Home > Arte e restauro > Nevèl, l’artista della rosa di Spoleto Arte per l’appuntamento di Tgcom24

Nevèl, l’artista della rosa di Spoleto Arte per l’appuntamento di Tgcom24

scritto da: Ufficio_stampa | segnala un abuso

Nevèl, l’artista della rosa di Spoleto Arte per l’appuntamento di Tgcom24


Direttamente da Mondovì e da Spoleto Arte, Carla Filippi, in arte Nevèl, arriva a Tgcom24, protagonista del prossimo servizio dedicato all’arte ai tempi del Coronavirus. Lo pseudonimo è il risultato di un sogno premonitore che si è avverato quattro anni fa, di una felice fusione tra un verbo e un nome.

Nata come hobby, la sua passione per l’arte si è man mano trasformata in un incontro con la propria interiorità. L’espressione dell’io, delle emozioni che lo caratterizzano diviene l’obiettivo principale delle sue creazioni. Nevèl si dedica così alla pittura e alla scultura per quel rendez-vous irrinunciabile con il proprio sé che ognuno dovrebbe attendere con trepidazione. L’appuntamento questa volta però è sulla piattaforma del Tgcom24, nella rubrica dedicata a chi non può rinunciare alla bellezza durante questo periodo di isolamento.

E certamente sarà interessante scoprire come per Nevèl dipingere sia arte terapia e come le sue creazioni siano il frutto dell’interpretazione dei suoi sogni. Alla vivacità dei colori si somma infatti la presenza materica, quasi a dar vita e respiro a quelle intime sensazioni che fino a un attimo prima erano solamente evocazione.

“Che dire di un’artista che pone la positività al centro della sua arte? Nevèl trasforma l’energia in qualcosa di tangibile, con opere che si possono vedere e toccare attraverso inserti significativi che danno spessore fisico e simbolico agli elementi della composizione” commenta Salvo Nugnes, curatore di mostre e grandi eventi. Nevèl riveste le sensazioni di magica poesia.”

Sulla stessa linea anche la curatrice d’arte Flavia Sagnelli: “Forza, energia e calore. Dalle tele dell’artista Carla Filippi emerge una passione coinvolgente e una tendenza all’unione tra opposti”. Una solarità contagiosa, che sicuramente farà breccia nell’animo degli spettatori di Tgcom24 per portare loro un vento di speranza.

Nevèl | carla filippi | mondovì | tgcom24 | spoleto arte | salvo nugnes | arte contemporanea |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

L'Occhio dell'Arte e lo Spoleto Art Festival 2018


HSBC: a TgCom24 parla Anna Tavano, la Head di Global Banking in Italia


Carineria di abiti da sposa rosa


L'Occhio dell'Arte si presenta a Spoleto


Spoleto Arte: intervista all’artista Angelo Scuderi


Spoleto e Benevento si confrontano sulla storia e sull’attualità della Cultura


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Interiorismo Universale, il movimento letterario fondato dalla poetessa Irene Catarella

Interiorismo Universale, il movimento letterario fondato dalla poetessa Irene Catarella
  L’Interiorismo universaleè un movimento letterario, squisitamente poetico, che nasce nel XXI secolo in Sicilia, notoriamente terra della poesia, sotto l’impulso di Irene Catarella, Professoressa, counselor junghiana, giornalista, naturopata, studiosa della Bibbia e fine poetessa d’amore, voce dei perseguitati e promotrice di umanità. Si tratta di una rappresentazione poetica ibr (continua)

Sgarbi, Alberoni, Giacobini, Parsi, Nugnes al Palazzo delle Arti di Bassano del Grappa

Sgarbi, Alberoni, Giacobini, Parsi, Nugnes al Palazzo delle Arti di Bassano del Grappa
Il Palazzo delle Arti è un edificio storico risalente al 1910 circa con fregi d’epoca, situato nel cuore di Bassano del Grappa, splendida cittadina turistica veneta, sede del famoso Ponte degli Alpini del grande architetto Palladio ed anche delle storiche distillerie Nardini e Poli, dimora del patron della Diesel Renzo Rosso e città natale della conduttrice di Verissimo Silvia Toffanin. D (continua)

Le interviste ai grandi di Salvo Nugnes per il Tgcom24

Le interviste ai grandi di Salvo Nugnes per il Tgcom24
Salvo Nugnes è un imprenditore poliedrico che, in trentacinque anni di carriera, è passato dall’essere manager di importanti personalità ad organizzare grandi eventi in tutto il mondo. Curatore e critico d'arte, partito come agente di Vittorio Sgarbi, suo amico da tanti anni, rispecchia il modello di esperto professionista a tutto tondo, dinamico e intraprendente, a cui si affidano tanti nom (continua)

Successo per la mostra all’Hotel Ristorante Vesuna con Salvo Nugnes, M. Columbro e tanti ospiti vip

Successo per la mostra all’Hotel Ristorante Vesuna con Salvo Nugnes, M. Columbro e tanti ospiti vip
Grande successo per la mostra organizzata dal curatore e critico d’arte Salvo Nugnes, già manager di personalità, che si è tenuta il 14 gennaio alla splendido Hotel Ristorante Vesuna, a Trequanda, a pochi passi da Montepulciano, nel cuore della suggestiva campagna toscana. L’evento ha visto la presenza del presentatore Marco Columbro, della nota attrice di teatro Marzia Risaliti, del direttore d'orchestra Marco Daniele Tirilli, del grande scenografo Michele Ricciarini, della dott.ssa Maria Rosi, Presidente dell'Umbria Film Commission e molti altri.È proprio in questa storica cornice che sono state esposte le opere di talentuosi artisti del panorama contempora (continua)

#Cantoanima di Irene Catarella: successo per la presentazione all’Hotel Ristorante Vesuna con Salvo Nugnes e M. Columbro

#Cantoanima di Irene Catarella: successo per la presentazione all’Hotel Ristorante Vesuna con Salvo Nugnes e M. Columbro
#Cantoanima, la raccolta di poesie della talentuosa poetessa Irene Catarella, ha riscontrato un notevole successo in occasione della presentazione tenutasi venerdì 14 gennaio presso l’Hotel Ristornate Vesuna, a Trequanda, a pochi passi da Montepulciano, nel cuore della suggestiva campagna toscana. L’evento ha visto la presenza del curatore del volume e critico d’arte Salvo Nugnes, del presentatore Marco Columbro, della nota attrice di teatro Marzia Risaliti, del direttore d'orchestra Marco Daniele Tirilli, del grande scenografo Michele Ricciarini, della dott.ssa Maria Rosi, Presidente dell'Umbria Film Commission e molti altri. La struttura, immersa nelle colline della Val d’O (continua)