Home > Ambiente e salute > Riduzione del doppio mento senza chirurgia: da oggi è possibile con il dispositivo Onda Coolwaves

Riduzione del doppio mento senza chirurgia: da oggi è possibile con il dispositivo Onda Coolwaves

scritto da: Corrado | segnala un abuso

Riduzione del doppio mento senza chirurgia: da oggi è possibile con il dispositivo Onda Coolwaves


Onda Coolwaves, tecnologia rivoluzionaria di ultima generazione per il body contouring non invasivo diventata famosa per il trattamento e la riduzione delle adiposità localizzate, della cellulite e della lassità, da oggi viene utilizzata anche per trattare l’area del sottomento che spesso rappresenta un disagio dal punto di vista psicologico. 

Dalla genetica alla dieta sono diverse le cause del doppio mento: anche persone magre e in perfetta forma fisica possono presentare questo inestetismo che può essere ereditato dalla propria famiglia o dall’età, che porta con sé un fisiologico cedimento di muscoli e cute, fino al sovrappeso, provocato, a sua volta, da un’alimentazione poco equilibrata. E’ così naturale che il collo finisca per essere uno dei luoghi “privilegiati” di accumulo delle cellule adipose. Senza dimenticare la postura, che può contribuire ad aggravare notevolmente l’inestetismo. È dimostrato, infatti, che chi trascorre per lavoro molte ore al computer o chi dorme con il doppio cuscino subisce un abbassamento anormale del mento verso lo sterno, che rischia di far rilassare la pelle, sviluppando nel tempo la cosiddetta “pappagorgia”. Numerose ricerche hanno inoltre dimostrato che la ritenzione idrica nel corpo è spesso collegata con il volto più rotondo e il doppio mento. L’alcol, lo zucchero e il sale sono poi gli alimenti principali che provocano la ritenzione idrica nei tessuti, e tale acqua può molto facilmente venir immagazzinata sotto il mento. 
Nella donna il collo è poi in primo piano nell’arte della seduzione e rappresenta uno dei cardini attorno a cui ruotano la sensualità e la bellezza. Il collo risente però spesso di abitudini e comportamenti sbagliati, come l’abuso dell’utilizzo di pc, tablet e smartphone. Tenere il capo reclinato per ore provoca l’invecchiamento della pelle del collo e del décolleté più precocemente, giovani e giovanissimi compresi. Tutto questo accade soprattutto perché il collo è costituito da una cute che risulta essere molto più sottile rispetto ad altri parti del corpo ed è priva di ghiandole creando di conseguenza condizioni sfavorevoli per il tono dei tessuti, la loro ossigenazione e il rinnovamento cellulare.
Grazie al costante impegno nella ricerca e ai numerosi programmi di sviluppo clinico, Deka, azienda fiorentina, leader di mercato nello sviluppo di sistemi laser medicali, produttrice di Onda Coolwaves, ha allargato i campi di applicazione delle microonde selettive e confinate a questo trattamento innovativo di medicina estetica grazie allo sviluppo di nuovi manipoli, in particolare del nuovo manipolo “Shallow” che è in grado di agire anche nell’area del sottomento per ridurne 


lassità e adiposità e di soluzioni tecnologiche che permettono di intervenire con sicurezza su questa paticolare area anatomica. 
Dal chirurgo estetico aumentano le richieste per cancellare quella che gli esperti hanno ribattezzato la ‘sindrome di Balzac’, in riferimento all’aspetto fisico del famoso scrittore francese del 1800 che aveva un accentuato doppio mento, eneanche le celebrità di oggi sono esonerate dai segni del tempo visibili sulla propria pelle e sul proprio corpo tanto da chiedere il ritocchino con photoshop quando dalle foto scattate è evidente il doppio mento. Con Onda Coolwaves è invece oggi possibile migliorare questo inestetismo con sole 4 sedute. La metodica di Onda Coolwaves, in modo non invasivo e indolore, agisce utilizzando le microonde direttamente sulle cellule adipose riducendo il grasso sottocutaneo accumulato e restituendo elasticità e compattezza al tessuto epidermico.

