Home > Economia e Finanza > L'equity crowdfunding: un nuovo strumento finanziario per le imprese cooperative

L'equity crowdfunding: un nuovo strumento finanziario per le imprese cooperative

articolo pubblicato da: Inarch4.0 | segnala un abuso

La cooperazione è un modello d’impresa capace di rispondere in modo efficace anche alle sfide che lo scenario attuale pone al nostro Paese, mettendosi in gioco con i propri valori, ed una delle sfide che intende affrontare è quella dell’innovazione. Tra i progetti innovativi individuati per il mondo delle imprese cooperative c’è la realizzazione di una piattaforma cooperativa di equity crowdfunding per la raccolta di capitale da fonti alternative a quelle tradizionali. L’obiettivo è quello di realizzare una piattaforma “cooperativa di equity crowdfunding” e aperta a tutto il mondo delle imprese cooperative e delle imprese sociali, in partnership con gli strumenti finanziari cooperativi, istituti di credito cooperativi, fondazioni, incubatori di imprese innovative. Da parte del mondo cooperativo vi è la necessità di avere una piattaforma tutta cooperativa che possa rispondere alle esigenze delle cooperative, anche le più piccole e allo stesso tempo essere uno strumento per finanziare costituende cooperative innovative e cooperative di comunità senza dover ricorrere agli strumenti finanziari tradizionali e sovrastimati per piccole realtà. Attualmente ci sono diverse piattaforme di equity crowdfunding, ma nessuna con un taglio specificamente cooperativo, che peraltro è quello più interessato a questo tipo di “raccolta” L’impegno della cooperazione è quello di offrire uno strumento per l’auto imprenditorialità giovanile e della cittadinanza attraverso uno strumento innovativo che favorisca piccoli investimenti nelle piccole e medie imprese innovative, comunitarie e che rispettino i valori cooperativi. Uno strumento finanziario che vuole valorizzare le esperienze locali, coinvolgendo i piccoli investitori in progetti a loro vicini, rendicontabili in modo semplice e trasparente, rendendo così il sistema italiano più plurale, efficiente e competitivo.

Economia | Finanza |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Crowdfunding Civico un nuovo strumento al servizio del cittadino

In un periodo di estrema difficoltà per le finanze pubbliche, soddisfare le istanze dei cittadini è un'impresa tutt'altro che semplice. La mancanza di risorse è associata a un'aspra critica verso la distribuzione delle stesse e l'utilizzo dei pochi fondi disponibili. Risultato? Una frattura sempre maggiore tra istituzioni e cittadinanza. In un contesto simile, trovare metodi (continua)

Equo compenso, dal Tar delle Marche una sentenza storica: accolto il ricorso dei commercialisti delle Marche.

 Questo grazie alla sentenza del TAR delle Marche che ha validato il ricorso degli Ordini dei Commercialisti ed esperti di Ancona e Pesaro. Per la prima volta nelle Marche una categoria professionale denuncia e si ribella alla pericolosa "abitudine" del massimo ribasso negli appalti pubblici, per l'affidamento di incarichi a professionisti, che avviliscono le competenze e le capaci (continua)

Le piattaforme di equity crowdfunding possono collocare i minibond delle PMI

Il collocamento del private debt sulle piattaforme di equity crowdfunding è stato reso possibile dalla Legge di Bilancio 2019, che ha introdotto la possibilità per le piattaforme di ospitare campagne di raccolta di strumenti di debito emessi da PMI, sebbene sottoscrivibili soltanto da investitori professionali, a differenza di quanto è invece previsto per le quote di capitale in offerta nelle camp (continua)

A Ostana (CN) si parla di “cooperazione di comunità”: sabato l’incontro promosso da Comune, Confcooperative e Uncem

A Ostana si parla di “Riconoscere, gestire e sviluppare beni comuni: lo strumento delle cooperative di comunità”. Sabato 11 gennaio, è infatti in programma l’incontro promosso da Comune, Confcooperativa e Uncem (Unione nazionale Comuni ed Enti montani). Si terrà nel salone municipale della Villa. La giornata sarà aperta al pubblico, con lo scopo di offrire spunti d’approfondimento sul tema della (continua)

GREEN ECOL REALIZZERÀ NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2020 DUE INNOVATIVI IMPIANTI CHE TRASFORMANO I FANGHI DI DEPURAZIONE DI FOGGIA E BARLETTA IN FERTILIZZANTI CORRETTIVI PER L’AGRICOLTURA

Da ingombrante rifiuto da smaltire, con costi elevati e notevole dispendio di energia, a preziosa risorsa da utilizzare in agricoltura. È il risultato del Progetto Ronsas, l’innovativa sperimentazione che consente di trasformare i fanghi biologici - prodotti di scarto degli impianti di depurazione - in fertilizzanti correttivi per i terreni agricoli. Il presidente di Aquedotto Pugliese Spa, Simeo (continua)