Home > News > Il raduno nazionale VespArezzo verso un’edizione virtuale

Il raduno nazionale VespArezzo verso un’edizione virtuale

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Il raduno nazionale VespArezzo verso un’edizione virtuale


Il raduno nazionale VespArezzo 2020 si appresta a vivere una speciale edizione virtuale. L’attuale situazione sanitaria ha motivato il Vespa Club Arezzo a modificare la formula dell’ormai celebre appuntamento dell’1 maggio che si ripete ininterrottamente dal 2002 e che, per la prima volta, non si terrà su strada ma sul web. L’obiettivo è infatti di tenere unita la comunità con quasi mille vespisti da tutta la penisola che ogni anno partecipano all’evento e di continuare a coltivare a distanza la passione per le due-ruote, dunque gli organizzatori hanno scelto di ideare una diciannovesima edizione all’insegna della tecnologia e della solidarietà strutturata tra una simpatica condivisione mattutina di foto e una premiazione serale.

Tutti gli iscritti al VespArezzo 2020 riceveranno per posta la fascia identificativa del raduno che dovrà essere apposta sulla loro Vespa alle 12.00 di venerdì 1 maggio e che dovrà essere immortalata in una simbolica foto da inviare tramite mail ad arezzo@vespaclubditalia.it. In quel momento, dunque, i vespisti da ogni zona d’Italia saranno riuniti da un comune gesto e rivolgeranno il loro pensiero verso Arezzo, con tutti i loro scatti che verranno pubblicati in diretta sul sito del Vespa Club Arezzo. Il secondo appuntamento è poi fissato per le 18.00 con una diretta facebook dalla pagina dell’evento in cui, come consuetudine, saranno ringraziati tutti i Vespa Club iscritti e in cui sarà annunciata la foto ritenuta più bella e più rappresentativa che verrà premiata alla prima futura occasione di incontro. Tutte le immagini inviate diventeranno infine i contenuti pubblicati sul calendario del 2021 del Vespa Club Arezzo, testimoniando una passione che resta accesa nonostante la lontananza fisica e la delicatezza del periodo attraversato.

Questa giornata, promossa con il contributo organizzativo di Atam e dell’Agenzia Generali di Minozzi, sarà infine arricchita da una più alta finalità benefica: l’intero ricavato dalle quote di partecipazione verrà infatti devoluto in sussidio all’emergenza Covid-19 in collaborazione con il Rotary Club Arezzo. Per ulteriori informazioni e per iscrizioni è possibile visitare il sito www.vespaclubarezzo.it. «La nostra intenzione - commenta Roberto Sestini, presidente del Vespa Club Arezzo, - era di studiare un’alternativa al tradizionale raduno per continuare a condividere la nostra passione e per mantenere la rete di amicizie che si è creata nel corso degli anni con interi club o con singoli vespisti. Per questo motivo, l’idea di annullare la diciannovesima edizione del VespArezzo è stata immediata scartata e abbiamo optato per una formula innovativa e adeguata a questo periodo, ideando un evento digitale con finalità benefica a cui aspettiamo una bella risposta da vespisti dall’Italia e dall’estero. In attesa, ovviamente, di rivederci anche su strada nell’appuntamento fissato per l’1 maggio 2021».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

VespArezzo, torna il raduno nazionale del 1° maggio


Un mini-raduno dell’1 maggio per il Vespa Club Arezzo


NAMIB (1967) MATTATORE DELLA XIII EDIZIONE DEL RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO


RECORD DI 73 BARCHE AL XIV RADUNO VELE STORICHE VIAREGGIO, TRA LE VINCITRICI “EA” E “JALINA”, A “STAR 1907” IL TROFEO VSV 2018


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’aretina Sintra attiva una nuova sede a Firenze

L’aretina Sintra consolida la propria attività e attiva una nuova sede a Firenze. L’azienda, realtà di riferimento a livello nazionale per le soluzioni di business on-line, sta vivendo un 2021 particolarmente positivo che ha trovato espressione in una serie di investimenti motivati dall’ambizione di creare un polo digitale diffuso capace di mettere in rete sempre più imprese e professionisti. (continua)

Under13 e Under18, due nuovi scudetti regionali per il Tennis Giotto

Under13 e Under18, due nuovi scudetti regionali per il Tennis Giotto
Un titolo toscano individuale nell’Under13 e un titolo toscano a squadre nell’Under18: la stagione del Tennis Giotto è impreziosita da due nuovi scudetti regionali. Il circolo aretino sta vivendo un autunno di particolari soddisfazioni con una serie di successi che sono un’ulteriore testimonianza della completezza e della competitività nelle diverse categorie del settore giovanile. Le due nuo (continua)

“Proxima Band Lab”, parte il laboratorio per band musicali

“Proxima Band Lab”, parte il laboratorio per band musicali
Un laboratorio per band musicali. “Proxima Band Lab” è il progetto della scuola cittadina Proxima Music che, giunta al quinto anno di attività, torna ad aprire le proprie aule anche alla musica d’insieme attraverso un percorso dedicato alla formazione e alla crescita di gruppi formati da giovani aretini. L’iniziativa, al via da lunedì 25 ottobre, ambisce a dar vita a nuove sinergie artistiche (continua)

I Cadetti dell’Alga Atletica Arezzo vincono il titolo toscano nella staffetta 4x100

I Cadetti dell’Alga Atletica Arezzo vincono il titolo toscano nella staffetta 4x100
I Cadetti dell’Alga Atletica Arezzo sono i più veloci della Toscana. La società aretina è emersa con un primo posto e tre finali ai Campionati Regionali Staffette che, a Prato, hanno riunito atleti e atlete delle categorie Cadetti (che riunisce i nati nel biennio 2006-2007) e Ragazzi (che riunisce i nati nel biennio 2008-2009). Il miglior piazzamento porta la firma della squadra con Lorenzo F (continua)

Doppio titolo regionale per il Tennis Giotto nell’Under11

Doppio titolo regionale per il Tennis Giotto nell’Under11
Doppio titolo regionale per il Tennis Giotto nell’Under11. Gli otto migliori tennisti toscani nati nel 2010 si sono confrontati a Livorno nel master finale del circuito Super Slam 2021 e, tra di loro, erano presenti anche gli aretini Zeno Roveri e Brando Andreani che sono riusciti nell’impresa di monopolizzare il torneo. Questi due tennisti, accompagnati dal maestro Giovanni Ciacci, si sono p (continua)