Home > Moda e fashion > C.ALLA, Luxury Lingerie Made in Italy, il trionfo della creatività, del carattere e dell'eleganza

C.ALLA, Luxury Lingerie Made in Italy, il trionfo della creatività, del carattere e dell'eleganza

scritto da: NextCommunications | segnala un abuso

C.ALLA, Luxury Lingerie Made in Italy, il trionfo della creatività, del carattere e dell'eleganza


Nell'atelier di Carlotta Checchi, giovane imprenditrice che ha già conquistato il mondo dell'intimo di lusso. Da scoprire la collezione autunno-inverno

UDINE, Italy, 11 febbraio 2020 -- Luxury lingerie rigorosamente made in Italy, curata nelle forme, nei colori, nei dettagli, e creata nel segno di un'invenzione senza precedenti in fatto di materiali: la fibra d'argento, un tessuto innovativo, che domina nella maggior parte dei capi. È questo il core business di Carlotta Checchi, giovane imprenditrice che a soli 23 anni ha lanciato un suo brand, C.ALLA, già affermatosi sulla scena italiana.

L'attività ha base a Bologna, capitale italiana dell'underwear, dove l'atelier è diventato un punto di riferimento per chi ama la qualità superiore. E nello showroom C.ALLA in via del Lavoro. 85, a Casalecchio di Reno, è ora il momento per scoprire la collezione autunno/inverno. "La donna C.ALLA in questa stagione – spiega Carlotta – si lascia sedurre dal contrasto tra l'oscurità maliziosa di un bosco notturno e la purezza del raso che indossa".

C.ALLA è un nome ispirato dall'omonimo fiore. "Un insieme di contrasti – continua -: l'eleganza, la purezza e la sinuosità. La donna che vesto io è elegante, raffinata, ma anche erotica al tempo stesso".

Le forme di C.ALLA sono perfette in quanto disegnate sul corpo femminile. L'azienda produce slip, reggiseni, lingerie da notte, corsetteria, intimo da sposa tailormade, ma anche underwear maschile. Il tutto nelle linee Basic, contraddistinta da un'eleganza essenziale, Luxury, ideata nel segno della preziosità, Silver, che vede il trionfo del filo d'argento.

I materiali sono raso, pizzi e chiffon, mussole trasparenti, tulle e organza. E poi, appunto, il filo d'argento. Una garanzia di salubrità, trattandosi di un materiale dermatologicamente e tossicologicamente testato.

La lingerie è prodotta in Italia, in particolare in Emilia-Romagna. "Prediligo il Made in Italy e considero questa scelta una parte fondamentale dell'etica del mio brand – sottolinea l'imprenditrice -, perché ritengo essenziale ridare fiato alla creatività italiana e alla grande tradizione di questo Paese".

Carlotta, confessando che ai tempi delle scuole medie acquistava "bustini, reggicalze, giarrettiere, senza usarle, ma solo per conservarle nel mio cassetto, perché le reputavo le cose più belle del mondo", ha affrontato con coraggio l'ingresso nel competitivo mondo della moda. Il sogno ora è "andare all'estero". In particolare, conclude l'imprenditrice, "in Russia e negli Emirati Arabi, dove resiste ancora una radicata cultura dell'intimo".

lingerie | moda | fashion |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Vannia Gava, sottosegretario alla transizione ecologica scrive a Legnolandia. "Mi congratulo perché, aderendo al programma nazionale per la valutazione dell'impronta ambientale, vi affermate come esempio per tutte le azi

Vannia Gava, sottosegretario alla transizione ecologica scrive a Legnolandia.
Il Presidente della società di Forni di Sopra, De Santa: "Siamo onorati di ricevere un messaggio che riconosce un percorso di sostenibilità che fa parte del nostro DNA aziendale". L'impresa ha di recente sottoscritto un accordo volontario con il Ministero per il calcolo della Carbon Footprint UDINE, 4 agosto 2021 - "Siete un'azienda che ha saputo rinnovarsi negli anni, puntando soprattutto nell'investimento in nuove tecnologie nel rispetto dell'ambiente. Un percorso importante di vera transizione ecologica, ed oggi aderendo al Programma nazionale per la Valutazione dell'Impronta Ambientale, vi affermate come esempio per tutte le aziende del settore". È quanto ha scritto l'on. Vann (continua)

