Home > Trattamenti estetici > RIDUZIONE DEL DOPPIO MENTO SENZA CHIRURGIA: DA OGGI E’ POSSIBILE CON IL DISPOSITIVO ONDA COOLWAVES

RIDUZIONE DEL DOPPIO MENTO SENZA CHIRURGIA: DA OGGI E’ POSSIBILE CON IL DISPOSITIVO ONDA COOLWAVES

scritto da: GiadaRossi | segnala un abuso

RIDUZIONE DEL DOPPIO MENTO SENZA CHIRURGIA: DA OGGI E’ POSSIBILE CON IL DISPOSITIVO ONDA COOLWAVES

Come correggere il doppio mento senza bisturi? Grazie alla tecnologia rivoluzionaria di Onda Coolwaves, che agisce tramite le microonde selettive e confinate


Onda Coolwaves, tecnologia rivoluzionaria di ultima generazione per il body contouring non invasivo diventata famosa per il trattamento e la riduzione delle adiposità localizzate, della cellulite e della lassità, da oggi viene utilizzata anche per trattare l’area del sottomento che spesso rappresenta un disagio dal punto di vista psicologico.

Dalla genetica alla dieta sono diverse le cause del doppio mento: anche persone magre e in perfetta forma fisica possono presentare questo inestetismo che può essere ereditato dalla propria famiglia o dall’età, che porta con sé un fisiologico cedimento di muscoli e cute, fino al sovrappeso, provocato, a sua volta, da un’alimentazione poco equilibrata. E’ così naturale che il collo finisca per essere uno dei luoghi “privilegiati” di accumulo delle cellule adipose. Senza dimenticare la postura, che può contribuire ad aggravare notevolmente l’inestetismo. È dimostrato, infatti, che chi trascorre per lavoro molte ore al computer o chi dorme con il doppio cuscino subisce un abbassamento anormale del mento verso lo sterno, che rischia di far rilassare la pelle, sviluppando nel tempo la cosiddetta “pappagorgia”. Numerose ricerche hanno inoltre dimostrato che la ritenzione idrica nel corpo è spesso collegata con il volto più rotondo e il doppio mento. L’alcol, lo zucchero e il sale sono poi gli alimenti principali che provocano la ritenzione idrica nei tessuti, e tale acqua può molto facilmente venir immagazzinata sotto il mento.

Nella donna il collo è poi in primo piano nell’arte della seduzione e rappresenta uno dei cardini attorno a cui ruotano la sensualità e la bellezza. Il collo risente però spesso di abitudini e comportamenti sbagliati, come l’abuso dell’utilizzo di pc, tablet e smartphone. Tenere il capo reclinato per ore provoca l’invecchiamento della pelle del collo e del décolleté più precocemente, giovani e giovanissimi compresi. Tutto questo accade soprattutto perché il collo è costituito da una cute che risulta essere molto più sottile rispetto ad altri parti del corpo ed è priva di ghiandole creando di conseguenza condizioni sfavorevoli per il tono dei tessuti, la loro ossigenazione e il rinnovamento cellulare.

Grazie al costante impegno nella ricerca e ai numerosi programmi di sviluppo clinico, Deka, azienda fiorentina, leader di mercato nello sviluppo di sistemi laser medicali, produttrice di Onda Coolwaves, ha allargato i campi di applicazione delle microonde selettive e confinate a questo trattamento innovativo di medicina estetica grazie allo sviluppo di nuovi manipoli, in particolare del nuovo manipolo “Shallow” che è in grado di agire anche nell’area del sottomento per ridurne lassità e adiposità e di soluzioni tecnologiche che permettono di intervenire con sicurezza su questa paticolare area anatomica.

Dal chirurgo estetico aumentano le richieste per cancellare quella che gli esperti hanno ribattezzato la ‘sindrome di Balzac’, in riferimento all’aspetto fisico del famoso scrittore francese del 1800 che aveva un accentuato doppio mento, eneanche le celebrità di oggi sono esonerate dai segni del tempo visibili sulla propria pelle e sul proprio corpo tanto da chiedere il ritocchino con photoshop quando dalle foto scattate è evidente il doppio mento. Con Onda Coolwaves è invece oggi possibile migliorare questo inestetismo con sole 4 sedute. La metodica di Onda Coolwaves, in modo non invasivo e indolore, agisce utilizzando le microonde direttamente sulle cellule adipose riducendo il grasso sottocutaneo accumulato e restituendo elasticità e compattezza al tessuto epidermico.

