Home > Altro > Juice Plus+: il piano di donazioni fa tappa a Roma per sostenere la sezione paralimpica del Club Scherma Roma. Madrina Elisa Di Francisca

Juice Plus+: il piano di donazioni fa tappa a Roma per sostenere la sezione paralimpica del Club Scherma Roma. Madrina Elisa Di Francisca

articolo pubblicato da: Giornalista | segnala un abuso

Juice Plus+: il piano di donazioni fa tappa a Roma per sostenere la sezione paralimpica del Club Scherma Roma. Madrina Elisa Di Francisca

Juice Plus+ destina la sua terza donazione legata al progetto “Verso Il Sol Levante” al Club Scherma Roma: la storica società capitolina ha ricevuto una nuova pedana per la scherma paralimpica e due carrozzine.

Madrina dell’iniziativa l’olimpionica Elisa Di Francisca, ambassador Juice Plus+ Juice Plus+ non si ferma nel suo impegno verso associazioni che operano sul territorio italiano per incentivare la pratica sportiva. Due gli interventi attivati nel 2019: il primo a favore della ASD Boxe Vesuviana di Torre Annunziata, con la ristrutturazione della sala performance, dotata di attrezzi nuovi; la seconda a supporto del progetto di Briantea84 Academy, con il finanziamento, per un anno, di corsi di calcio e basket rivolti a ragazzi con disabilità intellettivo-relazionale. Il 2020 si apre all’insegna della scherma: la donazione è nei confronti del Club Scherma Roma e ha riguardato l’acquisto di una nuova pedana di scherma paralimpica e due carrozzine.

Da oggi il club capitolino avrà nuove attrezzature di proprietà, dopo aver portato avanti le proprie attività per molti anni con materiali ricevuti in prestito dalla Federazione Italiana Scherma. Durante la giornata la pedana e le carrozzine sono state donate a una rappresentanza di atleti del settore giovanile paralimpico del Club Scherma Roma che ne usufruiranno per allenarsi e per gareggiare, avendo nella testa e nel cuore il sogno di poter partecipare alle Paralimpiadi. Madrina della giornata è stata Elisa Di Francisca, campionessa olimpionica di fioretto individuale e a squadre alle Olimpiadi di Londra 2012 e medaglia d’argento nell’individuale a Rio 2016 nonché ambassador Juice Plus+. L’azienda globale di integratori alimentari che si pone come missione quella di ispirare uno stile di vita sano nel mondo, accompagna Elisa dal 2019 attraverso il progetto “Verso il Sol Levante”, volto a incentivare la pratica sportiva sul territorio italiano. Elisa, marchigiana ma trapiantata a Roma, si allena tutti i giorni al Club Scherma Roma, per raggiungere l’obiettivo ambizioso della terza partecipazione a cinque cerchi a Tokyo 2020. “Sono nata a Jesi e lì ho iniziato il mio percorso nel fioretto, ma da tre anni vivo a Roma con mio marito e con mio figlio. Il Club Scherma Roma mi ha adottata e mi ha dato la possibilità di conciliare vita privata e impegni agonistici per tornare a essere competitiva dopo la maternità. Sono molto felice quindi di aver fatto da tramite fra questa gloriosa società sportiva e Juice Plus+ di cui sono orgogliosa ambassador. L’evento di oggi mi riempie di gioia perché doterà la sezione paralimpica di nuove attrezzature: vedo questi ragazzi esercitarsi ogni giorno con grande impegno e dedizione e voglio ringraziare Juice Plus+ per questo intervento fondamentale che permetterà loro di potersi allenare al meglio e crescere per puntare a obiettivi sempre più ambiziosi.” ha dichiarato Elisa Di Francisca, già qualificata a Tokyo 2020 con la Nazionale di Fioretto. All’inaugurazione erano presenti, oltre a Elisa Di Francisca, Fabio Fiorellino, Regional Director Southern Europe di Juice Plus+ e Marco Di Martino, Presidente del Club Scherma Roma. Fabio Fiorellino, Regional Director Southern Europe di Juice Plus+ ha dichiarato: “Quando si parla di ispirare uno stile di vita sano, il collegamento logico con la pratica sportiva è immediato. Juice Plus+ è impegnata da sempre a fornire prodotti in grado di contribuire a cambiare positivamente e in modo sostenibile la qualità della vita delle persone, promuovendo la diffusione di valori positivi associati al benessere del corpo e alla proposta di uno stile di vita salutare.” “Juice Plus+ ha quindi scelto di comunicare attraverso lo sport perché l’impegno, la lealtà, il rispetto e il miglioramento di sé sono valori in cui si riconosce.” - Ha proseguito Fiorellino – “Questo progetto di charity si prefigge di lasciare un segno tangibile, essere attivi sul territorio ed incentivare la pratica sportiva: si tratta di interventi in realtà italiane o contesti in cui non sempre è facile fare sport. Siamo quindi orgogliosi di aiutare associazioni sportive ad operare sul territorio e siamo certi che anche la donazione odierna porterà tanta felicità ai ragazzi del Club Scherma Roma. Un ringraziamento speciale va a Elisa, il vero anello di congiunzione tra Juice Plus+ e questa associazione fondamentale per la sua storia sportiva e personale.” Marco Di Martino, Presidente Club Scherma Roma ha aggiunto: “Il Club Scherma Roma nasce nel 1961 dalla fusione di due prestigiose società di scherma romane: la Sala Pessina di Via Condotti, fondata dal Maestro Carlo Pessina, nella quale si allenavano Giuliano e Renzo Nostini, e la Società Sportiva Lazio -Sezione Scherma- dei Maestri Ugo Pignotti e Umberto Di Paola.

