Home > News > Come Mantenere Se Stessi & gli Altri in Buona Salute.

Come Mantenere Se Stessi & gli Altri in Buona Salute.

scritto da: Affaripubblicipadova | segnala un abuso


 

Occuparsi della Malattia o dei Suoi Sintomi

 

Alcuni semplici regole da seguire per affrontare il diffondersi del Coronavirus tratte da Risorse per la Prevenzione

della Chiesa di Scientology

 

Se ti ammali o hai sintomi che indicano che potresti essere malato, evita il contatto con le altre persone e ricorri a cure mediche adeguate, secondo necessità.

Isolamento

Per isolamento si intende il separarsi dagli altri in modo che non avvenga nessuna trasmissione di germi.

Quando sei malato, o sospetti di essere malato, di una malattia trasmissibile, limita il contatto con gli altri. Non andare al lavoro oppure uscire in mezzo alla gente se puoi evitarlo.

A casa, puoi adottare misure per aiutare a ridurre al minimo i rischi per gli altri, qualora tu viva in alloggi condivisi:

  1. Dormi in una stanza separata.

  2. Utilizza un bagno diverso da quello delle altre persone nella casa.

  3. Evita le aree comuni della casa.

  4. Evita gli animali domestici.

  5. Lava i tuoi indumenti e biancheria separatamente da quelli degli altri.

  6. Utilizza piatti e utensili usa e getta o, almeno, non permettere ad altri di lavare i tuoi utensili per mangiare. 


 

 

Epidemie

 

Nella rara situazione in cui si verifichi un’epidemia di malattia infettiva nella tua zona, ulteriori misure precauzionali dovrebbero essere intraprese sia a casa che al lavoro.

Adesione a Norme e Linee Guida Locali

 

Se le autorità emettono norme, misure precauzionali o procedure locali per prevenire la diffusione di una malattia trasmissibile, attieniti ad esse fintantoché sono in vigore.

Contatto con le Persone

Durante un’epidemia di malattia infettiva, evita il contatto fisico con altre persone, compresi i seguenti tipi di contatto:

Abbracciarsi, Baciare, Battere il pugno, Dare il cinque, Stringersi la mano

 

Limitazione dei Contatti Sociali

 

Poiché i germi possono diffondersi attraverso la tosse e gli starnuti, è opportuno mantenere una certa distanza tra te e le altre persone durante un’epidemia.

Mantenere una certa distanza quando si comunica con le altre persone, quando si mangia o quando si interagisce in altri contesti sociali, contribuirà a proteggere dalle malattie sia te che gli altri.

Mascherine

Le mascherine chirurgiche possono aiutare a limitare la diffusione dei germi che potrebbe verificarsi quando una persona malata parla, tossisce o starnutisce. Indossando queste mascherine, le persone malate possono aiutare a prevenire la diffusione di malattie ad altri.

Se sei malato di una malattia trasmissibile o sospetti di esserlo, indossa una mascherina.

Si dovrebbe anche indossare la mascherina se è probabile che si venga a contatto con persone infette. Le mascherine dovrebbero essere cambiate, come minimo, una volta al giorno o non appena diventano umide.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Come promuovere la sostenibilità attraverso la salute e sicurezza?


Onda e Daiichi Sankyo: “Sicurezza e Malattie Cardiovascolari nella Donna”


Ecosin e Telecom Italia per l'informazione socio-ambientale non-profit e partecipativa: WithYouWeDo!


Perché è importante avere un sorriso luminoso


Recensione sulle 10 diete TOP


NUOVI VIDEO PER MANTENERSI IN BUONA SALUTE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

IL RAGGIO D’AZIONE DI SCIENTOLOGY ANCHE NEL SOCIALE

Con i Ministri Volontari che con infinita passione di aiutare, abilità e scopo forniscono soluzioni per la vita quotidiana.Sebbene vi siano sostanzialmente molti altri modi in cui questi e altri principi possono essere usati per migliorare le condizioni, non c’è bisogno di spendere mesi a studiare Scientology prima di poterli mettere in pratica.Gli uomini sono stati indotti a credere (continua)

“La via della felicità” - prenderti cura di te stesso per stare bene.

Come mantenere se stessi e gli altri in buona salute Prendersi cura di se stessi è proprio il primo precetto de La via della felicità. I volontari stanno diffondendo ampiamente La via della felicità online, e proprio sulla base di prendersi cura di se stessi, invitano a consultare il CENTRO RISORSE PER LA PREVENZIONE dove sono disponibili opuscoli dal titolo COME MANTENERE SE STESSI (continua)

Come puoi parlare ai tuoi bambini dell’USO DI DROGHE senza usare tattiche intimidatorie o sentirti come se stessi “facendo la predica”?

Come puoi parlare ai tuoi bambini dell’USO DI DROGHE senza usare tattiche intimidatorie o sentirti come se stessi “facendo la predica”?
Questo è ciò su cui possiamo aiutare. Per te come genitore, non c'è niente di più importante del benessere di tuo figlio. Conoscendo la portata del problema della droga nella nostra società, naturalmente vuoi proteggere tuo figlio dalla distruzione che le droghe causano al livello fisico, mentale ed emotivo. Ma quando parli a loro della droga, come fai a sapere che ti stiano anche solo a (continua)

Come prevenire la diffusione di malattie con l'isolamento

Come prevenire la diffusione di malattie con l'isolamento
“Un’oncia di prevenzione vale una tonnellata di cura.” scrisse l'umanitario L. Ron Hubbard. Per questo la Chiesa di Scientology ha creato una sezione online, dove sono state inserite le linee guida per la prevenzione e la diffusione di infezioni e malattie, e in questo particolare periodo, per la prevenzione del COVID 19.Questo centro risorse online è stato creato per fornire informazioni d (continua)

Mondo Libero dalla Droga non ferma la lotta alla droga

Mondo Libero dalla Droga non ferma la lotta alla droga
Continuano le iniziative di prevenzione dei volontari anche con gli esperti. Continua l’impegno per il progetto “STOP Droga” dei volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga. Sabato 23 Maggio, alle ore 19.00 i volontari terranno un webinar gratuito di prevenzione alle sostanze stupefacenti dal titolo “La Verità sulla Droga” che si occuperà di parlare dei reali effetti sia a livello fisico sia a livello mentale. Nell'ultimo webinar era presente la Dott.ssa (continua)