Home > Sport > “STOP” ALLA SELLARONDA SKIMARATHON. 1.000 SCIALPINISTI IN “MARCIA” SU CORVARA

“STOP” ALLA SELLARONDA SKIMARATHON. 1.000 SCIALPINISTI IN “MARCIA” SU CORVARA

scritto da: Newspower | segnala un abuso

“STOP” ALLA SELLARONDA SKIMARATHON. 1.000 SCIALPINISTI IN “MARCIA” SU CORVARA


Chiuse le iscrizioni della scialpinistica ad un mese dallo start

Venerdì 10 febbraio si parte da Corvara (BZ) e si gira intorno al Sella

Salite spettacolari e discese da brivido per ski alpers esigenti

Organizza il comitato guidato da Oswald Santin con lo Ski Team Fassa

 

 

Che botto la chiusura delle iscrizioni per la Sellaronda Skimarathon! La rinomata scialpinistica che “ronda” intorno al massiccio del Sella è in programma tra un mese esatto tra le province di Bolzano, Trento e Belluno, e questa mattina il comitato organizzatore ha dovuto chiamare lo stop alle iscrizioni poiché è stata raggiunta la cifra limite di 500 coppie, ovvero 1.000 concorrenti.

Quello che sarà un autentico “sbarco in quota”, avverrà venerdì 10 febbraio prossimo a Corvara, in Val Badia, e da qui ci si arrampicherà verso i quattro passi dolomitici Campolongo, Pordoi, Sella e Gardena, armati di sci, pelli, frontalino (la gara è in notturna) e il solito enorme entusiasmo, che da sempre contraddistingue la ski alp capitanata da Oswald Santin e dal suo comitato.

La voglia di Sellaronda Skimarathon era apparsa chiara all’inizio di dicembre, quando dopo poche ore dall’apertura delle registrazioni on-line si leggevano già 200 iscrizioni confermate, divenute 500 nelle due settimane successive. Per Natale, poi, si vede che i sellarondisti hanno pensato di farsi o di fare un regalo tutto speciale, un regalo da aprire… venerdì 10 febbraio a partire dalle 18,00.

Tra i protagonisti che hanno già prenotato un pettorale alla 17.a Sellaronda Skimarathon di febbraio ci sarà sicuramente la vincitrice 2010 e 2008 Annemarie Gross (quest’anno in coppia con Ennio Dantone) e la coppia tedesca Judith Grassl – Barbara Gruber, che due anni fa si classificò seconda. La Gruber fu seconda anche lo scorso febbraio e la voglia di saltare un gradino più in alto sul podio è senza dubbio forte. L’internazionalità della Sellaronda Skimarathon 2012 è assicurata da concorrenti italiani, austriaci, tedeschi, polacchi, svizzeri e sloveni, tra le nazioni presenti allo start. L’organizzazione, inoltre, si è riservata alcuni posti per gli atleti di primo piano che riusciranno a confermare la propria presenza, secondo i propri impegni di stagione, negli ultimi giorni.

L’albo d’oro della celebre ski alp legge, tra i tanti, le coppie Pedranzini-Martinelli e Giacomelli-Lunger, detentori rispettivamente dei record femminile (3h55’12”) e maschile (3h15’07”).

Uno dei segreti del successo di un evento come la Sellaronda Skimarathon sta indubbiamente nel tanto affascinante quanto impegnativo tracciato di gara che attraversa i centri ladini di Arabba (Livinallongo), Canazei (Val di Fassa), Selva (Val Gardena) e Corvara (Val Badia), scelta quest’anno come sede di partenza e arrivo secondo la regola della rotazione annuale tra le varie località. I chilometri da percorrere complessivamente sono 42, ma ciò che esalta e allo stesso tempo mette in allerta i partecipanti, sono gli oltre 2.700 metri di dislivello da digerire prima di fare ritorno a Corvara.

Ogni singolo chilometro della Sellaronda Skimarathon va affrontato al massimo, e se il compagno è in difficoltà non bisogna esitare a trainarlo con il cordino. Il frammento più ostico è senz’altro la salita conclusiva del Dantercepies in Val Gardena, dove forza, resistenza e tenacia devono formare un cocktail a dir poco esplosivo. E poi ci sono le discese, come quella conclusiva di rientro a Corvara o quella che dal Passo Sella conduce a Selva Gardena, ricca di piani e tratti da “pattinatore”. Il tracciato in 3D è disponibile grazie ad un video sul sito ufficiale www.sellaronda.it

A supporto del comitato organizzatore c’è anche lo Ski Team Fassa e un folto gruppo di volontari, che ogni anno nelle varie località fanno in modo che ogni dettaglio dentro e fuori la manifestazione sia ineccepibile.