Studio Mosetti Compagnone (FVG) tre volte sul gradino più alto del podio: due premi nazionali di Le Fonti Awards Italy e uno di Legal Community Italian Awards

Studio Mosetti Compagnone (FVG) tre volte sul gradino più alto del podio: due premi nazionali di Le Fonti Awards Italy e uno di Legal Community Italian Awards
Team legale dell'anno in Diritto del lavoro/contenzioso, ma anche due volte “avvocati dell'anno” Tre importanti riconoscimenti a livello nazionale per lo Studio Mosetti Compagnone (con sedi a Udine, Gorizia, Trieste), guidato dagli avvocati Giulio Mosetti e Daniele Compagnone, che è salito di recente sul gradino più alto del podio in due categorie del Premio "Le Fonti Awards Italy", che valorizza i brand, a livello aziendale e personale, attraverso la sua comunità business certificata e focal (continua)

Assicoop FVG in prima linea a sostegno di lavoratori, famiglie e mondo cooperazione

Assicoop FVG in prima linea a sostegno di lavoratori, famiglie e mondo cooperazione
Bilancio 2020 approvato dall'Assemblea ordinaria svoltasi ieri a Udine. Utile di gestione pari a 16.707 euro. Il presidente Marco Riboli: “Covid ha accelerato impegno per solidarietà”. Un utile di gestione pari a 16.707 euro, destinato ad aumentare il fondo di riserva della società, e la realizzazione di importanti iniziative di solidarietà a favore delle cooperative socie nel corso del 2020. Sono i principali risultati del bilancio chiuso al 31 dicembre 2020 e dell'attività svolta l'anno scorso da Assicoop Fvg, la s.r.l. che riunisce il mondo delle cooperative aderenti a LegaCo (continua)

Trieste si prepara ai campionati mondiale ed europeo di vela a Luglio

Trieste si prepara ai campionati mondiale ed europeo di vela a Luglio
Il 420 dei velisti triestini Luca de'Vidovich e Francesco Austoni pronto a gareggiare ai campionati mondiale (Sanremo) ed europeo (Formia) nel mese di luglio. Vestirà i colori di Ondatlc. Trieste, 30 giugno 2021 - "Ci siamo allenati molto, in baia, fino a Muggia, ma anche fino a Capodistria: dai 4 ai 6 allenamenti alla settimana, anche d'inverno. Per questi campionati così importanti, abbiamo cercato di prepararci nel modo migliore". Lo racconta Luca de' Vidovich, triestino, 18 anni, prodiere della barca 420 che con Francesco Austoni (17 anni), triestino pure lui, si appresta (continua)

Atrio Villach, l'esperienza di shopping o di gita è ora più facile: ecco le nuove regole per chi arriva dai Paesi a basso rischio

Atrio Villach, l'esperienza di shopping o di gita è ora più facile: ecco le nuove regole per chi arriva dai Paesi a basso rischio
Il general manager Richard Oswald: "Aspettiamo gli amici italiani a braccia aperte". Per il rientro, test antigenici gratuiti direttamente nel centro commerciale. "Si può scegliere tra naso e gola". VILLACH, 21 GIUGNO, 2021 - Lo shopping center Atrio di Villach, il più grande della Carinzia, a pochi chilometri di distanza dal confine di Coccau-Tarvisio, è pronto ad accogliere i clienti italiani in sicurezza e con molte novità, grazie all'allentamento delle misure restrittive anti-Covid in ingresso e alla possibilità di effettuare gratuitamente in loco i tamponi richiesti per il rientro in Ita (continua)