Home > Economia e Finanza > CANTIERI ANAS, I SINDACATI DI CATEGORIA DI CGIL, CISL E UIL CHIEDONO UN CONFRONTO REALE SENZA POLEMICHE

CANTIERI ANAS, I SINDACATI DI CATEGORIA DI CGIL, CISL E UIL CHIEDONO UN CONFRONTO REALE SENZA POLEMICHE

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

 CANTIERI ANAS, I SINDACATI DI CATEGORIA DI CGIL, CISL E UIL CHIEDONO UN CONFRONTO REALE SENZA POLEMICHE

Le tre sigle sottolineano lo spirito di abnegazione dei lavoratori espresso anche durante l'emergenza sanitaria


In merito alle recenti dichiarazioni del governo Musumeci relative all'ultima contestazione sulla gestione dei cantieri stradali in Sicilia, si registra la presa di posizione dei sindacati CGIL, CISL e  UIL regionali ANAS di categoria , che stigmatizzano i modi e le forme dello scontro in atto perchè, secondo le sigle, "ledono e denigrano l’immagine di tutti i lavoratori del comparto al di là delle stesse intenzioni". 

"Pur consapevoli delle notevoli criticità esistenti nella gestione degli appalti, a causa di farraginosi iter procedurali che rispondono a norme concepite quasi per non fare - si legge in una nota a firma di FILT CGIL, FIT CISL  e UILPA ANAS - è ingiusto e pretestuoso colpevolizzare, di fatto, i lavoratori : giova ricordare che, nella rete autostradale e stradale della Sicilia i dipendenti  svolgono la loro attività giornalmente, con spirito di sacrificio e abnegazione al lavoro, operando, anche durante questo periodo di emergenza sanitaria, con la loro professionalità a servizio dell’utenza per garantire la sicurezza della circolazione stradale".
Il tutto, precisano i sindacati, mettendo molte volte a repentaglio anche la propria incolumità in cantieri e attività lungo arterie stradali viarie in presenza di traffico con elevato rischio di investimento.
"Riteniamo che tale clima di scontro, in un momento nel quale è necessario dare piena e compiuta attuazione agli importanti investimenti dell’ANAS in Sicilia - si legge ancora -  previsti nel piano quinquennale aziendale secondo i contratti di programma stipulati con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti che ammontano a svariate centinaia di milioni di euro, non aiuti l’avanzamento e la realizzazione degli ambiziosi obiettivi che il piano prevede e che la Sicilia merita". 
"Soprattutto in questi momenti - aggiungono Riccardo Cicero (FILT CGIL)  Giovanni Montana (FIT CISL)  e Cesare La Cara  (UILPA ANAS)  -  infatti, dopo un’emergenza sanitaria globale che ha danneggiato pesantemente l’economia già martoriata della nostra regione, è auspicabile un’azione unitaria da parte di tutte le istituzioni per sbloccare e rilanciare i cantieri e gli investimenti autostradali e stradali in modo che gli imponenti finanziamenti in arrivo, anche europei, possano risollevare il commercio e il turismo nell’isola con nuovi sbocchi occupazionali in tutti i settori produttivi". 
Il rischio, secondo i sindacati, sarebbe la perdurante mortificazione del territorio e dei suoi cittadini "che vedono ancora una volta leso il diritto ad una mobilità migliore": una condizione che, di fatto, nega una competitività produttiva,  azzerando possibilità di sviluppo e crescita del PIL regionale. 
Le organizzazioni sindacali a difesa dei lavoratori dell’ANAS chiedono, alla luce di queste considerazioni, un confronto fattivo e di collaborazione istituzionale per superare le difficoltà tipiche del settore e rilanciare tutti i cantieri, sia quelli in corso di esecuzione relativi al miglioramento dell’autostrada A19 Palermo-Catania, al completamento del Viadotto Imera e all’ammodernamento della SS 640 Agrigento – Caltanissetta e della SS 121 Palermo – Agrigento che quelli di futura programmazione per l’intera rete viaria siciliana comprese le autostrade di competenza diretta della Regione, gestite tramite il CAS. 

