Home > Spettacoli e TV > Aurora Ridens torna con sei serate di sperimentazione comica

Aurora Ridens torna con sei serate di sperimentazione comica

articolo pubblicato da: marcocavini | segnala un abuso

Aurora Ridens torna con sei serate di sperimentazione comica

Sei serate di risate per la diciassettesima edizione di Aurora Ridens. Il laboratorio di pubblica sperimentazione comica più longevo della Toscana torna con un calendario particolarmente ricco di spettacoli che, per tutti i mercoledì dall’11 marzo al 15 aprile, vedrà numerosi artisti alternarsi sul palco del Circolo Culturale Aurora di piazza Sant’Agostino. La rassegna, organizzata dall’associazione culturale Noidellescarpediverse, nacque nel 2003 con l’obiettivo di offrire a comici da tutta Italia un salotto dove provare i loro pezzi inediti e i loro nuovi personaggi in stretto contatto con il pubblico, con un format che si rinnova di anno in anno attraverso serate all’insegna della varietà dell’arte della risata (cabaret, teatro o musica). Ogni data di Aurora Ridens 2020 sarà ad ingresso libero e gratuito, con inizio alle 21.30.

Il primo mercoledì del laboratorio vedrà il ritorno da Firenze di Annalisa Vinattieri e da Roma di Sergio Giuffrida che vanta un curriculum artistico con la partecipazione a Colorado su Italia1 e la vittoria del concorso nazionale Sos Cabaret 2017, mentre il 18 marzo sarà possibile assistere alle gag di teatro comico dell’attore e docente aretino Uberto Kovacevich della Libera Accademia del Teatro. Magia ed illusionismo andranno in scena il 25 marzo con Kagliostro che è tra i volti più noti della comicità televisiva regionale per i numerosi programmi insieme ad Alessandro Paci, poi l’1 aprile sarà la volta dei toscani Nico Pelosini e Giacomo Terreni dal Lab Zelig di Livorno, e l’8 aprile dei monologhi di Daniele Magini da La Sai L’Ultima e delle canzoni comiche di Cecio Bruschetta (tra i fondatori dell’associazione Noidellescarpediverse nel 1997). La serata conclusiva riunirà sul palco Alan Bigiarini e Lenny Graziani (in arte Alan&Lenny) che, insieme a Riccardo Valeriani dei Noidellescarpediverse, proporranno lo spettacolo “Risate cattive” in omaggio ai grandi artisti della comicità americana. Il programma dei singoli appuntamenti sarà scandito dalla musica dal vivo della chitarra di Johnny Sassoli e sarà arricchito dalla partecipazione di amici storici di Aurora Ridens (tra cui il perugino Mauro Busti) e di numerosi artisti del territorio: dalle canzoni de I Calimani agli spezzoni teatrali dei giovani aretini della Farrasque, fino agli sketch della compagnia casentinese Teatro In…Dipendente. A coordinare gli ospiti e a condurre le serate sarà lo stesso Bigiarini, in collaborazione con Graziani e con Valeriani. «Tornano i mercoledì di risate gratuite di Aurora Ridens - commenta Bigiarini. - Le tradizionali quattro serate non bastavano più: la diciassettesima edizione proporrà due ulteriori appuntamenti rispetto al passato, per un totale di sei spettacoli all’insegna dell’imprevedibilità. Oltre ai grandi ospiti in programma, infatti, Aurora Ridens farà affidamento sulla presenza di tanti altri artisti che porteranno il loro contributo al laboratorio per provare i loro nuovi pezzi e per regalare risate agli spettatori del Circolo Aurora».

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Aurora Ridens alla ricerca di aspiranti cabarettisti


Al via le risate di Aurora Ridens con Sergio Giuffrida di Colorado


Baby imprenditrice attraverso il gioco. Aurora ha creato il suo negozio di giochi e oggetti usati


Comicity Festival_ Festival della comicità a Genova dal 23 al 27 maggio. Iscriviti subito ai contest artistici!


DI CENTA E PARUZZI “LANCIANO” I FRIULANI. MA ALLO SKIRI TROPHY C’É ANCHE BIONDINI


Il 10 maggio il Ridens Tour fa tappa a Novara


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il raduno nazionale VespArezzo verso un’edizione virtuale

Il raduno nazionale VespArezzo verso un’edizione virtuale
Il raduno nazionale VespArezzo 2020 si appresta a vivere una speciale edizione virtuale. L’attuale situazione sanitaria ha motivato il Vespa Club Arezzo a modificare la formula dell’ormai celebre appuntamento dell’1 maggio che si ripete ininterrottamente dal 2002 e che, per la prima volta, non si terrà su strada ma sul web. L’obiettivo è infatti di tenere un (continua)

Donazioni e affetto: una rete di solidarietà intorno alla Casa Pia

Donazioni e affetto: una rete di solidarietà intorno alla Casa Pia
Una rete di solidarietà intorno alla Casa di Riposo “V. Fossombroni”. Lo storico istituto cittadino, conosciuto come Casa Pia, sta ricevendo donazioni quotidiane da parte di associazioni, aziende e privati che hanno scelto di far sentire la loro vicinanza agli ospiti e agli operatori in un momento di particolare isolamento. Questo moto di generosità ha permesso alla strut (continua)

Aneddoti e ricordi per vivere il borgo di Raggiolo ai tempi del Coronavirus

Aneddoti e ricordi per vivere il borgo di Raggiolo ai tempi del Coronavirus
Una raccolta di storie, ricordi e aneddoti per vivere un piccolo borgo montano nei giorni del Coronavirus. L’iniziativa riguarda Raggiolo in Casentino ed è motivata dall’obiettivo di rompere l’isolamento causato dall’attuale situazione sanitaria attraverso una positiva condivisione di pensieri e di emozioni che è stata promossa dalla Brigata di Raggiolo. Quest (continua)

Stop al campionato: termina la stagione della Union Rugby Arezzo

Stop al campionato: termina la stagione della Union Rugby Arezzo
Stop ai campionati di rugby. La federazione ha reso nota la sospensione definitiva della stagione 2019-2020 e la mancata assegnazione di titoli, promozioni e retrocessioni, dunque la Union Rugby Arezzo archivia la sua prima esperienza nella serie C1 nazionale con un ottavo posto. Quattro vittorie e sette sconfitte è il bilancio di una società che, costituitasi la scorsa estate, avev (continua)

Scuola Basket Arezzo, la stagione sportiva di pallacanestro è terminata

Scuola Basket Arezzo, la stagione sportiva di pallacanestro è terminata
La stagione sportiva 2019-2020 di pallacanestro è terminata. Ad averlo comunicato è stata direttamente la federazione che, a fronte dell’attuale situazione sanitaria, ha optato per la conclusione di tutti i campionati e le manifestazioni organizzate dai comitati regionali, interrompendo ogni attività dal minibasket alla serie C. Giunge al capolinea, dunque, anche la stag (continua)