Home > Cultura > 2012: UOMO - MONDO, L’ULTIMO ROUND

2012: UOMO - MONDO, L’ULTIMO ROUND

scritto da: Pieroferraris | segnala un abuso

2012:  UOMO -  MONDO, L’ULTIMO ROUND


Umorismo & Satira in Concorso

 
Torino, 1 gennaio 2012 * * * In attesa della catastrofe profetizzata dai Maya, sbarca on line la disfida umoristica lanciata dal Caus. Numerosissime le adesioni delle maggiori firme dell’umorismo nazionale, fra cui Origone, Trojano, Giuliano, Dalla Battista, Paparelli, Del Vaglio  ed altri.
Ciascun umorista, ha interpretato la fine del mondo in modo originale: dagli scongiuri ai veggenti; dal patteggiamento con Dio, al male incarnato nella finanza globale, nella politica sporca e nella religione corrotta. Svariate le tecniche utilizzate: disegno, collage, computer grafica, con stili quali: humor nero, satira, ironia e grottesco.
Tra i non professionisti, la giuria ha ritenuto di premiare alcune vignette inserendole tra quelle dei più noti artisti. In ordine: Gianni Da Pozzo, Vincenzo Ampolo, Fabio Patria, Claudio Guasti, Luigi Mondo & Stefania Del Principe, Enrico Modròvich Corti, Max Vaunter ed Enrico Arlandini.
 
Scarica le opere dal sito http://facebookfunnyfightprize.weebly.com/index.html
 
Il Concorso “2012: Uomo - mondo, l’ultimo roud”,  ideato da Raffaele Palma e Piero Ferraris, è finalmente on line. Connettetevi in fretta per una sana risata; non sappiamo il giorno dell’inizio della fine. Noi, intanto, saremo impegnati nel collaudo della Navetta Spaziale “Caus Uno”, con cui abbandoneremo il pianeta.
L’adesione all’iniziativa è stata massiccia, angosciata ed ovviamente aliena da ogni speranza. Anche perché gli umoristi che hanno inviato elaborati ottimistici li abbiamo rifiutati.  Ai migliori elaborati non professionistici non  è stato riconosciuto alcun premio in denaro, titoli, preziosi… che cosa se ne farebbero gli autori?  
 
Massimo risalto a tutti sul sito http://facebookfunnyfightprize.weebly.com/index.html
 
Dino Aloi
Enrico Arlandini
Vincenzo Ampolo
Aldo Bortolotti
Franco Bruna
Gianni Chiostri
Lido Contemori
Gianni Da Pozzo
Paolo Del Vaglio
Milko Dalla Battista
Piero Ferraris
Giuliano
Claudio Guasti
Emilio Isca
Luigi Mondo & Stefania Del Principe
Matita di Rob
Enrico Modròvich Corti
Origone
Danilo Paparelli
Fabio Patria
Raffaele Palma
Ugo Sajini
Gianni Soria
Achille Superbi
Marino Tarizzo
Lucio Trojano
Max Vaunter
Mario Vota
 
Per informazioni in extremis:CAUS – info@caus.it

maya | 2012 | fine del mondo | umoristi | umorismo | vignette | grafica | fotografia | pittura | video | concorso | Caus | Raffaele Palma | Piero Ferraris |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Accordo con la Federazione Motociclistica Italiana, Chin8Neri bevanda ufficiale ELF CIV 2018


Global Service Solutions Spa e TPR soddisfatti al termine del secondo round 2019


COMUNICATO STAMPA - SAPIENZA DLT BANKING VIRTUAL CONFERENCE 2020 - 16-18 Dicembre 2020


Vincenzo Pompeo Bava: Corte Ue a Spagna, "Liberi Junqueras, come eurodeputato gode di immunità"


Boxe, Circo Nero e Associazione Un gancio al Parkinson - Conferenza stampa in Palazzo vecchio per l'evento a Teatro Verdi del 6 febbraio


“Italian Portablist Battle”, al via il primo contest italiano dedicato allo scratch su giradischi portatili


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Pataccatour atto terzo: selezionati i tre finalisti 2021

Il Pataccatour atto terzo: selezionati i tre finalisti 2021
La squadra di umoristi e programmatori turistici che compongono i giurati del CAUS per questa iniziativa, ha selezionato i tre vincitori del PATACCATOUR atto terzo-2021: Il Pataccatour primo classificato è l’opera di Francesco Albano dal titolo “Un condannato a morte a Torino. Un “tour della forca” dalla Restaurazione all'Unità d'Italia”. La squadra di umoristi e programmatori turistici che compongono i giurati del CAUS per questa iniziativa, ha selezionato i tre vincitori del PATACCATOUR  atto terzo-2021: Il Pataccatour primo classificato è l’opera di Francesco Albano dal titolo “Un condannato a morte a Torino. Un “tour della forca” dalla Restaurazione all'Unità d'Italia”. L’elaborato è completo anche di video. L’autore (continua)

AMARE TORINO VUOL DIRE....

AMARE TORINO VUOL DIRE....
Raffaele Palma, responsabile del Caus (Centro Arti Umoristiche e Satiriche) è stato assolto dal Tribunale di Torino dal reato di diffamazione. Raffaele Palma, responsabile del Caus (Centro Arti Umoristiche e Satiriche) è stato assolto dal Tribunale di Torino  dal reato di diffamazione.Una nota agenzia di viaggi ha denunciato nel 2018 Raffaele Palma, responsabile dell'Associazione Culturale Caus, per aver screditato con parole ingiuriose e offensive la bontà dei tour magici, le guide turistiche e gli altri tour operator che s’is (continua)

ALBERTO SCHIAVI E I QUATTRO VOLTI DELLA GIOCONDA AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

ALBERTO SCHIAVI E I QUATTRO VOLTI DELLA GIOCONDA AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO
Salone del Libro di Torino 2019:  domenica 12 maggio vedrà ufficialmente la luce la nuova fatica editoriale di Alberto Schiavi, “Della Gioconda Fertilità – i Quattro Volti della Gioconda”. Il curatissimo volume delle Edizioni MILLE, arricchito dalla postfazione del critico d'arte Maria Palladino, sarà presentato dallo storico Romolo Gobbi. Appuntamen (continua)

IL PATACCATOUR SECONDO: VOTA PER UNO DEI TRE FINALISTI

IL PATACCATOUR SECONDO: VOTA PER UNO DEI TRE FINALISTI
Torino, settembre 2018 * * * Il PataccaTour, Secondo concorso del CAUS ideato da Raffaele Palma,. dopo le fasi di selezione degli elaborati pervenuti, si apre ora alla disfida finale, affidata al giudizio degli internauti. I tre finalisti, secondo la giuria di umoristi e programmatori turistici sono: Primo: Gianni Longo “Torino Orient Expression” – Un delitto feticist (continua)

il PataccaTour – secondo -

il PataccaTour – secondo -
Il PataccaTour - secondo - è il concorso che il CAUS, su idea di Raffaele Palma,, propone a tour operator, guide turistiche, pubblicitari, artisti, architetti,  fotografi o  semplici appassionati, che vogliano cimentarsi nella creazione di un percorso fotografico, TASSATIVAMANTE INEDITO, bizzarro ma credibile, capace di rivelare un aspetto ignoto della città di Torino&n (continua)