Info: www.sellaronda.it

sci alpinismo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LA SELLARONDA SKIMARATHON SI FA IN …3D. IL PERCORSO DEI “4 PASSI” È ONLINE


LA GARA DEI MILLE DA CORVARA. LA SELLARONDA SKIMARATHON PREPARA IL BOTTO


SELLARONDA SKIMARATHON: CI SIAMO! DOMANI A CORVARA (BZ) LO SBARCO DEI MILLE


SORPASSO AL SELLARONDA DI SELETTO E SBALBI. PEDRANZINI E MARTINELLI COME DUE “SCHEGGE”


SELLARONDA SKIMARATHON, STRANIERI AGGUERRITI. VENERDÍ SARÁ UN’EDIZIONE IMBIANCATA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA

LA VENOSTA “OPEN” SI FA IN QUATTRO. GERMANIA, FINLANDIA, ITALIA E SVEZIA
Colpaccio di Thomas Bing che recupera e vince la 33 km La finlandese Kati Roivas prenota il successo (33 km) fin dal via Il Team Internorm Trentino fa en-plein nella 23 km con Busin ed Eriksson Seconda gara nel weekend a Melago, successo in una splendida giornata di sole “La fortuna aiuta gli audaci”, ma certamente anche la determinazione. Gerald Burger per questo 2022 aveva programmato la 2.a edizione de La Venosta al Lago di Resia. Un’ambientazione unica per la 100.a tappa di Visma Ski Classics andata in scena ieri, ed anche per la gara di oggi, una ‘open’ valida anche come prova Challenger dello stesso circuito.Manca la neve? E allora tutti in Vallelunga, dove (continua)

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD

IL RUGGITO DEI ‘VECCHI LEONI’ A LA VENOSTA. GJERDALEN E JOHANSSON, 10 KM DA RECORD
La Venosta, quinta tappa di Ski Classics con un inedito formato Tord Asle Gjerdalen (1983) ha sorpreso tutti ed ha vinto con 18”99 su Nyenget Nel finale Britta Johansson Norgrenn (1983) mette il turbo e svernicia la Dahl Dopo i campioni delle lunghe distanze, domani gara open di 23 e 33 km Sole, cielo azzurro, neve, montagne da favola e… due grandi campioni. Oggi in Alto Adige Tord Asle Gjerdalen e Britta Johansson Norgren hanno dato la loro classica zampata vincendo la seconda edizione de La Venosta in un inedito format, una 10 km a cronometro da Kapron a Malga Melago. Spettatori inusuali stambecchi e camosci, risvegliati dal clamore dell’evento e dall’elicottero della TV: la Venos (continua)

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI

CALCIATORI, RALLISTI, BIKERS E FONDISTI: LA MARCIALONGA È CALAMITA DI SPORTIVI
Il 30 gennaio al via l’ex della Roma Riise, l’iridato Grönholm, Melandri, Longa e Valbusa Sport e politica: a dare il via il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia Pista pronta, Marcialonga in rampa di lancio, sarà la 49.a E poi la combinata Craft, perché Marcialonga è anche ciclismo e running Sono 11 anni che la Marcialonga non si disputa il 30 gennaio, la data fissa è quella dell’ultima domenica del primo mese dell’anno, come succederà tra poco più di due settimane. Fino ad oggi, la granfondo trentina si è corsa il 30 gennaio negli anni 1972, 1977, 1983, 1994, 2000, 2005 e 2011. Quest’anno ricorre la 49.a edizione e il fermento è molto, come sempre. La pista, conferma il direttore gen (continua)

Mythos, gesta degli dei sulle Dolomiti. MTB multitasking in Valle di Primiero

Mythos, gesta degli dei sulle Dolomiti. MTB multitasking in Valle di Primiero
Gli eroi della mtb alla 2a edizione della Mythos Primiero Dolomiti La società Pedali di Marca organizza tre gare il 10 settembre Tracciato Marathon per i ‘pro’, Classic ed Easy per amatori ed e-bikers Iscrizioni online già disponibili sul sito dell’evento ‘Mito’ deriva dal greco ‘mỳthos’, significa racconto, ma non un racconto qualsiasi. Si parla delle gesta di dei, semidei, eroi e mostri, di fenomeni naturali, dell’origine del mondo e si tenta di dare una spiegazione logica ai riti o alle domande che il popolo si pone. I ‘miti’ della marathon Mythos Primiero Dolomiti, il cui slogan appunto recita "Create miti su voi stessi, anche gli dei han (continua)

Arrivano i russi! La Venosta frizzante. Ustjugov & C. sabato, domenica la open

Arrivano i russi! La Venosta frizzante. Ustjugov & C. sabato, domenica la open
Gara di lusso sabato tra i Pro Team, confronto tra “classico” e double poling A parte i russi di Ski Classics arrivano Ustjugov, Sorina e Smirnova Il Team Koteng in quarantena in Svizzera Domenica gara open, 23 e 33 km per tutti. Iscrizioni aperte fino a sabato alle 18 I team trentini fanno “acquisti” nella campagna pre-olimpica e La Venosta ne guadagna! L’annullamento delle gare di Coppa del Mondo di Francia e Slovenia lascia a secco i fondisti di tutto il mondo, i russi in allenamento a Passo Lavazè ne approfittano e si accasano con i teams trentini.Così nella quinta tappa Ski Classics, sabato in Val Venosta, o meglio nella sua laterale Vallelunga, i 10 km a c (continua)