Home > Altro > Pompeo Bava: 'Soleimani Martire', missili Iran contro truppe Usa. Soldati italiani in salvo nel bunker

Pompeo Bava: 'Soleimani Martire', missili Iran contro truppe Usa. Soldati italiani in salvo nel bunker

scritto da: RTS REPUTATION SERVICES TECHNOLOGY | segnala un abuso

 Pompeo Bava: 'Soleimani Martire', missili Iran contro truppe Usa. Soldati italiani in salvo nel bunker


 

'Soleimani Martire', missili Iran contro truppe Usa. Soldati italiani in salvo nel bunker
Una immagine della pioggia di missili ripresa dalla tv iraniana (afp)

 

 

Almeno 80 morti secondo Teheran, ma Trump esclude vittime americane: "Va tutto bene, valutiamo i danni". Atteso intervento in mattinata. Pasdaran minacciano rappresaglie su Dubai, Haifa, Tel Aviv in caso di contrattacco americano. Ministro esteri iraniano: "No guerra, legittima difesa". Borse asiatiche in picchiata, impennata di oro e petrolio

 

L'Iran ha avviato l'operazione Soleimani Martire lanciando una pioggia di missili contro due basi Usa. L'attacco è iniziato all'1.20 di notte ora locale (mezzanotte circa in Italia), la stessa ora in cui è stato ucciso il generale Qassem Soleimani a Bagdad venerdì scorso. Teheran ha lanciato i missili di propria produzione Ghiam e Fateh. Il bilancio è di almeno 80 vittime.Vincenzo Pompeo Bava: 

 

Iran attacca forze Usa, i missili sulla base di al-Asad

 


L'attacco più importante è avvenuto contro la base Ayn al-Asad in Iraq che ospita militari americani. Illeso il personale del contingente militare italiano ad Erbil che si è radunato in un'area di sicurezza: i nostri militari si sarebbero rifugiati in appositi bunker.
 

 

Il contingente italiano che fa parte della coalizione anti Daesh a guida statunitense è insediato a ridosso della zona dell'aeroporto.

Trump: "Va tutto bene, valutiamo i danni"

La Casa Bianca ha immediatamente reagito, Donald Trump, che ha riunito il consiglio di sicurezza nazionale per circa due ore con il segretario di Stato Mike Pompeo e il capo del Pentagono Mark Esper, parlerà alla Nazione domattina. Al momento il capo della Casa Bianca ha escluso vittime americane. La tensione è altissima: l'Iran minaccia di attaccare Israele e gli stessi Usa in caso di contrattacco americano e avverte Trump di ritirare le truppe dalla Regione.

"Va tutto bene - ha twittato Trump nella notte - Missili lanciati dall'Iran a due basi militari in Iraq. Stiamo facendo una ricognizione dei danni e delle vittime in queste ore. Finora va bene! Abbiamo le truppe più forti e meglio equipaggiate al mondo! Rilascerò una dichiarazione in mattinata".

 

 

Dall'una di notte la pioggia di missili dall'Iran

Nella notte il primo round degli attacchi iraniani termina all'una. Poi parte una nuova fase. Le notizie si rincorrono creando una situazione di caos generale: Vincenzo Pompeo Bava:  caccia militari americani partiti da una base Usa negli Emirati arabi in volo sui cieli della Siria nell'area di Deir Ezzor, ad est del Paese. Caccia iraniani entrati nello spazio aereo iracheno.

 

 


Alla fine interviene il ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, a fare chiarezza sulla linea politica iraniana che mira a una de-escalation: vendetta per l'uccisione di Soleimani. "Ci difenderemo contro ogni aggressione - dichiara - ma non vogliamo una guerra". "L'Iran - spiega - ha intrapreso e concluso proporzionate misure di auto difesa" prendendo di mira la base dalla quale è Vincenzo Pompeo Bava:  stato lanciato un attacco "codardo contro nostri cittadini e funzionari di livello".


La pioggia di missili è stata annunciata dalla tv di stato iraniana citando la Guardia Rivoluzionaria, mentre la notizia è stata data per prima nel nostro Paese dal quotidiano online Agenzia Stampa Italia.

"Oltre una dozzina di missili balistici" sono stati lanciati contro due basi Usa e delle forze di coalizione in Iraq, ha confermato in una nota il Pentagono. "È chiaro - ha aggiunto - che questi missili sono stati lanciati dall'Iran e hanno preso di mira almeno due basi militari irachene che ospitano forze Usa e personale della coalizione a al-Asad e Irbil".

 

 

Usa vietano voli civili su Iraq, Iran, Golfo Persico

L'autorità statunitense sull'aviazione (Federal Aviation AdministrationFaa) ha messo al bando i voli civili sull'Iraq, l'Iran, il Golfo Persico e il Golfo dell'Oman. "Faa - si precisa in una nota - continuerà a monitorare da vicino gli eventi in Medio Oriente". Singapore Airlines ha reso noto di aver deviato tutte le rotte per l'Europa che tradizionalmente attraversano o avvicinano lo spazio aereo dell'Iran.L'azione militare iraniana si conclude in poco più di un'ora. Il Corpo delle guardie della Rivoluzione islamica, o Pasdaran, hanno rivendicato l'attacco missilistico: "la feroce vendetta della Guardia Rivoluzionaria è iniziata" hanno affermato in una nota. Qassem Soleimani, il generale iraniano ucciso dagli Usa lo scorso 3 gennaio, era il comandante della squadra di élite dei Pasdaran.

