Home > Spettacoli e TV > Il teatro popolare in scena alla Casa Pia con “Gosto e Mea”

Il teatro popolare in scena alla Casa Pia con “Gosto e Mea”

articolo pubblicato da: marcocavini | segnala un abuso

Il teatro popolare in scena alla Casa Pia con “Gosto e Mea”

Il teatro popolare aretino va in scena alla Casa Pia. L’appuntamento è fissato per domenica 23 febbraio alle 15.30, quando lo storico istituto cittadino ospiterà la messa in scena dello spettacolo “Gosto e Mea” a cura della compagnia del Mazzafrusto, accompagnando gli ospiti della struttura residenziale in un viaggio indietro nel tempo tra tradizioni e usanze della cultura contadina. Il pomeriggio permetterà di assistere ad una divertente commedia a cura di Luigi Boncompagni e con la regia di Alfredo Bassi che, tratta dall’omonimo racconto del poeta aretino ottocentesco Antonio Guadagnoli, coinvolgerà un totale di sedici attori in un divertente atto unico tra figure, scene e parlate popolari. “Un contadin vivea nei tempi andati” è l’incipit di una storia che racconta di pettegolezzi e di chiacchere di paese, trovando il proprio fulcro nelle vicende di un’anziana coppia e in una scommessa che daranno vita a tante situazioni all’insegna della risata. “Gosto e Mea” rappresenta l’ultima fatica del Mazzafrusto, la compagnia nata nel 2014 all’interno del quartiere di Porta Crucifera, e ne testimonia pienamente la volontà di valorizzare le tradizioni legate alla cultura popolare attraverso vivaci spettacoli di teatro amatoriale spontaneo e dialettale.

Questo clima di allegria continuerà anche alle 15.00 di martedì 25 febbraio, il Martedì grasso, quando la Casa Pia rinnoverà il tradizionale appuntamento con la festa di carnevale e andrà così a proporre un ulteriore momento di aggregazione rivolto ai suoi ospiti e ai loro parenti. Il ritrovo è fissato in sala Pianigiani dove gli operatori e le animatrici dell’istituto accompagneranno tutti i presenti nella scelta di una maschera e di un costume, potendo così vivere nel giusto clima un pomeriggio che sarà arricchito dalla musica dal vivo di Clemente & Franco, dal karaoke, dai balli e dalla merenda a base di dolci tipici di questo periodo. «Tra le finalità della Casa Pia - commenta la presidente Maria Paola Petruccioli, - rientra la promozione di momenti di incontro, socializzazione e divertimento che si affiancano ai tradizionali servizi di assistenza e di accoglienza. Il carnevale rappresenterà un’occasione per portare questo colorato momento di festa anche all’interno della struttura, ma ancor più importante è la possibilità di aprire le nostre porte a realtà sociali e culturali cittadine come la compagnia del Mazzafrusto che permetterà ai nostri ospiti di rompere con la quotidianità e a cui aspettiamo tutti coloro che vorranno sorridere con un vero spettacolo di teatro popolare aretino».

 

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Gosto e Mea”, il Mazzafrusto in scena con il nuovo spettacolo


- Campania Palcoscenico del 4° Gran Premio Teatro Amatoriale FITA Stagione artistica 2018. (Inoltrato da Antonio Castaldo)


TROFEO TOPOLINO SCI ALPINO, DEFINITI GLI AZZURRINI A FOLGARIA (TN)


DELLA MEA: UN PO’ DI AZZURRO A FOLGARIA. STRANIERI PROTAGONISTI NEL TROFEO TOPOLINO


MUSICA LIRICA: SUONIAMO ITALIANO, I PRELUDI DEI GRANDI MAESTRI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Scuola Basket Arezzo, la stagione sportiva di pallacanestro è terminata

Scuola Basket Arezzo, la stagione sportiva di pallacanestro è terminata
La stagione sportiva 2019-2020 di pallacanestro è terminata. Ad averlo comunicato è stata direttamente la federazione che, a fronte dell’attuale situazione sanitaria, ha optato per la conclusione di tutti i campionati e le manifestazioni organizzate dai comitati regionali, interrompendo ogni attività dal minibasket alla serie C. Giunge al capolinea, dunque, anche la stag (continua)

“Video Chiamiamoci”, la Casa Pia mette in contatto ospiti e familiari

“Video Chiamiamoci”, la Casa Pia mette in contatto ospiti e familiari
La Casa di Riposo “Fossombroni” ha attivato il progetto “Video Chiamiamoci” per mantenere costante il contatto tra gli ospiti e i loro parenti. La necessità di prevenire la diffusione del Coronavirus ha indotto la storica struttura cittadina ad attuare una drastica restrizione agli ingressi dei visitatori che dal 25 febbraio sono stati consentiti esclusivamente per m (continua)

La Sgrevi in campo per evitare il blocco del settore edile

La Sgrevi in campo per evitare il blocco del settore edile
Misure immediate con l’obiettivo di non bloccare il settore edile nonostante il Coronavirus. Ad averle adottate è stata la Sgrevi di Ca’ de Cio, uno dei principali magazzini edili del centro Italia, che negli ultimi giorni ha predisposto tutte le precauzioni necessarie per adeguarsi a quanto previsto dai decreti relativi al contenimento della patologia e per poter così co (continua)

Lezioni di inglese on-line: svolta digitale per l’Accademia Britannica

Lezioni di inglese on-line: svolta digitale per l’Accademia Britannica
Le lezioni di inglese diventano on-line. L’Accademia Britannica IH Arezzo, scuola attiva in città da oltre quarant’anni e punto di riferimento per l’insegnamento della lingua, si è fatta trovare pronta di fronte alla sospensione dei tradizionali corsi a causa del Coronavirus e ha attuato una riorganizzazione delle proprie attività per dotarsi di un’iden (continua)

La farmacia “Campo di Marte” anticipa il servizio notturno alle 20.00

La farmacia “Campo di Marte” anticipa il servizio notturno alle 20.00
La Farmacia Comunale “Campo di Marte” ha anticipato il servizio notturno alle 20.00. La farmacia continuerà a restare attiva per tutte le ventiquattro ore della giornata, con l’unica novità rappresentata dall’ampliamento dell’orario di lavoro svolto a porte chiuse che in precedenza prendeva il via alle 23.00. Dalle 20.00 di sera alle 8.00 di mattina verr (continua)