Home > Informatica > Lezioni ed esami online? Arriva 110 Cum Laude, la Web App che riconosce chi imbroglia e chi è distratto!

Lezioni ed esami online? Arriva 110 Cum Laude, la Web App che riconosce chi imbroglia e chi è distratto!

scritto da: Giorgio Bellucci | segnala un abuso

Lezioni ed esami online? Arriva 110 Cum Laude, la Web App che riconosce chi imbroglia e chi è distratto!

La soluzione basata su tecnologia MorphCast e reti neurali è altamente innovativa e made in Italy. 110 Cum Laude può finalmente offrire un supporto concreto alle università e alle scuole che, in epoca di distanziamento post covid-19, devono per forza di cose dotarsi di strumenti di controllo efficaci, ma non invasivi della privacy


Chi, in questo periodo di quarantena, non ha seguito almeno un corso online, una diretta streaming o un webinar? Moltissimi italiani lo hanno fatto e tra essi anche tanti studenti che hanno dovuto seguire le lezioni attraverso lo schermo di un computer o di uno smartphone. Eppure, i limiti dell’insegnamento online sono tanti e chi si occupa professionalmente di formazione sa bene che il primo scoglio da affrontare è l’impossibilità di monitorare l’attenzione degli studenti, lo stato emotivo, la concentrazione, l’identità. «Non solo – spiega Stefano Bargagni, fondatore di Morphcast®, l’azienda che ha sviluppato la tecnologia alla base di 110 Cum Laude. – Un insegnate come fa oggi a valutare uno studente da remoto? Che tipo di strumenti può avere una scuola, un istituto universitario o qualsiasi ente di formazione per dare un giudizio attendibile ai propri studenti? Sono state queste le domande alla base di 110 Cum Laude, uno strumento innovativo unico nel suo genere che risolve in un colpo solo principali problemi legati alla formazione e alla valutazione online».


Che cosa fa 110 Cum Laude

110 Cum Laude è una Web App, quindi un software che non deve essere installato sul computer o qualunque dispositivo si stia usando perché funziona direttamente dal Web. Lo strumento è pensato per gestire due modalità d’uso: Lessons ed Exams.

Lessons, consente di mantenere il controllo della classe durante le lezioni online. Il docente può verificare in tempo reale se gli studenti sono distratti, se c’è una frode d’identità, se si verifica un calo di attenzione, ecc… Attraverso un cruscotto digitale tutta la classe è sempre monitorata in tempo reale e con un colpo d’occhio velocissimo, senza dover rivedere registrazioni a fine lezione.

Exams, permette di rilevare se durante una sessione di esame online, gli studenti stiano imbrogliando. «È facilissimo da usare». Racconta Bargagni. «Gira sui browser svincolato e in tandem alla piattaforma LMS (Learning Management System) o Webinar utilizzata come Zoom, Meet, Microsoft Teams, ecc… Basta comunicare la URL della “pagina studente” e automaticamente il cruscotto anti-cheating dell'insegnante verrà popolato». Attraverso una sofisticata tecnologia proprietaria, Exams permette di rilevare, per esempio, la presenza di un suggeritore vicino allo studente, la posizione della testa e la traiettoria dello sguardo, magari in direzione di appunti nascosti. In lavorazione anche la possibilità di rilevare suggeritori non inquadrati dalla webcam, che vengono “scoperti” attraverso il riconoscimento del tono di voce tipico di chi sussurra e molte altre funzionalità. «Pensiamo di aver creato un prodotto semplice e facilmente applicabile, ma allo stesso tempo molto potente perché implementa una tecnologia innovativa introducendo il rilevamento costante dello stato d'animo e delle emozioni dello studente durante l'esame» aggiunge il Ceo di MorphCast®.


Evoluzione continua e tutela della privacy

Nonostante i risultati raggiunti, unici al mondo, la tecnologia alla base di 110 Cum Laude, basata sulle reti neurali di MorphCast®, non smette di migliorarsi e specializzarsi continuando a imparare nel tempo grazie alla mole di dati analizzati attraverso un meccanismo di machine learning.