Il Club Scherma Roma presenta credenziali del tutto straordinarie sia per essere tra le prime società italiane per numero di iscritti, sia per la serie infinita di successi ad altissimo livello che sottolineano la sua storia: è la società di scherma più titolata d’Italia, con ben 33 scudetti in bacheca. Il club porta avanti quelli che sono gli antichi valori di uno sport nobile che vuole continuare a scrivere la storia, arricchendola con nuove pagine, giorno dopo giorno, gara dopo gara. La società con i suoi 350 iscritti suddivisi nelle tre armi (fioretto, spada e sciabola) ed in tutte le categorie, dal vivaio agli atleti master, oltre ad essere un punto di riferimento per olimpionici e medagliati in Italia in ambito federale, europeo e mondiale è attivo anche sul fronte sociale con attività paraolimpiche. Nel 2006 il Club ha costituito inizialmente una sezione di scherma in carrozzina di livello olimpico per la preparazione alle Olimpiadi di Londra 2012, e successivamente ha istituito corsi gratuiti.

Questo progetto, grazie a Elisa ed allo sponsor Juice Plus+, doterà la sezione paralimpica di nuove attrezzature e permetterà ai nostri ragazzi di allenarsi nelle migliori condizioni possibili dimostrando che i limiti sono solo a volte solo nella propria mente.”

La Di Francisca è diventata nel 2019 ambassador di Juice Plus+ e, insieme ad altre 2 atlete azzurre Irma Testa (pugilato) e Sara Cardin (karate) è protagonista del progetto di comunicazione “Verso il Sol Levante” promosso da Juice Plus+. Gli obiettivi del progetto sono quelli di celebrare uno stile di vita sano e la dedizione delle atlete mentre si preparano alle Olimpiadi di Tokyo 2020 attraverso il racconto della vita quotidiana di una vera sportiva.

Nel 2020 è partita la seconda fase del progetto, che accompagnerà le 3 campionesse verso l’impegno più affascinante ed emozionante della loro carriera. L’evento si è concluso con gli allenamenti dei ragazzi del Club Scherma Roma che hanno potuto testare la nuova pedana e le carrozzine.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Enrico Fresolone i consiglio acquistare un buon telefono


FRANCISCA presenta DON'T PLAY THAT SONG


VALERIO ASPROMONTE. NON SOLO UN CAMPIONE DI SCHERMA


Elisa in Tour


La cueillette à la grande tenue de bal normalement un défi


stylo pointeur laser


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Virtus Roma ospite a Sky Sport 24 nel pomeriggio di oggi

Virtus Roma ospite a Sky Sport 24 nel pomeriggio di oggi
Pomeriggio prestigioso per la Virtus Roma quello di oggi, con il Presidente Alessandro Toti e Amar Alibegovic ospitati nel salotto di Sky Sport 24 da Sara Benci e Pietro Colnago per dare spazio al progetto “Nasce la tua Virtus”. L’ala virtussina ha fatto un bilancio della propria stagione e sul momento della squadra: «Abbiamo perso partite che non avremmo dovuto perdere, (continua)

La BB Clinique passa il confine e apre in Svizzera: ad annunciarlo Monica Gabetta Tosetti

La BB Clinique passa il confine e apre in Svizzera: ad annunciarlo Monica Gabetta Tosetti
La “nuova frontiera della medicina e chirurgia estetica“ così come l’ha voluta denominare la sua fondatrice giunge in Svizzera, dove crea dei punti di riferimento. Stiamo parlando della BB CLINIQUE, nata dalla poliedricità dell’imprenditrice comasca del fashion e medico Monica Gabetta Tosetti e che già sta riscuotendo grande successo in Italia. Monica, (continua)

Massimiliano Bruno produce il fanta-ecologico Stop!, interpretato da Anna Ferzetti

Massimiliano Bruno produce il fanta-ecologico Stop!, interpretato da Anna Ferzetti
Si sono svolte a Roma nei giorni 12, 13 e 14 Dicembre 2019 le riprese di Stop!, cortometraggio diretto dall’esordiente Salvatore Fazio e co-prodotto da Alfonso Maria Chiarenza e Massimiliano Bruno, reduce dal notevole successo riscosso da Non ci resta che il crimine. Stop! è ambientato nel 2050 su un pianeta Terra ridotto allo stremo dal surriscaldamento globale e in cui, mentre una (continua)

GRANDE SUCCESSO PER IL DISEGNO DAL VERO CON CARMELO CACCIOLA AL DON GIOVANNI

GRANDE SUCCESSO PER IL DISEGNO DAL VERO CON CARMELO CACCIOLA AL DON GIOVANNI
Carmelo Cacciola il 9 dicembre scorso è stato ospite del locale Don Giovanni e di Maria Teresa Guadagno, ideatrice dell’attività di Disegno Dal Vero. E' stato ritratto con il suo strumento musicale, il tipico lauto. Il pomeriggio è stato divertente e interessante; moltissime persone ad assistere alla peculiare attività del disegno dal vero: chi sorseggiava un dri (continua)

Come essere belle: lezioni al liceo Scientifico a cura di Monica Gabetta Tosetti

Come essere belle: lezioni al liceo Scientifico a cura di Monica Gabetta Tosetti
Lo scorso mese al Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Milano Monica Gabetta Tosetti medico, fashion influencer e marketing manager di Tosetti Sposa - che ha da poco dato vita al Programma BB aprendo la BB Clinique -, ha tenuto una lezione su come essere belle. Premesso che per ogni paese il concetto di bellezza ideale sia estremamente differente per colore dei capelli, colore degli occhi, misu (continua)