata da Nicola Lunardon.House to House: traguardi e riconoscimenti internazionaliFor a better life. House to House nasce nel 2006 per migliorare la quotidianità delle famiglie it (continua)

Sicurezza in Azione: il progetto di Riva Acciaio vince il Premio AIM Sicurezza

Sicurezza in Azione: il progetto di Riva Acciaio vince il Premio AIM Sicurezza
Il progetto “Sicurezza in Azione” di Riva Acciaio ha coinvolto alcuni lavoratori degli stabilimenti di Cerveno e Sellero, vincendo il Premio Sicurezza indetto dall’AIM Il progetto di Riva Acciaio dedicato alla salute e sicurezza sul lavoro ha coinvolto i dipendenti di due stabilimenti. I dettagli e gli obiettivi di "Sicurezza in Azione"."Sicurezza in Azione": il progetto di Riva AcciaioGrazie al progetto "Sicurezza in Azione" realizzato per gli anni 2018 - 2019, Riva Acciaio si è aggiudicato il Premio Sicurezza promosso dall'Associazione Ital (continua)