Home > Sport > SALTATRICI AZZURRE A PREDAZZO (TN). TRA NOVE GIORNI LA COPPA DEL MONDO

SALTATRICI AZZURRE A PREDAZZO (TN). TRA NOVE GIORNI LA COPPA DEL MONDO

scritto da: Newspower | segnala un abuso

SALTATRICI AZZURRE A PREDAZZO (TN). TRA NOVE GIORNI LA COPPA DEL MONDO


Sessione di allenamento a Predazzo (TN) per le saltatrici della Nazionale italiana

Lo Stadio del Salto fiemmese ospiterà la Coppa del Mondo il 14 e 15 gennaio

Sabato 7 e domenica 8 le ragazze saranno impegnate nella 2.a tappa ad Hinterzarten (GER)

Un anno premondiale in Val di Fiemme, si inizierà sabato 7 con il Tour de Ski

 

 

L’Italia attende la sua prima Coppa del Mondo di salto femminile. La squadra “rosa” della Nazionale di salto scalpita per lanciarsi in volo dai trampolini dello Stadio del Salto di Predazzo, in Val di Fiemme (TN), completamente rinnovato in vista dei tanti appuntamenti di Coppa del Mondo di questa stagione “premondiale” e, chiaramente, per l’evento iridato del prossimo anno.

In attesa che arrivi il fine settimana del 14 e 15 gennaio, quello di “Coppa” in Val di Fiemme, oggi le ragazze hanno testato le strutture in un’intensa sessione di allenamenti, con un’ora di salto al mattino ed un’altra nel pomeriggio sotto l’occhio vigile del D.T. Ivo Pertile, dell’allenatore Julien Eybert-Guillon e dell’aiuto allenatore Alessio Bolognani.

Presente la squadra A di Coppa del Mondo, con le tre altoatesine Lisa Demetz, Elena Runggaldier ed Evelyn Insam, unica assente invece la friulana Roberta D´Agostina, che vive in Repubblica Ceca insieme al fidanzato, e a sua volta saltatore, Martin Cikl. Una giornata importante per affinare la preparazione e rifinire i dettagli tecnici in vista del prossimo appuntamento del circuito mondiale, in calendario sabato 7 e domenica 8 nella tedesca Hinterzarten e inserito in tabella di marcia dopo la cancellazione delle gare di Schonach. Quella in Germania sarà la seconda tappa dopo l’opening a Lillehammer di dicembre, dove la migliore azzurra era stata la gardenese Insam (6.a), in ottima forma anche negli allenamenti odierni e molto determinata a tener alto il titolo tricolore, conquistato proprio a Predazzo pochi giorni fa.

Ai trampolini oggi c’erano anche la quattordicenne di Ortisei Manuela Malsiner e la giovane promessa del salto fiemmese Veronica Gianmoena, unica saltatrice italiana a partecipare alle Olimpiadi Giovanili di Innsbruck (13-22 gennaio). Per la sedicenne di Varena si tratta certamente di un passo fondamentale della carriera, anche se la convocazione “olimpica” significherà non poter partecipare o tifare per le compagne di squadra durante la tappa italiana di Coppa del Mondo.

“Mi dispiace mancare durante le gare di salto e un po’ anche di essere lontana questo fine settimana”, ha confidato la Gianmoena, “essendo impegnata con gli allenamenti non potrò seguire la finale del Tour de Ski, uno degli eventi sportivi “di casa” a cui tengo molto” e che, appunto, si disputerà in Val di Fiemme sabato 7 e domenica 8.

L’evento, che assegna punti per la Coppa del Mondo di sci di fondo, sarà il primo appuntamento internazionale del ricco calendario dei Premondiali 2012, che animeranno la stagione sportiva della Val di Fiemme precedente il Campionato del Mondo 2013.

Archiviati gli sci stretti sarà ora, come detto, di salutare la Coppa del Mondo rosa il 14 e 15 gennaio, che proporrà tre salti in ciascuna giornata, uno di prova (15.30) e due di gara, rispettivamente alle 16.30 e alle 17.25. L’evento sarà una rassegna sportiva ma anche un’occasione per festeggiare a suon di musica, spettacoli e molto altro ancora.

Sabato 14 il centro di Predazzo accoglierà il Welcome Pink Drink, un aperitivo di benvenuto accompagnato da musica, a seguire è prevista la cerimonia di premiazione presso l’Auditorium. La festa continua in serata con il concerto dal vivo delle “S.A.M. Session”, un trio femminile che si esibirà alle 21.30 al Poldo Club di Predazzo.

Sia sabato 14 sia domenica 15, inoltre, si festeggia con l’iniziativa “Fiemme in rosa”, il pubblico sarà infatti invitato ad indossare indumenti in tinta, anche solo un berretto o una sciarpa, per supportare le ragazze “volanti” di Coppa del Mondo.

Il fine settimana del 14-15 gennaio sarà anche una bella occasione per fare del bene, infatti per ogni persona presente allo Stadio nelle due giornate di gara, ITAS Assicurazioni e il C.O. di Fiemme 2013 doneranno 2 Euro per l’iniziativa Fondriest for Children e AIL.