 

Nella mia professione di medico estetico mi è capitato spesso di visitare pazienti, sia uomini che donne di tutte le età, insoddisfatti del proprio aspetto a causa del doppio mento.” - ci ha spiegato il Dottor Giovanni Gallo, medico estetico – “Intanto le cause del doppio mento sono da ricercarsi nella predisposizione genetica ereditaria legata alle caratteristiche anatomico-strutturali del soggetto caratterizzate dalle proporzioni e forma del terzo inferiore (mandibola, mascella..), poi intervengono delle condizioni acquisite come la postura, la masticazione, aumento e diminuzione di peso. Ad oggi grazie Onda Coolwaves ho trattato sia uomini che donne in età compresa tra i 45 e 60 anni procedendo nella regione del sottomento con movimenti verticali e trasversali del manipolo Shallow. La durata del trattamento è minima, 7 -10 minuti, con recupero immediato. Sono sufficienti 4 sedute per eliminare in modo definitivo il grasso dell’area trattata”. 

 

La Dottoressa Benedetta Salsi, Medico Estetico con Studio a Reggio Emilia commenta: “Il doppio mento è un accumulo di adiposità localizzata nella zona sottomento. Questo inestetismo non dipende dal sesso, infatti colpisce indifferentemente sia uomini che donne, anche se sicuramente è più frequente in età avanzata in quanto la cute tende a perdere elasticità. Spesso incide anche una postura scorretta in quanto può indebolire i muscoli del collo e provocare quindi la comparsa del doppio mento, il sovrappeso e i chili di troppo e l’ereditarietà: come spesso accade anche i fattori genetici influiscono sul doppio mento. Grazie alla tecnologia di Onda Coolwaves con il nuovo manipolo Shallow è possibile intervenire e trattare la zona sottomento agendo direttamente sul grasso accumulato con sedute mirate che durano circa 8-10 minuti al massimo. Non si avverte nessun fastidio, tranne un lieve senso di calore quasi impercettibile e sono sufficienti 5 sedute. Le pazienti sono soddisfatte e si vedono e si sentono più belle”.

 

Il Dottor Paolo Mezzana, Specialista e Dottore di Ricerca in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, dopo aver trattato 10 pazienti dichiara: “Le cause che provocano questo inestetismo sono multifattoriali: esiste una predisposizione individuale su base genetica e sicuramente l'aumento di peso corporeo contribuisce in modo sostanziale. Ad oggi ho trattato 10 pazienti dai 45 anni in su,

 

l'80% sono di sesso femminile e tutti hanno ottenuto risultati soddisfacenti. La metodica Onda Coolwaves consiste nell’applicare le microonde, opportunamente modulate per il trattamento di un'area di piccole dimensioni, con un leggero movimento del nuovo manipolo Shallow, per circa 10 minuti e non è necessario nessun recupero”. “Per ogni paziente ho effettuato 3 sedute a distanza di un mese l'una dall'altra. Il paziente trattato avverte solo un leggero fastidio, altamente tollerato, provocato dal surriscaldamento del tessuto adiposo sottocutaneo tollerabile in tutti i casi tanto che nessun paziente ha interrotto la procedura. Posso veramente ritenermi soddisfatto di questa metodica che mi permette di contrastare e risolvere questo fastidioso inestetismo  con un trattamento di  medicina estetica non chirurgico, non invasivo e molto efficace” conclude il dottor Mezzana. 

beauty | bellezza | ondacoolwaves | doppiomento | shallow | trattamento |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I trattamenti per rimettersi in forma che troveremo sotto l’albero


Chirurgia mini – invasiva o laparoscopica - I campi di applicazione sono vastissimi


Six Pack da sogno? Tutti vorremmo addominali scolpiti come quelli dei rapper più cool del momento


Chirurgia plastica Siracusa - Clinica Villa Rizzo intervento di Chirurgia PLASTICA - ESTETICA di LIPOSUZIONE


Le ferite grazie alla CHIRURGIA LAPAROSCOPIA ROMA si sono ridotte ad incisioni di 3, 5 o 10 mm anche da un punto di vista estetico il risultato è molto buono