«L’utilizzo di 110 Cum Laude non prevede nessun investimento iniziale perché si paga solo ciò che viene consumato». Spiega Stefano Bargagni. «Abbiamo pensato a qualunque problematica legata all’e-learning e l’abbiamo risolta con lo stato dell’arte della tecnologia. Tutto questo senza dimenticare di realizzare una soluzione GDPR compliant e quindi in grado di garantire il pieno rispetto per la privacy degli studenti».


5 caratteristiche di 110 Cum Laude

· Oltre 4 anni di sviluppo
· Oltre 6 milioni di euro investiti
· 750 KBytes totali, il peso dell’app
· 10 volte più leggera dei competitor
· La più veloce sul mercato

Link: https://110cumlaude.com/

Licenza di distribuzione scelta:
Creative Commons - Attribuzione-Non commerciale 2.5



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Prosegue la partnership tra F.I.L.A. e Artainment@School il progetto didattico nazionale legato allo spettacolo Giudizio Universale. Michelangelo e i segreti della Cappella Sistina


Registrazione società EAU: E’ online il nuovo sito di Trinity Corporate Services


I 9 programmi del Governo di Dubai: ne parliamo con i consulenti di Trinity Corporate Services


Specialisti Magento con certificazione: come e perchè sceglierli?


Gestionale Aziendale Personalizzato con FileMaker® anche per dispositivi mobili


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Partenza-lampo per il crowdfunding del Birrificio 620PASSI.

Partenza-lampo per il crowdfunding del Birrificio 620PASSI.
Agli italiani la birra piace e anche tanto. Negli ultimi anni il consumo pro-capite è cresciuto per tanti motivi: cultura birraria più diffusa, destagionalizzazione del prodotto e successo del modello dei microbirrifici artigianali. «Per noi produrre birra artigianale significa offrire alle persone molto di più di un prodotto genuino e buono. Noi offriamo un’esperienza a 360° nel mondo del gusto e (continua)

PlayWood punta agli smart worker e crea arredi per lavorare da casa

PlayWood punta agli smart worker e crea arredi per lavorare da casa
 L’effetto Coronavirus coinvolge ogni settore, ma per le startup (che solitamente hanno poca cassa perché reinvestono tutto in ricerca e sviluppo) gli effetti di una crisi come quella che stiamo attraversando sono ancora più gravi. È anche vero però che è nella natura delle startup prendere decisioni veloci per adattarsi al volo ai cambiamenti in corso (continua)

Bilancio 2019 di HDI Assicurazioni: utile e andamento tecnico in continuo miglioramento

Bilancio 2019 di HDI Assicurazioni: utile e andamento tecnico in continuo miglioramento
Nonostante il momento attuale che contraddistingue il Paese e lo scenario internazionale, il 2019 per HDI Assicurazioni, è stato un anno positivo. La Compagnia, infatti, chiude con un risultato netto positivo di 50,65 milioni di euro, cioè l’utile più alto registrato nella storia della Compagnia. Un anno positivo in considerazione di un ROE pari al 20 (continua)

PlayWood, la startup che rivoluziona l’arredo con una soluzione ecologica e creativa, avvia il crowdfunding su Mamacrowd

PlayWood,  la startup che rivoluziona l’arredo con una soluzione ecologica e creativa, avvia il crowdfunding su Mamacrowd
 300.000 pezzi venduti solo nel 2019, in 32 nazioni. «Il sistema di assemblaggio PlayWood consente di montare e rimontare arredi per case, uffici e fiere, riutilizzandoli in combinazioni differenti. Garantisce così libero sfogo alla creatività nel pieno rispetto dell’ambiente» spiega Stefano Guerrieri, co-founder e Ceo di PlayWood. «I metodi tradizionali (continua)

RepUP annuncia il rating per gli appartamenti in affitto breve

RepUP annuncia il rating per gli appartamenti in affitto breve
 “La reputazione come fattore strategico determinante per il successo di un’attività” è stato   un tema ricorrente in molte delle presentazioni e conferenze tenutesi durante le giornate della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo che si svolge ogni anno a Milano.   «La reputazione online, ovvero quello che i clienti raccontano di un lo (continua)