“Nella mia professione di medico estetico mi è capitato spesso di visitare pazienti, sia uomini che donne di tutte le età, insoddisfatti del proprio aspetto a causa del doppio mento.” - ci ha spiegato il Dottor Giovanni Gallo, medico estetico – “Intanto le cause del doppio mento sono da ricercarsi nella predisposizione genetica ereditaria legata alle caratteristiche anatomico-strutturali del soggetto caratterizzate dalle proporzioni e forma del terzo inferiore (mandibola, mascella..), poi intervengono delle condizioni acquisite come la postura, la masticazione, aumento e diminuzione di peso. Ad oggi grazie Onda Coolwaves ho trattato sia uomini che donne in età compresa tra i 45 e 60 anni procedendo nella regione del sottomento con movimenti verticali e trasversali del manipolo Shallow. La durata del trattamento è minima, 7 -10 minuti, con recupero immediato. Sono sufficienti 4 sedute per eliminare in modo definitivo il grasso dell’area trattata”.  

La Dottoressa Benedetta Salsi, Medico Estetico con Studio a Reggio Emilia commenta: “Il doppio mento è un accumulo di adiposità localizzata nella zona sottomento. Questo inestetismo non dipende dal sesso, infatti colpisce indifferentemente sia uomini che donne, anche se sicuramente è più frequente in età avanzata in quanto la cute tende a perdere elasticità. Spesso incide anche una postura scorretta in quanto può indebolire i muscoli del collo e provocare quindi la comparsa del doppio mento, il sovrappeso e i chili di troppo e l’ereditarietà: come spesso accade anche i fattori genetici influiscono sul doppio mento. Grazie alla tecnologia di Onda Coolwaves con il nuovo manipolo Shallow è possibile intervenire e trattare la zona sottomento agendo direttamente sul grasso accumulato con sedute mirate che durano circa 8-10 minuti al massimo. Non si avverte nessun fastidio, tranne un lieve senso di calore quasi impercettibile e sono sufficienti 5 sedute. Le pazienti sono soddisfatte e si vedono e si sentono più belle”.

Il Dottor Paolo Mezzana,Specialista e Dottore di Ricerca in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, dopo aver trattato 10 pazienti dichiara: “Le cause che provocano questo inestetismo sono multifattoriali: esiste una predisposizione individuale su base genetica e sicuramente l'aumento di peso corporeo contribuisce in modo sostanziale. Ad oggi ho trattato 10 pazienti dai 45 anni in su, 

l'80% sono di sesso femminile e tutti hanno ottenuto risultati soddisfacenti. La metodica Onda Coolwaves consiste nell’applicare le microonde, opportunamente modulate per il trattamento di un'area di piccole dimensioni, con un leggero movimento del nuovo manipolo Shallow, per circa 10 minuti e non è necessario nessun recupero”. “Per ogni paziente ho effettuato 3 sedute a distanza di un mese l'una dall'altra. Il paziente trattato avverte solo un leggero fastidio, altamente tollerato, provocato dal surriscaldamento del tessuto adiposo sottocutaneo tollerabile in tutti i casi tanto che nessun paziente ha interrotto la procedura. Posso veramente ritenermi soddisfatto di questa metodica che mi permette di contrastare e risolvere questo fastidioso inestetismo  con un trattamento di  medicina estetica non chirurgico, non invasivo e molto efficace” conclude il dottor Mezzana. 

Onda Coolwaves | doppio mento | chirurgia | tecnologia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

RIDUZIONE DEL DOPPIO MENTO SENZA CHIRURGIA: DA OGGI E’ POSSIBILE CON IL DISPOSITIVO ONDA COOLWAVES


I trattamenti per rimettersi in forma che troveremo sotto l’albero


Chirurgia mini – invasiva o laparoscopica - I campi di applicazione sono vastissimi


Six Pack da sogno? Tutti vorremmo addominali scolpiti come quelli dei rapper più cool del momento


Chirurgia plastica Siracusa - Clinica Villa Rizzo intervento di Chirurgia PLASTICA - ESTETICA di LIPOSUZIONE


Le ferite grazie alla CHIRURGIA LAPAROSCOPIA ROMA si sono ridotte ad incisioni di 3, 5 o 10 mm anche da un punto di vista estetico il risultato è molto buono


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I nuovi trend del Natale degli italiani in soft lockdown: regali anche per se stessi, spirito natalizio per diffondere ottimismo e festeggiamenti a distanza

