Home > Siti web e pubblicità > Medicina del lavoro: controlli antidroga per i lavoratori addetti a particolari mestieri sensibili per la sicurezza.

Medicina del lavoro: controlli antidroga per i lavoratori addetti a particolari mestieri sensibili per la sicurezza.

scritto da: Noitestsas | segnala un abuso

 Medicina del lavoro: controlli antidroga per i lavoratori addetti a particolari mestieri sensibili per la sicurezza.


 I controlli per l’accertamento  di assunzione di sostanze stupefacenti per gli addetti a mansioni che comportano rischi per la sicurezza prevede controlli periodici sull’eventuale uso di sostanze stupefacenti o psicotrope. Tutti i lavoratori con mansioni particolarmente delicate per la sicurezza collettiva  che comportano rischi per sé o per i cittadini sono sottoposti a controlli periodici sull’eventuale uso di un test antidroga per la medicina del lavoro.

Un lavoratore prima di essere destinato a svolge una delle mansioni considerate a rischio dovrà essere sottoposto ad accertamenti sanitari, praticamente si tratta di sottoporsi ad un test antidroga effettuato da un medico competente, che deve verificare l’assenza di assunzione di sostanze stupefacenti e psicotropiche.  La richiesta al medico competente è a carico del datore di lavoro che comunica a tale fine il nominativo del lavoratore interessato.
Gli accertamenti medici andranno ripetuti  con periodicità che dipende dalle condizioni personali del lavoratore in relazione alle mansioni svolte.
Va detto che non vi è nessun licenziamento  per i lavoratori in caso di positività al test antidroga se lo stesso accetta  un percorso di riabilitazione. In tale caso il lavoratore viene sospeso dall’espletamento delle mansioni a rischio e avviato a un percorso di recupero finalizzato ad un eventuale ritorno alla mansione precedente.
In caso di esito positivo al test antidroga il medico competente emette un parere di temporanea inidoneità alla mansione.  Tale parere  potrà  essere modificato positivamente, qualora venga esclusa dal servizio per le tossico-dipendenze dell’azienda sanitaria locale una condizione di tossico-dipendenza o venga attestato il positivo ricupero del lavoratore. Il medico competente per poter certificare l’idoneità alla mansione provvederà a effettuare test antidroga ripetuti per escludere l’assunzione di droghe da parte del lavoratore.

Fonte notizia: http://www.noitest.it/


test antidroga | medicina del lavoro | testantidroga medicina del lavoro |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il regolamento UE 625/2017 e i controlli in campo alimentare


Pandemia diabete: è emergenza. I pazienti non possono più aspettare


Salute e sicurezza: la formazione dei rappresentanti dei lavoratori


Il Primo Soccorso - formazione per le aziende


Test antidroga in Azienda - Legge medicina del lavoro


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Come Effettuare facilmente l’Auto-Controllo del Seno

  Il Seno è un organo dalla struttura delicata ed è importante poiché va praticamente di pari passo con la crescita di una donna. Purtroppo oggi molte donne vengono colpite da malattie come il tumore al seno e vi è talvolta una predisposizione più importante a causa dell’età, della presenza in famiglia di altri casi e di fattori mobili che espon (continua)

Come controllare il proprio Seno Con PAD Seno

  Quando si parla di Prevenzione del Tumore al Seno ci si riferisce ad una serie di regole atte a monitorare la situazione così da evitare di intervenire tardivamente, nel caso in cui si verifichi la presenza di formazioni tumorali. E’ infatti grazie alla diagnosi precoce che è possibile identificare un’insorgenza così da poter applicare le dovute cure gi&agra (continua)