Home > Arte e restauro > Federico Colli: voli pindarici tra sogno e realtà

Federico Colli: voli pindarici tra sogno e realtà

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Federico Colli: voli pindarici tra sogno e realtà

Federico lavorando con meritato successo anche in ambito sportivo, è abituato a darsi dei traguardi e delle mete di arrivo e anche nell'arte immette questa virtuosa intraprendenza e determinazione, che si riflette e si rispecchia nelle scelte di percorso stilistico.


L'intraprendenza creativa appassionata di Federico Colli lo spinge verso funambolici voli pindarici, dove mente e cuore viaggiano insieme in perfetta sintonia e dove si sostanzia e si profila una sospensione, che resta in bilico tra sogno e realtà, tra reale e immaginario. Nell'approfondire i tratti e gli aspetti salienti del suo fare artistico la Dott.ssa Elena Gollini ha dichiarato: “Federico è certamente un artista di grande potenziale. Le sue risorse creative versatili ed eclettiche sono applicabili su più fronti, con esiti e soluzioni ottimali. Federico lavorando con meritato successo anche in ambito sportivo, è abituato a darsi dei traguardi e delle mete di arrivo e anche nell'arte immette questa virtuosa intraprendenza e determinazione, che si riflette e si rispecchia nelle scelte di percorso stilistico. Infatti, rifugge da stilemi standardizzati e stereotipati, banalmente scontati e ripetitivi e approda ad un proprio progetto distintivo, che segue una visione originale e poliedrica, senza vincoli e senza forzature imposte a monte. Federico scommette su se stesso e si mette in gioco a tutto campo, raccontando e raccontandosi senza maschere e senza finzioni. L'arte nella sua appagante libertà di azione ed espressione racchiude per lui una sorprendente scoperta di grande compiacimento e assurge a una sorta di funzione terapeutica per il benessere mentale e spirituale. Federico si rende portavoce di una formula comunicativa di tendenza figurale, che attinge da più fonti e da più sorgenti di ispirazione, senza mai però cadere in una ridondante emulazione copiativa sterile e pedissequa. Se l'arte potesse essere rappresentata con una trasposizione figurale metaforica per Federico potrebbe essere una possente e maestosa montagna, che avvolge rassicurante chi vi sale e al contempo va guardata con estremo rispetto referenziale. Lo sguardo creativo di Federico sovrasta incontrastato questa montagna e supera e oltrepasso l'orizzonte visibile per vedere oltre e scorgere altrove, con una vivace e frizzante curiosità. Il mettersi alla prova in campo artistico equivale anche ad un'avvincente sfida personale ed esistenziale e lo sprona e lo incita a intraprendere una ricerca costante e continua, dove la volontà e il desiderio di sperimentare sono paralleli e speculari a quello di ottenere riscontri di apprezzamento e di sentirsi realizzato, in un complice spirito di condivisione e di sinergia con lo spettatore”.


Fonte notizia: http://www.elenagolliniartblogger.com/federico-colli/


federico colli | colli | artista | artisti | arte | opere | opera | quadro | quadri | art | artist | elena gollini | gollini | critica | stampa | news | notizia | milano | valle d aosta | valdostano | italia | sport | sportivo | sci | alpino | preparatore | atletico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GUSTUS 2018: TUTTI IN VILLA PER I TRE GIORNI DEDICATI AI VINI COLLI BERICI VICENZA


GUIDE DEL VINO 2018: IL MEGLIO DEI COLLI BERICI VICENZA


Voli per la Sicilia? L'ascesa delle low cost


VINITALY 2017: IL DEBUTTO DEL NUOVO ROSSO COLLI BERICI DOC


Alifly.it il nuovo ed innovativo sito per la comparazione di voli e hotel.


Grandi capitali europee e mare: ecco le mete degli italiani in vacanza


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La pittura di Roberto Re diventa arte da indossare

La pittura di Roberto Re diventa arte da indossare
"Mi considero un artista, con l'unica differenza che le mie creazioni si indossano, non si appendono al muro” (Roberto Cavalli). “La moda è prima di tutto l'arte del cambiamento” (John Galliano). “Ciò che viene prima è la forma, poi la materia che esprime i volumi, la fluidità, il languore. Infine il colore come elemento finale fondamentale” (Pierre Cardin). Queste tre citazioni illustri di (continua)

Davide Romanò poeta-pittore dell'immagine e del colore

Davide Romanò poeta-pittore dell'immagine e del colore
 Davide Romanò è un artista-poeta, il pittore dell'immagine e del colore, del sentimento e del pathos, della vocazione-missione creativa portata avanti con la forza di un gladiatore combattente in mezzo all'arena, pronto a sfidare chiunque per ergere sempre più in alto il vessillo dell'arte. Romanò non ha bisogno di amplificare ed enfatizzare i motivi e i contenuti delle immagini evocate (continua)

Paolo Tocchini: nuova mostra online “Declinazioni figurali” curata da Elena Gollini

Paolo Tocchini: nuova mostra online “Declinazioni figurali” curata da Elena Gollini
L'artista figurativo Paolo Tocchini è in mostra online dal titolo “Declinazioni figurali” sulla nuova piattaforma web a cura della Dott.ssa Elena Gollini, che lo ha inserito anche all'interno del circuito degli artisti selezionati del suo blog www.elenagolliniartblogger.com. Nella mostra online Tocchini ha selezionato 20 opere di particolare rilevanza contenutistica, che offrono un vasto ra (continua)

Federico Colli: arte per emozionare e per emozionarsi

Federico Colli: arte per emozionare e per emozionarsi
Il figurativo pittorico declinato abilmente da Federico Colli denota una particolare e sfaccettata poetica retrospettiva a monte, che lo ispira, lo guida e lo accompagna nella ricerca e nella sperimentazione creativa, alimentando la fantasia e l'immaginazione e facendo affluire una sensibilità empatica e intuitiva, che lo rendono guizzante e frizzante. La Dott.ssa Elena Gollini ha dimostrat (continua)

Alessio Serpetti: la sua suggestiva arte pittorica in mostra online

Alessio Serpetti: la sua suggestiva arte pittorica in mostra online
L'eclettico artista Alessio Serpetti è presente nelle mostre online curate dalla Dott.ssa Elena Gollini, con un'esposizione dal titolo “Simbolismo visionario” che rispecchi perfettamente l'inclinazione allusiva e metaforica, che ne contraddistingue e ne caratterizza la portata espressiva e definisce il suo particolare linguaggio semantico di intensa pregnanza sostanziale. In mostra stile pho (continua)