Home > Scuola e Università > Ski College Bachmann, il liceo di Tarvisio compie 20 anni

Ski College Bachmann, il liceo di Tarvisio compie 20 anni

articolo pubblicato da: Renail87 | segnala un abuso

Ski College Bachmann, il liceo di Tarvisio compie 20 anni

Lo Ski College Bachmann nasce nell'anno scolastico 2000/2001 a Tarvisio grazie all'intuizione di due professoresse: Tiziana Candoni, oggi coordinatore didattico e sportivo, e Lucia Negrisin, attualmente dirigente scolastico presso un'altra scuola. Tale Istituto d'Istruzione Superiore, l'unico in Italia al servizio dello sport e il primo liceo in Italia a proporre un progetto sugli sport invernali, si è fin da subito rivolto agli atleti delle discipline sportive invernali (discesa, snowboard, fondo e salto) che, in uscita dalla scuola secondaria di primo grado, intendevano proseguire gli studi nella scuola statale e conseguire il diploma di maturità scientifica. E così è ancora oggi, naturalmente con alcune implementazioni ed evoluzioni.  Il progetto si accaparrò fin da subito il sostegno della Regione Friuli-Venezia Giulia, della Provincia di Udine, del Comune di Tarvisio, del CONI e della FISI Nazionale.

Quest'anno la scuola festeggia il ventennale riconfermando l'intenzione di consolidare la sua attività formativa e il prestigioso percorso agonistico, rendendola sempre più moderna e quindi al passo con i tempi.  L'Istituto, frequentato da studenti-atleti con diverse provenienze nazionali e internazionali, contribuisce alla formazione interculturale per la futura carriera agonistica e professionale dei ragazzi.
 
Liceo Scientifico per gli Sport Invernali dedicato agli agonisti
Il liceo Bachmann ha come obiettivo primario quello di supportare la crescita degli studenti-atleti sotto il profilo didattico e sotto il profilo sportivo. Dà dunque l'opportunità di crescere in maniera sana attraverso lo sport e i valori educativi da esso trasmessi.  Conciliare l'attività sportiva di alto livello e un percorso formativo di qualità riesce complicato se si adottano i tradizionali schemi di giudizio, perciò il metodo utilizzato in questo liceo sfrutta la flessibilità didattica costruendo un percorso scolastico di livello personalizzato, adattato attorno agli impegni agonistici dei ragazzi. Ne consegue un percorso di studi scandito da tempi e caratterizzato da metodologie che devono soddisfare sia gli impegni agonistici che quelli formativi.
Sono richieste abilità agonistiche acquisite per le diverse discipline degli sport invernali. Essendo un liceo scientifico, chi ivi si diploma può iscriversi a tutti i corsi di laurea.  L'impostazione didattica confluisce in un'impostazione formativa professionalizzante che consente agli studenti di acquisire competenze lavorative e organizzative spendibili nel mondo dello sport. Infatti, i diplomati potranno accedere a successivi corsi professionali specifici sui mestieri della montagna e alle selezioni per diventare maestri di sci.
Rilevante è l'attenzione data alla motricità sportiva: accanto alle discipline dello sci alpino, di fondo, del salto, c'è tutto un sistema di preparazione motoria, con quattro preparatori atletici tra cui Bruno Anzine (vent'anni in Coppa del Mondo), che ha seguito atleti vincenti e popolari come Deborah Compagnoni e Kristian Ghedina.
 
Convitto statale "Luciano Lazzaro"
Il convitto dell'istituto Bachmann garantisce il soggiorno degli studenti-atleti in un CasaClima strutturato secondo i più moderni standard organizzativi, dove gli educatori ministeriali seguono 24 ore su 24 l'attività e la formazione del singolo ragazzo, in sinergia con docenti e allenatori. Esso consente ai diplomandi di vivere a pieno il contesto geografico e paesaggistico del Tarvisiano, a diretto contatto con la natura, in un ambiente sicuro e tranquillo. Tra gli obiettivi del prossimo anno scolastico anche quello di porre ancora di più l'accento sull'educazione alimentare degli studenti, che essendo sportivi e futuri agonisti devono conoscere e già da ora aderire a dei regimi alimentari corretti, adattati all'attività sportiva che svolgono.
 
Alcuni campioni che si sono formati al Bachmann
Molti sono gli atleti di livello cresciuti tra i banchi del liceo sportivo Bachmann:
 
-          MATTIA CASSE (coppa del mondo alpino), che ha recentemente vinto la discesa di Wengen, la prima della stagione, con il tempo di 1'29"78;
 
-          MARA MARTINI (coppa del mondo sci alpinismo);
 
-          LUCIA MAZZOTTI (tra i migliori risultati in coppa del mondo, primo e terzo posto in coppa europea, stella dello sci italiano che vanta ben 5 medaglie);
 
-          ANDREA GARTNER (squadra nazionale sci di fondo) - fondista, studente e atleta -  attualmente è a Losanna  per  gli "Youth Olympic Games", nei quali tanti giovani atleti di tutto il mondo si stanno sfidando per aggiudicarsi le medaglie di Lausanne 2020.
 