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CNA Milano, Matteo Reale è il nuovo presidente. Hub metropolitano per le PMI, digitalizzazione e transizione ambientale: le linee guida del programma

CNA Milano, Matteo Reale è il nuovo presidente. Hub metropolitano per le PMI, digitalizzazione e transizione ambientale: le linee guida del programma
Reale: “Il nostro obiettivo è rafforzare l’associazione metropolitana per farla divenire un punto d’ingresso per imprenditori, professionisti e PMI verso opportunità di sviluppo e di rete” Eletti anche: · 15 responsabili verticali di mestieri · 3 Presidenti di Raggruppamenti dei settori Pensionati, Cinema Audiovisivo e Professioni · 3 Presidenti Territoriali per Milano, Rho e Cinisello Balsamo Matteo Reale è il nuovo presidente di CNA Milano. Consulente d'impresa e con esperienze nel campo del marketing e della sostenibilità, Reale al suo primo mandato, succede a Daniela Cavagna (presidente per 2 mandati) sarà affiancato dalla direttrice Laura Buscarini e dalla Presidenza composta da Fabio Massimo, Paolo Ponzini, Massimo Pagani e Antonio Casabona. Consulente di direzione atti (continua)

Pensiline fotovoltaiche innovative: il progetto GeVERI

Pensiline fotovoltaiche innovative: il progetto GeVERI
Il progetto, condotto da Green Utility SpA e il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre ha costruito e testato un sistema integrato di gestione dei vettori energetici incorporando le ultime innovazioni fv Pensiline fotovoltaiche intelligenti ed innovative, capaci di produrre energia sfruttando anche la luce diffusa e riflessa per ricaricare i veicoli elettrici. Questo l’obiettivo raggiunto da GeVERI, progetto di ricerca tutto italiano, cofinanziato dal POR-FESR 2014-2020 della Regione Lazio. A realizzarlo, Green Utility SpA, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili, (continua)

Un piatto unico squisito, genuino e fresco, tipico della cucina australiana e americana ma amatissimo anche in Italia, l’avocado toast di Sonia Peronaci

Un piatto unico squisito, genuino e fresco, tipico della cucina australiana e americana ma amatissimo anche in Italia, l’avocado toast di Sonia Peronaci
Gamberi con frutti di bosco e pomodorini delicati lavati con Bicarbonato Solvay® in Microgranuli per Frutta & Verdura per il toast dell’estate, perfetto come piatto unico per pranzi e cene veloci Non perdete Lunedì 26 Luglio sulla pagina FB di Bicarbonato Solvay® e suicanali IG e FB di Sonia Peronaci, la ricetta personalizzata e rivisitata daSonia Peronaci:l’avocado toast con gamberi, frutti di bosco e pomodorini.Piatto unico per pranzi e cene veloci ma anche per un brunch tra amici, una colazione proteica salata e una merenda sostanziosa. (continua)

Mangrovia Blockchain Solutions e REVO: partnership strategica per la digitalizzazione del settore assicurativo

Mangrovia Blockchain Solutions e REVO: partnership strategica per la digitalizzazione del settore assicurativo
La software house Mangrovia Blockchain Solutions ha sottoscritto un accordo vincolante con REVO, Special Purpose Acquisition Company (SPAC), promossa da Alberto Minali e Claudio Costamagna, quotata all’AIM Italia. La finalità della partnership è quella di accelerare lo sviluppo di prodotti parametrici. Questi ultimi sono una nuova tipologia di soluzioni assicurative che, attraverso l’utilizzo della tecnologia blockchain e degli smart contract, subordina la liquidazione dell’indennizzo direttamente alla certificazione automatizzata del verificarsi di un evento, rendendo superfluo l’accertamento del danno.L’e (continua)

Sentenza Elder: giudici influenzati dalla divisa. Sono state nascoste le verità processuali

Sentenza Elder: giudici influenzati dalla divisa.    Sono state nascoste le verità processuali
entenza non solo ingiusta, ma anche sbagliata nel merito Ci troviamo di fronte ad una sentenza non solo ingiusta, ma anche sbagliata nel merito – hanno dichiarato gli avvocati Renato Borzone Roberto Capra difensori di Finnegan Lee Elder - La lettura delle motivazioni, mostra la precisa volontà di non voler vedere la verità processuale. Con che coraggio i giudici affermano che non sono emerse negligenze da parte delle forze dell’ordine quando dive (continua)