Fonte notizia: http://www.uilpaanas.it/


ANAS | CGIL | CISL | UIL | Sicilia | turismo | commercio | PIL | CAS |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Incredibile a Fiumicino, destituzione per poliziotto minacciato di morte e aggredito da boss mafioso


Confapi Milano e le parti sociali: insieme per promuovere la bilateralità delle PMI


Antonio Valente Anas gallerie stradali ingegnere Biografica completa di tutti lavoro


Giuseppe Lasco Terna Cantieri aperti & trasparenti in logica di sicurezza integrata


Renato Mazzoncini FS: La concorrenza fa bene


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MAREDOLCE, AL VIA L’ATTIVITÀ DEGLI ANZIANI PRESSO IL CAMPO DI BOCCE DI BRANCACCIO A PALERMO

MAREDOLCE,  AL VIA L’ATTIVITÀ DEGLI ANZIANI  PRESSO IL CAMPO DI BOCCE DI BRANCACCIO A PALERMO
L’avvio delle iniziative di aggregazione sociale ha visto la presenza dell’Associazione Nazionale di volontariato di Protezione Civile, “San Marco” che ha monitorato lo svolgimento delle attività Promuovere l‘invecchiamento attivo, l’attività fisica, la socialità e lo scambio intergenerazionale.  È all’insegna di questi obiettivi che è stato realizzato il campo da bocce all’interno degli spazi del Castello di Maredolce a Palermo, in vicolo del Castellaccio nell’area di Brancaccio, dove gli anziani hanno iniziato – nel pieno rispetto delle indicazioni di protezione individual (continua)

MANIFESTO CONTRO PIZZO E USURA, ANCHE LA CIDEC SICILIA TRA LE ASSOCIAZIONI FIRMATARIE

 MANIFESTO CONTRO PIZZO E USURA, ANCHE LA CIDEC SICILIA TRA LE ASSOCIAZIONI FIRMATARIE
Lo rende noto il presidente regionale Salvatore Bivona “A Palermo come nel resto della Sicilia, anche la CIDEC è in prima linea nel contrasto a qualsiasi forma di illegalità e ripudia il pizzo e l’usura, nella piena convinzione che le attività mafiose rendano asfittica l’economia, privando della dignità commercianti e imprenditori”: con queste parole, il presidente della Confederazione Italiana Esercenti Commercianti Sicilia Salvatore Bivona prec (continua)

Crisi degli studi legali, Cgil Fp e Uilpa rispondono alle proteste degli avvocati : "Le esigenze legate alla sicurezza continuino a rappresentare la priorità"

Crisi degli studi legali, Cgil Fp e Uilpa rispondono alle proteste degli avvocati :
Le due sigle sindacali, rappresentate a Palermo da Anna Maria Tirreno e Alfonso Farruggia, chiedono tuttavia soluzioni che tengano anche in considerazione le esigenze dei professionisti “L’attuale condizione di disagio economico e professionale dell’avvocatura palermitana e , più in generale, siciliana, non ci lascia di certo indifferenti, tuttavia riteniamo che pure in questa fase di progressivo allentamento del lockdown la sicurezza debba continuare a rappresentare la priorità assoluta, anche negli ambienti giudiziari”: con queste parole, Anna Maria Tirreno, componente della se (continua)

L' AUTRICE PALERMITANA GIOVANNA GEBBIA INCONTRA I LETTORI PER LA FIRMA DELLE COPIE DEL LIBRO “SULLE TRACCE DEL PASSATO”

L' AUTRICE PALERMITANA GIOVANNA GEBBIA INCONTRA I LETTORI PER LA FIRMA DELLE COPIE DEL LIBRO “SULLE TRACCE DEL PASSATO”
La protagonista, Leda, conduce il lettore attraverso luoghi quali Tusa, Castel di Lucio, San Mauro Castelverde, Petralia Soprana, Alimena, Vizzini, Palma di Montechiaro, Sant’Angelo Muxaro, Vicari, Santa Margherita Belice, Marsala e Ustica Tredici tappe che raccontano un viaggio articolato in altrettanti luoghi del cuore in una Sicilia per molti versi sconosciuta : l'autrice palermitana Giovanna Gebbia ha scelto di omaggiare la bellezza dell'isola per il suo debutto letterario con il libro “Sulle tracce del passato”,  pubblicato dalla casa editrice Intrecci di Roma. Al centro della narrazione, le emozioni di un passat (continua)

LA UILPA SICILIA REPLICA AL PROFESSORE PIETRO ICHINO : "SMART WORKING UNA VACANZA? NON È VERO, FUNZIONA"

LA UILPA SICILIA REPLICA AL PROFESSORE PIETRO ICHINO :
Il segretario generale Alfonso Farruggia: "I dipendenti hanno garantito tutti i servizi" "Una valutazione ingenerosa e superficiale, dalla quale  non possiamo che prendere le distanze, smentendola con i fatti" : con queste parole il segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia Alfonso Farruggia commenta le esternazioni del giuslavorista Pietro Ichino in materia di smart working. L’ex parlamentare ha definito "una vacanza pressoché totale, retribuita al 1 (continua)