Ma non solo: si sono ivi diplomati 160 maestri di sci e 17 studenti atleti inseriti nelle squadre nazionali/corpi militari/squadre universitarie.
 
I campioni del futuro
I ragazzi che hanno frequentato e frequentano il Liceo potrebbero essere futuri campioni olimpionici. Sicuramente decine di nomi degli annuari della scuola saranno tra i protagonisti, come allenatori, atleti e volontari, alle Olimpiadi invernali che si svolgeranno nel 2026 tra Milano e Cortina. E sicuramente il Bachmann sarà tra gli ski college maggiormente coinvolti! Con la speranza che anche questa volta saranno incassati lodevoli risultati dell'Italia nell'ambito dei giochi olimpici, magari proprio grazie alle nuove leve che si sono diplomate e si diplomeranno nei prossimi anni presso il liceo.
Intanto le pre-iscrizioni rivolte alle future leve dello sci italiano sono aperte fino al 31 gennaio 2020.
Frequentare lo Ski College Bachmann e il Liceo Scientifico Sportivo è sicuramente la scelta giusta per chi intende essere tra i protagonisti della storia dello sport italiano.
 
comunicato stampa


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

PRIMO GIORNO DI SELEZIONI ITALIANE, TROFEO TOPOLINO DI SCI ALPINO A FOLGARIA (TN)


SECONDA GIORNATA DI SELEZIONI ITALIANE A FOLGARIA, ECCO GLI AZZURRI PER IL TROFEO TOPOLINO


TROFEO TOPOLINO SCI ALPINO, DEFINITI GLI AZZURRINI A FOLGARIA (TN)


NUOVI ORIZZONTI CON CAPOL E ANRATHER, ECCO “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” 2017 4ALL


Icona di bellezza e sensualità, Francesca Dellera si racconta in un’intervista


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Penisola Sorrentina, una destinazione Quality Committed nel workshop sul Turismo 4.0 a Massa Lubrense sabato 15 febbraio

La Penisola Sorrentina, una destinazione Quality Committed nel workshop sul Turismo 4.0 a Massa Lubrense sabato 15 febbraio
 Si intitola “Turismo 4.0. Big data project e tecnologie. Una nuova prospettiva per la Penisola Sorrentina” il workshop organizzato dal “Patto Territoriale Penisola Sorrentina” in vista della creazione di una carta dei servizi del turista, evento in programma sabato 15 febbraio a partire dalle ore 10 presso “Dimora Nerano” a Massa Lubrense&nb (continua)

Degustazione alla cieca di cinque vini prodotti con il principe dei vitigni campani, l’autoctono Aglianico

Degustazione alla cieca di cinque vini prodotti con il principe dei vitigni campani, l’autoctono Aglianico
Location in stile arte povera, VinoRosso Osteria-Enoteca di Cosimo Ruocco a Nocera Superiore in provincia di Salerno,apprezzata per l’attenzione che porta ai piatti tipici campani e per l’impegno nel preservarei sapori della memoria. Mercoledì 19 febbraio alle ore 20.00 ospiterà il blindwinetasting“ROSSO AGLIANICO A VINOROSSO OSTERIA”, ovvero una degustazione (continua)

Il “re” del food porn apre Golocious a Sorrento

Il “re” del food porn apre Golocious a Sorrento
 Dopo aver conquistato la sua Cava de’ Tirreni col format Delicious, con 6 locali aperti in un’unica strada in meno di 5 anni, Vincenzo Falcone a 32 anni è pronto a gettarsi in una nuova e ambiziosa avventura dal nome Golocious. Tutto nasce dall’incontro con Gian Andrea Squadrilli - tecnologo alimentare, influencer e fondatore della piatt (continua)

“In nome del padre” di Massimiliano Amatucci sarà presentato venerdì 20 dicembre 2019 alla libreria Libertà di Torre Annunziata

“In nome del padre” di Massimiliano Amatucci sarà presentato venerdì 20 dicembre 2019 alla libreria Libertà di Torre Annunziata
 Un uomo e una donna, uniti dalla provvidenza, ricevono l’incarico di sventare un attentato terroristico nella capitale inglese, destinato poi a deflagrare i propri terribili effetti nello scenario degli Champs Élysées. Un’avventura che corre veloce tra Napoli, Londra e Parigi, sino allo scontro finale in cima al grande Arco della Fraternità. Un thriller (continua)

“Imperium” celebra Torre del Greco come capitale italiana del gusto

“Imperium” celebra Torre del Greco come capitale italiana del gusto
 Non c’è niente da fare, la supremazia nel mondo del gusto che ha l’Italia è indiscutibile. In qualsiasi regione della Penisola quando si degusta un vino o ci si siede ai tavoli di una trattoria o di un ristorante, l’esperienza è sempre sinonimo di emozione. L’“Imperium bistrot” nasce proprio con l’intento di celebrare l’Ita (continua)