I nuovi trend del Natale degli italiani in soft lockdown: regali anche per se stessi, spirito natalizio per diffondere ottimismo e festeggiamenti a distanza
Groupon ha voluto indagare, attraverso una survey*, il rapporto degliitaliani con questo “Natale in epoca di Covid”per capire quanta sia la voglia di festeggiare e di guardare con un pizzico di ottimismo all’anno che verrà. Il 2020 è stato un periodo storico senza precedenti che ha messo tutti a dura prova.Dopo mesi che li hanno portatiad affrontarepaura, stress e scoraggiamento, ma cheli hannoanche visti uniti nelle difficoltà, come si apprestano gli Italiani a vivere questo Natale? Anche se sarà un 25 dicembre diverso da tutti quelli che abbiamo vissuto sinora,i nostri connazionali si dedicheranno anche quest’anno (continua)

Regali di Natale per la casa 4.0: scegliere la biancheria da letto con la Realtà Aumentata

Regali di Natale per la casa 4.0: scegliere la biancheria da letto con la Realtà Aumentata
Scegliere i regali di Natale da casa attraverso la Realtà Aumentata rimanendo a casa Scegliere i regali di Natale da casa attraverso la Realtà Aumentata rimanendo a casa. Grazie alla tecnologia easyhomewear®, che coniuga la Realtà Aumentata con la Realtà Virtuale e l’uso del 3D, chiunque da oggi potrà diventare designer della propria stanza, per personalizzare l’acquisto della biancheria della camera da letto in tempo reale. Inquadrando il letto con uno smartphone, si possono (continua)

Antibiotico resistenza: nasce in Oculistica il farmaco con antibiotico che per la prima volta riduce del 50% i giorni di somministrazione

Antibiotico resistenza: nasce in Oculistica il farmaco con antibiotico che per la prima volta riduce del 50% i giorni di somministrazione
Si tratta di una combinazione di antibiotico e cortisone in collirio che potrà essere prescritto dopo l’intervento di cataratta. Lo conferma Leader 7 lo studio realizzato in Italia e all’estero su 800 pazienti Nasce in Oculistica il primo farmaco con antibiotico che dimezza la posologia e la somministrazione. Si tratta di una combinazione di antibiotico e cortisone in collirio che potrà essere prescritto dopo l’intervento di cataratta, l’operazione chirurgica più diffusa in medicina: in Italia se ne eseguono 600.000 ogni anno. Lo conferma LEADER 7 lo studio realizzato su 800 pazienti in Italia e al (continua)

Il futuro dello smart working. La ricerca Anra-Aon fa il punto sulle prospettive post pandemia

Il futuro dello smart working. La ricerca Anra-Aon fa il punto sulle prospettive post pandemia
La seconda ondata della pandemia ha prolungato la durata dello smartworking allontanando, in particolare in alcune aree d’Italia, la prospettiva di un rientro fisico a pieno regime per tutti i dipendenti Milano, 20 novembre 2020 – La seconda ondata della pandemia ha prolungato la durata dello smartworking allontanando, in particolare in alcune aree d’Italia, la prospettiva di un rientro fisico a pieno regime per tutti i dipendenti.Sono comunque molte le aziende che, negli ultimi mesi, hanno disposto un ritorno in presenza parziale e facoltativo, adeguandosi alle norme di sicurezza. Alla luce (continua)

I trattamenti di medicina estetica più desiderati dagli italiani ai tempi del coronavirus

I trattamenti di medicina estetica più desiderati dagli italiani ai tempi del coronavirus
Una fra le cose che è più mancata agli italiani, durante la quarantena, è il prendersi cura del proprio corpo con trattamenti di epilazione, rimodellamento di fianchi, glutei e addome, fino alla rimozione di tatuaggi. Ecco il parere dei medici sui trattamenti più richiesti. Gli italiani, già all’inizio della primavera, periodo in cui si dovrebbe cominciare a preparare il corpo in vista dell’estate, hanno dovuto fare i conti con importanti cambiamenti nella loro quotidianità e stile di vita. Ora, con il “decreto 18 maggio” e la graduale apertura delle attività, spetta proprio agli italiani riprendere in mano le redini del loro benessere per ritrovare la giusta fo (continua)