Home > Turismo e Vacanze > La Penisola Sorrentina, una destinazione Quality Committed nel workshop sul Turismo 4.0 a Massa Lubrense sabato 15 febbraio

La Penisola Sorrentina, una destinazione Quality Committed nel workshop sul Turismo 4.0 a Massa Lubrense sabato 15 febbraio

scritto da: Renail87 | segnala un abuso

La Penisola Sorrentina, una destinazione Quality Committed nel workshop sul Turismo 4.0 a Massa Lubrense sabato 15 febbraio


 Si intitola “Turismo 4.0. Big data project e tecnologie. Una nuova prospettiva per la Penisola Sorrentina” il workshop organizzato dal “Patto Territoriale Penisola Sorrentina” in vista della creazione di una carta dei servizi del turista, evento in programma sabato 15 febbraio a partire dalle ore 10 presso “Dimora Nerano” a Massa Lubrense (via Cantone, 32 – Marina del Cantone).

Il programma della mattinata prevede dalle 10 alle 13 una serie di interventi tematici. Il workshop è aperto ad un massimo di 30 partecipanti, che vi accederanno previa registrazione.  
L’intento dell’evento è promuovere la Penisola Sorrentina come destinazione “Quality Committed”  (ovvero "impegnata sulla qualità") contando su forme innovative di partnership pubblico-privato e partendo dai risultati di un’Indagine di Tourist Satisfaction effettuata negli scorsi mesi dalla quale sono emersi i fabbisogni e il grado di soddisfazione dei turisti stanziali che dormono almeno una notte nelle strutture alberghiere ed extra-alberghiere di Sorrento, Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Massa Lubrense.

All’incontro di sabato 15 interverranno:

·         Geom. Lorenzo Balducelli  (Sindaco Massa Lubrense)

·         Dott. Donato Aiello - Presidente “Patto Territoriale Penisola Sorrentina”

·         Dott. Tristano Dello Ioio - Presidente Ente Parco Monti Lattari

·         Dott. Maurizio Lauro - Responsabile Market Research di IRCSIA

·         Il Consorzio “Amonerano” e gli amministratori dei territori coinvolti nel progetto

·         Avv. Luigi Raia - Direttore Generale Agenzia per il Turismo Regione Campania

Coloro che sono interessati a prendere parte ai lavori possono scrivere una mail a donato.aiello@pattoterritorialepenisolasorrentina.it

 

 
 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Sergio bava Non credo negli incidenti. Ci sono solo incontri nella storia. Non ci sono incidenti.


-Italia: Turismo straniero in crescita. Dal 1981 la fedeltà della famiglia inglese Haggar con le ultime 15 estati in Penisola Sorrentina. (Scritto da Antonio Castaldo)


A Sorrento si riparte dalla cultura per guardare al futuro


Una settimana di Ashtanga Yoga con Susanna Finocchi e Gabriele Severini, seminario dal 3 al 9 Luglio 2021 a Marina di Massa in Toscana


L’ALTA CUCINA INCONTRA SNAIDERO A TASTE OF ROMA 2016 Dal 15 al 18 settembre 2016 – Auditorium Parco della Musica – Roma


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

"Nei nostri sogni", il libro di Antonella Capobianco sarà presentato a Piazza Dante a Napoli


“Nei nostri sogni”, il libro dell’esordiente Antonella Capobianco, che affronta tematiche sociali come omofobia e coming out familiari attraverso una vicenda soprannaturale, sarà presentato mercoledì 7 luglio, ore 18.30, in Piazza Dante presso il caffè bistrot letterario “Il Tempo del Vino e delle Rose. "Che stupidi che siamo: quanti inviti respinti, quante parole non dette, quanti sguardi non ricambiati. Tante volte la vita ci passa accanto e noi non ce ne accorgiamo nemmeno". Il discorso che Stefano Accorsi ci regalava 20 anni fa nel bel film di Ferzan Ozpetek, “Le fate ignoranti”, si presta bene a raccontare la vicenda di Emma, protagonista del libro di Antonella Capob (continua)

Nove torte targate pasticceria Seccia per la festa della mamma nel segno di cinema e serie tv

Nove torte targate pasticceria Seccia per la festa della mamma nel segno di cinema e serie tv
Cesira, Filumena, Adelina, Manuela, Olimpia, Cersei, Elizabeth e Dany (Daenerys): la festa della mamma più dolce e cinefila va in scena ai Quartieri Spagnoli di Napoli Anche quest'anno la pasticceria Seccia ai Quartieri Spagnoli, storico locale di via Concordia a Montecalvario a Napoli, ha realizzato per la festa della mamma, domenica 9 maggio, una linea di nove torte dai nomi insoliti, ispirati alle madri famose delle serie tv, del cinema e persino a quelle della classicità.Sono nati così in laboratorio la millefoglie e il pan di Spagna "Olimpia", le Chant (continua)

Il primo dolce ufficiale in memoria di Maradona a Napoli con Pasticceria Seccia

Il primo dolce ufficiale in memoria di Maradona a Napoli con Pasticceria Seccia
La Pasticceria Seccia, fiore all'occhiello dei Quartieri Spagnoli e da sempre legata al tifo e all'amore per il pibe de oro, lancia nell'ultima domenica di novembre una mignon dedicata alla memoria del compianto Diego Armando Maradona: un bignè craquelin panna e caramello da condividere sui social con l'hashtag #elpibe. La notizia della scomparsa di Diego Armando Maradona ha lasciato tutti sgomenti a Napoli, seconda casa del Pibe de Oro, e le manifestazioni d'affetto che stiamo vedendo in questi giorni ne sono la prova tangibile. Se allo Stadio San Paolo, che presto cambierà nome in suo onore a quanto pare, l’abbraccio di tifosi e appassionati è stato forse il più pittoresco e degno di una rockstar, con le candel (continua)

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano
È già in libreria il racconto “Storia di un (quasi) amore in quarantena”, primo libro del giornalista napoletano Davide Gambardella, edito da Graus e scritto in piena quarantena, quasi un instant book si potrebbe dire. In molti hanno parlato di amori e storie in quarantena, persino di tradimenti, eppure la narrazione di Gambardella è abbastanza insolita e si distingue bene dalle altre pub (continua)

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD
Un progetto ambizioso nasce al Sud, in Campania, e si presenta, con autorevolezza, come un’iniziativa di cui molto probabilmente se ne avvertiva l’esigenza già da mesi, prima del difficile periodo collegato al lockdown. Nasce infatti Gruppo Artisti del Gusto, grazie ad un accentuato spirito di gruppo, ad una coesione tanto visionaria quanto forte tra una quindicina di professionisti, di varia (continua)