Home > Eventi e Fiere > Rievocazioni, visite e mostre: a Foiano un viaggio tra i secoli

Rievocazioni, visite e mostre: a Foiano un viaggio tra i secoli

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Rievocazioni, visite e mostre: a Foiano un viaggio tra i secoli


Un viaggio nel passato della Toscana attraverso luoghi simbolici ed eventi di Foiano della Chiana. Rievocazioni, visite guidate, mostre e danze: sabato 14 e domenica 15 marzo è in programma un fine settimana ricco di eventi che permetteranno di ripercorrere le principali tappe della storia della Regione a partire dal Rinascimento per passare dalla costituzione del Granducato e per arrivare ai più recenti fatti del ‘900. L’evento, dal titolo “Foiano dal Rinascimento al Granducato alla Regione”, è inserito tra le iniziative per la Festa della Toscana 2019 ed è organizzato dall’associazione culturale Scannagallo in collaborazione con l’amministrazione comunale, con il coinvolgimento di compagnie storiche e di realtà del territorio che hanno contribuito alle tante iniziative in programma. «Il fine settimana proporrà un simbolico viaggio dalla battaglia di Scannagallo del 1554 fino alla stesura del primo statuto regionale del 1970 - spiega Alessio Bandini, responsabile degli eventi di Scannagallo. - Tra documenti, cerimonie ed abiti storici, ogni iniziativa si svolgerà all’interno dei luoghi protagonisti degli eventi per favorirne la scoperta e la conoscenza secondo i più moderni concetti di valorizzazione dei beni culturali e degli edifici storici».

Il primo appuntamento sarà alle 16.30 del sabato a Pozzo della Chiana presso il tempio di Santo Stefano alla Vittoria che fu commissionato da Cosimo I de Medici a Giorgio Vasari per celebrare una tappa fondamentale per la costituzione del Granducato di Toscana quale la vittoria della battaglia di Scannagallo. Il pomeriggio si svilupperà tra le visite guidate alla chiesa, con una fase didattica sulla storia e sull’armamento, e la rievocazione storica dell’investitura di un cavaliere di Santo Stefano. Il giorno successivo proporrà iniziative a partire dalle 16.00 con approfondimenti anche inediti sulla storia istituzionale nei luoghi più importanti di Foiano, con la visita guidata all’Archivio Storico Comunale in Palazzo Granducale, con la rievocazione di un presidio militare cinquecentesco in piazza della Collegiata, con la visita alla Chiesa della Santissima Trinità, con il Gran Ballo dell’Unità d’Italia presso la Chiesa Museo della Fraternita e con un’esposizione di mezzi d’epoca degli anni ‘70 del ‘900 in piazza Cavour. Ogni appuntamento, ad ingresso libero e gratuito, permetterà dunque di vivere e di approfondire una determinata fase della storia della Valdichiana e della Toscana, evidenziando la società civile, la cultura e l’eccellenza artistica di Foiano all’epoca del Granducato. «Sarà un percorso unico nel suo genere - continua Bandini, - che attraverserà secoli diversi e che farà affidamento sulla collaborazione tra tanti enti, associazioni e amministrazioni uniti in una comune politica di promozione del territorio e della sua storia. Il filo conduttore del progetto sarà la valorizzazione di episodi e simboli di pace e di unità che si sono susseguiti dopo la battaglia di Scannagallo per rappresentare la rinnovata coesione regionale».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Due eventi storici a Foiano per i 500 anni di Cosimo de Medici


Scannagallo, un 2019 di eventi per rievocare la storia della Toscana


Weekend 30 maggio - 2 giugno 2020: riaprono rocche, fortezze e giardini del circuito Castelli del Ducato


Dalla Valdichiana a Siena, Scannagallo celebra la storia della Toscana


ModusMovendi: le mete più belle in sella alla motocicletta


Cultural new green: i Castelli del Ducato aderiscono alle Giornate Verdi dell'Emilia Romagna 2020


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Storie della volpe Caterina”, racconti itineranti tra i vicoli di Raggiolo

“Storie della volpe Caterina”, racconti itineranti tra i vicoli di Raggiolo
Fiabe e racconti itineranti nella magia notturna dei vicoli di Raggiolo. “Storie della volpe Caterina” è il nuovo spettacolo per bambini e per famiglie che permetterà di vivere e scoprire gli angoli più nascosti del piccolo borgo casentinese attraverso il teatro, con una doppia replica in programma alle 21.15 di domenica 16 agosto e di venerdì 21 agosto. L’iniziativa, a partecipazione gratuit (continua)

Il palazzetto del nuoto di Arezzo riapre i battenti

Il palazzetto del nuoto di Arezzo riapre i battenti
Il palazzetto del nuoto di Arezzo riapre i battenti. La data della ripartenza è fissata per lunedì 17 agosto con la riattivazione della segreteria per le informazioni, per le iscrizioni ai nuovi corsi e per la consegna dei voucher che permetteranno di recuperare le attività sospese lo scorso marzo a causa del Covid19. All’atto dell’iscrizione, infatti, potranno essere utilizzati i voucher per (continua)

Nulla osta per la riapertura del Centro Diurno della Casa Pia

Nulla osta per la riapertura del Centro Diurno della Casa Pia
Un progetto per la riapertura del Centro Diurno della Casa di Riposo “Fossombroni”. Lo storico istituto cittadino ha ricevuto dalla Asl Toscana Sud-Est il nulla osta per riattivare l’importante servizio semiresidenziale che garantisce un luogo di incontro e di socializzazione dove persone autosufficienti possono passare le loro giornate. Questo servizio, di titolarità del Comune di Arezzo e a (continua)

Un’escursione alla ricerca delle fabbriche di armi di Raggiolo

Un’escursione alla ricerca delle fabbriche di armi di Raggiolo
Alla scoperta di Raggiolo tra presente e passato. Il programma della rassegna “Raggiolo Estate 2020” prosegue con una doppia iniziativa che, nella sera di mercoledì 12 agosto e nella mattina di venerdì 14 agosto, permetterà di conoscere la ricchezza storica, architettonica, culturale e naturale del piccolo borgo casentinese attraverso visite guidate ed escursioni. Un appuntamento promosso (continua)

Un reading eroicomico sul Saracino a Casa Bruschi

Un reading eroicomico sul Saracino a Casa Bruschi
Un reading eroicomico sul Saracino. “Quando tre dame vinsero la Giostra” è il nome dell’appuntamento in programma alle 21.15 di giovedì 13 agosto che, ospitato dalla Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, rappresenterà un’occasione per ascoltare i versi in rima che il poeta Alberto Cavaliere dedicò alla rievocazione storica cittadina. La serata, promossa dalla Fondazione Ivan Bruschi ammi (continua)