Home > Eventi e Fiere > Buona Salute: A quando la cura per il Covid-19?

Buona Salute: A quando la cura per il Covid-19?

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

Buona Salute: A quando la cura per il Covid-19?

Tema della puntata: A quando la cura per il Covid-19?


Mercoledì 27 Maggio, dalle 11:30 alle 12:30, si terrà in diretta online sul sito www.mondosanita.it, la seconda puntata di Buona Salute, il talk-webinar settimanale di Mondosanità. 

Discuteremo di Plasmaterapia, la nuova sperimentazione per cercare di contrastare il Covid-19. Cosa sappiamo dell'attuazione di questa cura, già utilizzata per sconfiggere altre epidemie del passato? Vi parleremo di quello che sta accadendo in alcune Regioni italiane con i protagonisti della sanità e delle Istituzioni. Inoltre, cercheremo di capire con gli esperti cosa sono i test molecolari e sierologici e la loro efficacia sui pazienti. Intervengono: Francesco Giuseppe De Rosa, Direttore Malattie Infettive Città della Salute e della Scienza Torino, Giustina De Silvestro, Direttore Dip. Immunotrasfusionale Az. Ospedaliera Universitaria Padova, Massimo Franchini, Direttore Medicina Trasfusionale ed Ematologia ASST Mantova, Paolo Guzzonato, Direzione Scientifica Motore Sanità, Paola Manzini, Centro Trasfusionale Città della Salute e della Scienza Torino, Francesco Menichetti, Direttore Malattie Infettive Az. Ospedaliera Universitaria Pisana, Raffaello Stradoni, Direttore Generale ASST Mantova, Claudio Zanon, Direttore Sanitario Ospedale Valduce Como e Direttore Scientifico Motore Sanità. Conduce Giulia Gioda, Giornalista

Per partecipare al talk-webinar, iscriviti al seguente link: https://bit.ly/2Tu1ULS

 

 

Ufficio stampa Motore Sanità

comunicazione@motoresanita.it

Stefano Sermonti - Cell. 338 1579457 

Francesca Romanin - Cell. 328 8257693   

Marco Biondi - Cell. 327 8920962


Fonte notizia: https://www.mondosanita.it/


talk | webinar | cura | covid19 | mondosanità | officinamotoresanità | buonasalute |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LA “SALUTE COLLABORATIVA”, PER UNA SALUTE PIU' EQUA E SOSTENIBILE


Covid-19 Le prestazioni dei Poliambulatori Lazio korian


Vaccino Covid 19 Nuova Villa Claudia, prenota dal sito Regione Lazio


Gli effetti a breve e lungo termine del Covid-19: dolore, alterazione del sonno, ansia, paura


COVID-19 e rischio coagulazione, nasce il primo registro italiano dei pazienti a cura degli scienziati della Fondazione Arianna Anticoagulazione


Emergenza Coronavirus e le difficili condizioni di noi medici lavoratori: la lettera aperta delle RSA ANMIRS


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Università e divario di genere: Women for Oncology Italy a fianco delle 3 neodiplomate alla Normale di Pisa

Università e divario di genere: Women for Oncology Italy a fianco delle 3 neodiplomate alla Normale di Pisa
Women for Oncology Italy, da sempre a fianco delle donne per abbattere i muri delle differenze di genere, richiama il discorso di Virginia Magnaghi, Valeria Spacciante e Virginia Grossi: tre neodiplomate alla Scuola Normale di Pisa.“Vorremmo provare a spiegare come mai quando guardiamo noi stessi o ci guardiamo intorno ci è difficile vivere questo momento di celebrazioni, senza condividere c (continua)

Riforma sanitaria lombarda: dalle Associazioni dei pazienti un appello a migliorarla “Il criterio di una Casa di comunità ogni 50mila abitanti: come può essere implementato nelle valli o nelle zone montuose, dove la p

24 luglio 2021 - La Lombardia vuole rilanciare la sanità territoriale, rivedendo quella che è l’attuale legge 23 del 2015. Qual è il pensiero delle Associazioni di pazienti? 24 luglio 2021 - La Lombardia vuole rilanciare la sanità territoriale, rivedendo quella che è l’attuale legge 23 del 2015. Qual è il pensiero delle Associazioni di pazienti? Motore Sanità lo ha domandato ai diretti interessati, nel corso del webinar “LA NUOVA RIFORMA SANITARIA LOMBARDA”, con l’obiettivo di raccogliere idee e proposte migliorative. Questa occasione ha volut (continua)

Riforma della legge 23: la Lombardia rilancia la sanità territoriale con un Piano che vale 5 volte il Piano Marshall “Una bozza di riforma, su cui c’è ancora da lavorare”

24 luglio 2021 - Il 22 luglio la Vicepresidente Moratti e il Presidente Fontana hanno presentato i primi passi della revisione della nuova riforma sanitaria in Regione Lombardia. 24 luglio 2021 - Il 22 luglio la Vicepresidente Moratti e il Presidente Fontana hanno presentato i primi passi della revisione della nuova riforma sanitaria in Regione Lombardia. Quali sono i punti focali e su cosa bisogna invece ancora lavorare, per migliorare la legge 23? Questi i punti di discussione affrontati durante il webinar “LA NUOVA RIFORMA SANITARIA LOMBARDA” organizzata (continua)

Oncologia: nello scenario della malattia oligometastatica, l’obiettivo è la guarigione “Oggi esistono molti esempi, come tumori del polmone con metastasi cerebrali che guariscono”.

23 luglio 2021 - In Italia ogni anno circa 270mila cittadini sono colpiti dal cancro. Attualmente, il 50% dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo. 23 luglio 2021 - In Italia ogni anno circa 270mila cittadini sono colpiti dal cancro. Attualmente, il 50% dei malati riesce a guarire, con o senza conseguenze invalidanti. Dell’altro 50% una buona parte si cronicizza, riuscendo a vivere più o meno a lungo.Da qui la proposta di Paolo Pronzato, Direttore Oncologia Medica IRCCS San Martino, Genova e Coordinatore DIAR Oncoematologia Regione (continua)

ONCOnnection “Potenziare la figura del case manager come interfaccia tra il paziente e i membri del team multidisciplinare per garantire il corretto funzionamento del percorso di cura”

22 luglio 2021 – Sono 270 mila le persone colpite dal cancro in Italia ogni anno, di questi, fortunatamente, una metà vince la battaglia e l’altra riesce a vivere per un bel po' di tempo. 22 luglio 2021 – Sono 270 mila le persone colpite dal cancro in Italia ogni anno, di questi, fortunatamente, una metà vince la battaglia e l’altra riesce a vivere per un bel po' di tempo. Per affrontare però i problemi esistenti, è imprescindibile sia attivare reti oncologiche regionali per rendere omogeneo l’accesso alle cure ai pazienti su tutto il territorio nazionale sia accelerare l’uso della (continua)