Dopo il Tour de Ski a Lago di Tesero di questo fine settimana e l’appuntamento con la Coppa femminile, la Val di Fiemme ospiterà anche le gare di Coppa del Mondo di salto maschile e di combinata nordica (4-5 febbraio), oltre alla Coppa Continentale di marzo.

www.fiemme2013.com



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LA “COPPA” DI SALTO SI FA ROSA. IN VAL DI FIEMME (TN) DEBUTTANO LE “LADIES”


FINE SETTIMANA “ROSA” IN VAL DI FIEMME (TN) CON LA COPPA DEL MONDO DI SALTO


CON “FIEMME 2013” E ITAS LA SOLIDARIETÀ PRENDE IL VOLO


AGERER & CASSE, ACCOPPIATA DA DISCESA. COPPA EUROPA A PILA E A LA THUILE (AO)


COPPA DEL MONDO DI SALTO IN DIREZIONE VAL DI FIEMME, A FEBBRAIO IL NUOVO EVENTO “MONDIALE”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

DA LAGO DI TESERO 48 MINUTI DI “NORDIC SKI”. SKIRI TROPHY, LA VENOSTA, MARCIALONGA E…

DA LAGO DI TESERO 48 MINUTI DI “NORDIC SKI”. SKIRI TROPHY, LA VENOSTA, MARCIALONGA E…
Martedì 18 in onda la sesta puntata con interviste e news Tanti dettagli sulla 38.a edizione dello Skiri Trophy di sabato e domenica I commenti delle gare del weekend e curiosità su Marcialonga In onda su Trentino TV, AltoAdige TV, Welcome In TV e in streaming Di nuovo sul “palcoscenico” di Lago di Tesero! La sesta puntata della trasmissione “Nordic Ski” è stata ospite sul campo gara dello Skiri Trophy XCountry, l’evento dedicato ai giovani fondisti e in calendario questo fine settimana. Quasi un’ora di sci di fondo per entrare nel dettaglio della manifestazione proposta dal GS Castello, col presidente della società Alberto Nones, con Mario Broll, uno d (continua)

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA
Colpaccio di Thomas Bing che recupera e vince la 33 km La finlandese Kati Roivas prenota il successo (33 km) fin dal via Il Team Internorm Trentino fa en-plein nella 23 km con Busin ed Eriksson Seconda gara nel weekend a Melago, successo in una splendida giornata di sole “La fortuna aiuta gli audaci”, ma certamente anche la determinazione. Gerald Burger per questo 2022 aveva programmato la 2.a edizione de La Venosta al Lago di Resia. Un’ambientazione unica per la 100.a tappa di Visma Ski Classics andata in scena ieri, ed anche per la gara di oggi, una ‘open’ valida anche come prova Challenger dello stesso circuito.Manca la neve? E allora tutti in Vallelunga, dove (continua)

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD
La Venosta, quinta tappa di Ski Classics con un inedito formato Tord Asle Gjerdalen (1983) ha sorpreso tutti ed ha vinto con 18”99 su Nyenget Nel finale Britta Johansson Norgrenn (1983) mette il turbo e svernicia la Dahl Dopo i campioni delle lunghe distanze, domani gara open di 23 e 33 km Sole, cielo azzurro, neve, montagne da favola e… due grandi campioni. Oggi in Alto Adige Tord Asle Gjerdalen e Britta Johansson Norgren hanno dato la loro classica zampata vincendo la seconda edizione de La Venosta in un inedito format, una 10 km a cronometro da Kapron a Malga Melago. Spettatori inusuali stambecchi e camosci, risvegliati dal clamore dell’evento e dall’elicottero della TV: la Venos (continua)

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI
Il 30 gennaio al via l’ex della Roma Riise, l’iridato Grönholm, Melandri, Longa e Valbusa Sport e politica: a dare il via il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia Pista pronta, Marcialonga in rampa di lancio, sarà la 49.a E poi la combinata Craft, perché Marcialonga è anche ciclismo e running Sono 11 anni che la Marcialonga non si disputa il 30 gennaio, la data fissa è quella dell’ultima domenica del primo mese dell’anno, come succederà tra poco più di due settimane. Fino ad oggi, la granfondo trentina si è corsa il 30 gennaio negli anni 1972, 1977, 1983, 1994, 2000, 2005 e 2011. Quest’anno ricorre la 49.a edizione e il fermento è molto, come sempre. La pista, conferma il direttore gen (continua)

Mythos, gesta degli dei sulle Dolomiti. MTB multitasking in Valle di Primiero

Mythos, gesta degli dei sulle Dolomiti. MTB multitasking in Valle di Primiero
Gli eroi della mtb alla 2a edizione della Mythos Primiero Dolomiti La società Pedali di Marca organizza tre gare il 10 settembre Tracciato Marathon per i ‘pro’, Classic ed Easy per amatori ed e-bikers Iscrizioni online già disponibili sul sito dell’evento ‘Mito’ deriva dal greco ‘mỳthos’, significa racconto, ma non un racconto qualsiasi. Si parla delle gesta di dei, semidei, eroi e mostri, di fenomeni naturali, dell’origine del mondo e si tenta di dare una spiegazione logica ai riti o alle domande che il popolo si pone. I ‘miti’ della marathon Mythos Primiero Dolomiti, il cui slogan appunto recita "Create miti su voi stessi, anche gli dei han (continua)