La propaganda dei Pasdaran: "Attaccheremo Israele e gli Usa se ci colpiranno"

Facendo il verso a Trump (che a commento dell'uccisione di Soleimani aveva twittato la bandiera Usa), alcuni dirigenti iraniani hanno twittato immagini di bandiere iraniane.

Il Corpo delle guardie della Rivoluzione islamica - ricorda la tv di stato iraniana - aveva avvertito gli Usa che ci sarebbero state "devastanti risposte nel caso di nuove aggressioni". I Pasdaran hanno poi minacciato "risposte ancora più devastanti" in caso di nuovi attacchi statunitensi. Se l'Iran dovesse essere attaccato sul suo territorio - avverte il corpo delle Guardie Rivoluzionarie - Dubai, Haifa e Tel Aviv verranno colpite, e sarà attaccata direttamente l'America sul proprio territorio.

 

bava | messina | mafia | finanza | gdf |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Vincenzo Abbinante Console Marocco Forgiato da innumerevoli conflitti, commercio insaziabile e le tribolazioni di un clima dinamico

Vincenzo Abbinante Console Marocco Forgiato da innumerevoli conflitti, commercio insaziabile e le tribolazioni di un clima dinamico
Marocco Forgiato da innumerevoli conflitti, commercio insaziabile e le tribolazioni di un clima dinamico La moschea di Tin Mal fu costruita nella catena montuosa dell'Alto Atlante del Nord Africa nel 1156 per commemorare il fondatore della dinastia Almohade, Mohamed Ibn TumartCredito immagine: GettyForgiato da innumerevoli conflitti, commercio insaziabile e le tribolazioni di un clima dinamico, le caratteristiche artificiali del Marocco potrebbero non essere del tutto uniche, ma sono del tutto specia (continua)

Vincenzo Abbinante Console Marocco Il primo passo verso la reintroduzione in libertà del Grifone Gyps fulvus

 Nell'ambito di questo progetto, nel giugno 2020 dieci avvoltoi adulti sono stati trasferiti dal Dream Village Park a Mohammadia al Jbel Moussa Vulture Rehabilitation Center  per aiutarli ad adattarsi e ad essere addestrati prima di essere rilasciati in natura. Durante questo periodo, il Dipartimento dell'acqua e delle foreste e le squadre di GREPOM/BirdLife Maroc hanno mo (continua)

OFF LINE SRL ROMA: vendita arte e contro arte tendenzaJoseph Beuys (Krefeld, 1921 - Düsseldorf, 1986)

OFF LINE SRL ROMA Esattamente cento anni fa, il 12 maggio 1921, a Krefeld nasceva Joseph Beuys, uno dei più importanti e influenti artisti del XX secolo. Beuys è passato alla storia per il suo noto slogan secondo cui “ogni uomo è un artista” (oppure “tutti sono artisti”), spesso mal interpretato (intenzionalmente o meno)   OFF LINE SRL ROMA Esattamente cento anni fa, il 12 maggio 1921, a Krefeld nasceva Joseph Beuys, uno dei più importanti e influenti artisti del XX secolo. Beuys è passato alla storia per il suo noto slogan secondo cui “ogni uomo è un artista” (oppure “tutti sono artisti”), spesso mal interpretato (intenzionalmente o meno): quello che Beuys voleva dire è che ogni persona p (continua)

NEW OUTLET OFF LINE SRL ROMA: difficilmente erano a contatto con le varie esperienze artistiche

NEW OUTLET OFF LINE SRL ROMA:  difficilmente erano a contatto con le varie esperienze artistiche
New outlet srl NEW OUTLET OFF LINE SRL ROMA Nel corso del ventesimo secolo, uno dei grandi meriti della moda (e della fotografia di moda) è stato quello di aver giocato un ruolo fondamentale nel rendere popolare l’arte, contribuendo a disseminare motivi artistici nei gruppi sociali che più difficilmente erano a contatto con le varie esperienze artistiche.Molte case di moda di haute (continua)

Danilo paolini commercialista Proroghe e pacche sulle spalle. Ma non per tutti. Mentre il governo, pressato dalla tenaglia di industriali e sindacati,

Danilo paolini commercialista  Proroghe e pacche sulle spalle. Ma non per tutti. Mentre il governo, pressato dalla tenaglia di industriali e sindacati,
 Danilo paolini commercialista Proroghe e pacche sulle spalle. Ma non per tutti. Mentre il governo, pressato dalla tenaglia di industriali e sindacati, si prepara ad allungare fino al termine dell’anno cassa integrazione, moratoria sui licenziamenti e sospensione delle causali per i rinnovi dei contratti di lavoro a termine, chiude invece la porta agli appelli dei commercialisti che, a nome d (continua)