Home > Cultura > La droga può causare la perversione del ruolo genitoriale

La droga può causare la perversione del ruolo genitoriale

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

La droga può causare la perversione del ruolo genitoriale


Dalla recente cronaca di gennaio 2020:

  • Rimini, una madre porta la droga al figlio in carcere (cocaina e hashish, un pastore tedesco l’ha annusata in tempo);
  • Lecco, una madre accompagna il figlio 30enne a comprare cocaina ed eroina;
  • Arezzo, a una madre di un bambino di 4 anni vengono sequestrati 100.000 euro di cocaina, viene arrestata e i poliziotti giocano con il bimbo mentre la zia viene a prenderlo;
  • Una futura mamma, tossicodipendente e all’ottavo mese, viene sorpresa con dosi di eroina e confessa di spacciare per guadagnarsi da vivere;
  • Imperia, un giovane fermato dalla polizia per possesso di droga manda un sms alla madre chiedendole di buttare via tutto il resto (marijuana, hashish e bilancini);
  • Cerignola, 25enne arrestato mentre cedeva hashish, la madre in casa si disfà del resto buttandolo ne water.

Dato che tutte queste notizie sono relative ai primi venti giorni del mese corrente, se ne deduce che i casi di complicità e collaborazione tra giovani spacciatori e i propri genitori siano tutt’altro che infrequenti. Questi episodi fanno riflettere sullo stato di degradazione della famiglia moderna, che pare passata dal “tollerare” un figlio tossicodipendente, al dare man forte al figlio spacciatore. Non ci stupirebbe lo scoprire, riguardo a questi casi di cronaca, che anche il genitore faccia uso di droga, o quantomeno ne abbia fatto uso in passato.

Qui siamo di fronte a un vero tradimento del dovere educativo. Ecco che il ruolo della scuola diventa vitale: se alcuni genitori non educano correttamente i figli, che almeno le istituzioni cerchino di prevenire il fenomeno. Purtroppo ci sono ancora scuole che non includono nei loro programmi delle serie iniziative volte all’informazione dei giovani sul tema degli stupefacenti.

L’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga” si propone di aiutare le scuole a fare prevenzione sull’abuso di droghe, alcool e farmaci. I volontari effettuano lezioni e conferenze ai ragazzi, e molte scuole adottano la campagna portando avanti loro stesse i programmi di prevenzione grazie ai materiali educativi dell’associazione. Tutti gli interventi dei volontari sono a titolo assolutamente gratuito, come pure la fornitura di opuscoli, manuali, video.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. La campagna è del tutto laica, l’associazione organizza anche eventi pubblici nei quali vengono distribuiti opuscoli su tutti i più comuni tipi di droghe ai cittadini. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard


Fonte notizia: http://it.drugfreeworld.org


Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | L Ron Hubbard | genitori |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Droga, morte, sesso e politica


LA VITAMINA B12: un concentrato di effetti benefici!


Avvocato tutela minori e donne Roma – Diritto minorile – Studio associato Biagi


Avvocato esperto diritto famiglia Roma - divorzi, separazioni, affidamento figli


La verità sulla DROGA


Il nuovo FRITZ!OS 6.20 – maggiore trasparenza, sicurezza e comodità: 99 novità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I Ministri Volontari della Chiesa di Scientology puliscono il parco di Via Allori

I Ministri Volontari della Chiesa di Scientology puliscono il parco di Via Allori
Il Parco di Via Allori, situato nel Quartiere 5 di Firenze, è stato ripulito dai Ministri Volontari della Chiesa di Scientology ieri mattina, domenica 27 settembre 2020. Fin dalla fondazione del loro corpo, i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology si sono presi l’impegno di mettersi al servizio delle loro comunità locali. A Firenze, i volontari hanno deciso di prendersi a cuore le sorti di un parco cittadino: si tratta dell’area verde che si affaccia su Via Allori, a Novoli, e che poi corre lungo la ferrovia. I parchi cittadini sono spesso frequenta (continua)

L’Olanda, un centro di produzione e smistamento europeo della droga

L’Olanda, un centro di produzione e smistamento europeo della droga
Quando si parla di traffico di droga in Europa, i Paesi Bassi sono tra le nazioni che si sentono nominare più di frequente. La cronaca di questi giorni ci racconta di un’operazione delle squadre mobili di Napoli e Caserta che hanno sgominato una banda di trafficanti di cocaina, il traffico avveniva tra l’Olanda e la Campania. Ovviamente si tratta di traffico gestito dalle famiglie mafiose della zona. C’è da chiedersi come mai la mafia vada a comprare la cocaina in Olanda piuttosto che direttamente dai produttori (continua)

Droga e incidenti stradali

Droga e incidenti stradali
Sono numerosi gli studi che testimoniano la stretta connessione tra assunzione di stupefacenti e incidenti stradali, ecco alcuni dati specifici. Non è difficile comprendere che guidare sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, incluso l’alcool e gli psicofarmaci ovviamente, incrementa di molto la probabilità di causare un incidente stradale. Ecco alcuni studi che mostrano numeri molto interessanti per capire l’entità del fenomeno. Studio francese (Marquet e altri): su 296 conducenti coinvolti in incidenti stradali il 14% era positi (continua)

I negozi di Lucca contro la droga

I negozi di Lucca contro la droga
I volontari di “Un Mondo Libero dalla Droga” hanno trovato dei validi alleati nei negozianti del centro di Lucca, che hanno aderito entusiasticamente alla campagna di prevenzione sulla droga. Lo scorso sabato 19 settembre chi passeggiava per il centro di Lucca avrà probabilmente notato le magliette celesti del gruppo di volontari dell’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga”, mentre facevano dono ai negozianti di espositori contenenti opuscoli per la prevenzione sulla droga. Piazza dell’Anfiteatro, Via Fillungo, Piazza San Michele, Piazza Napoleone, sono state il teatro dell’ini (continua)

I Ministri Volontari della Chiesa di Scientology si prendono responsabilità di un parco cittadino

I Ministri Volontari della Chiesa di Scientology si prendono responsabilità di un parco cittadino
Il Parco di Via Allori, situato nel Quartiere 5 di Firenze, verrà ripulito dai Ministri Volontari della Chiesa di Scientology la prossima domenica 27 ottobre 2020. Fin dalla fondazione del loro corpo, i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology si sono presi l’impegno di mettersi al servizio delle loro comunità locali. A Firenze, i volontari hanno deciso di prendersi a cuore le sorti di un parco cittadino: si tratta dell’area verde che si affaccia su Via Allori, a Novoli, e che poi corre lungo la ferrovia. I parchi cittadini sono spesso frequenta (continua)