Home > Economia e Finanza > CANTIERI ANAS, I SINDACATI DI CATEGORIA DI CGIL, CISL E UIL CHIEDONO UN CONFRONTO REALE SENZA POLEMICHE

CANTIERI ANAS, I SINDACATI DI CATEGORIA DI CGIL, CISL E UIL CHIEDONO UN CONFRONTO REALE SENZA POLEMICHE

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

 CANTIERI ANAS, I SINDACATI DI CATEGORIA DI CGIL, CISL E UIL CHIEDONO UN CONFRONTO REALE SENZA POLEMICHE

Le tre sigle sottolineano lo spirito di abnegazione dei lavoratori espresso anche durante l'emergenza sanitaria


In merito alle recenti dichiarazioni del governo Musumeci relative all'ultima contestazione sulla gestione dei cantieri stradali in Sicilia, si registra la presa di posizione dei sindacati CGIL, CISL e  UIL regionali ANAS di categoria , che stigmatizzano i modi e le forme dello scontro in atto perchè, secondo le sigle, "ledono e denigrano l’immagine di tutti i lavoratori del comparto al di là delle stesse intenzioni". 

"Pur consapevoli delle notevoli criticità esistenti nella gestione degli appalti, a causa di farraginosi iter procedurali che rispondono a norme concepite quasi per non fare - si legge in una nota a firma di FILT CGIL, FIT CISL  e UILPA ANAS - è ingiusto e pretestuoso colpevolizzare, di fatto, i lavoratori : giova ricordare che, nella rete autostradale e stradale della Sicilia i dipendenti  svolgono la loro attività giornalmente, con spirito di sacrificio e abnegazione al lavoro, operando, anche durante questo periodo di emergenza sanitaria, con la loro professionalità a servizio dell’utenza per garantire la sicurezza della circolazione stradale".
Il tutto, precisano i sindacati, mettendo molte volte a repentaglio anche la propria incolumità in cantieri e attività lungo arterie stradali viarie in presenza di traffico con elevato rischio di investimento.
"Riteniamo che tale clima di scontro, in un momento nel quale è necessario dare piena e compiuta attuazione agli importanti investimenti dell’ANAS in Sicilia - si legge ancora -  previsti nel piano quinquennale aziendale secondo i contratti di programma stipulati con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti che ammontano a svariate centinaia di milioni di euro, non aiuti l’avanzamento e la realizzazione degli ambiziosi obiettivi che il piano prevede e che la Sicilia merita". 
"Soprattutto in questi momenti - aggiungono Riccardo Cicero (FILT CGIL)  Giovanni Montana (FIT CISL)  e Cesare La Cara  (UILPA ANAS)  -  infatti, dopo un’emergenza sanitaria globale che ha danneggiato pesantemente l’economia già martoriata della nostra regione, è auspicabile un’azione unitaria da parte di tutte le istituzioni per sbloccare e rilanciare i cantieri e gli investimenti autostradali e stradali in modo che gli imponenti finanziamenti in arrivo, anche europei, possano risollevare il commercio e il turismo nell’isola con nuovi sbocchi occupazionali in tutti i settori produttivi". 
Il rischio, secondo i sindacati, sarebbe la perdurante mortificazione del territorio e dei suoi cittadini "che vedono ancora una volta leso il diritto ad una mobilità migliore": una condizione che, di fatto, nega una competitività produttiva,  azzerando possibilità di sviluppo e crescita del PIL regionale. 
Le organizzazioni sindacali a difesa dei lavoratori dell’ANAS chiedono, alla luce di queste considerazioni, un confronto fattivo e di collaborazione istituzionale per superare le difficoltà tipiche del settore e rilanciare tutti i cantieri, sia quelli in corso di esecuzione relativi al miglioramento dell’autostrada A19 Palermo-Catania, al completamento del Viadotto Imera e all’ammodernamento della SS 640 Agrigento – Caltanissetta e della SS 121 Palermo – Agrigento che quelli di futura programmazione per l’intera rete viaria siciliana comprese le autostrade di competenza diretta della Regione, gestite tramite il CAS. 

Fonte notizia: http://www.uilpaanas.it/


ANAS | CGIL | CISL | UIL | Sicilia | turismo | commercio | PIL | CAS |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Antonio Valente Anas gallerie stradali ingegnere Biografica completa di tutti lavoro


Incredibile a Fiumicino, destituzione per poliziotto minacciato di morte e aggredito da boss mafioso


I PENSIONATI SICILIANI ALL’ATTACCO DEL GOVERNO MUSUMECI : “ANZIANI ABBANDONATI, TOTALE ASSENZA DI INTERVENTI ECONOMICI E SANITARI A FAVORE DEI PIÙ DEBOLI"


Confapi Milano e le parti sociali: insieme per promuovere la bilateralità delle PMI


Giuseppe Lasco Terna Cantieri aperti & trasparenti in logica di sicurezza integrata


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

A CAMPOREALE UN CONVEGNO DEDICATO ALLA RIPRESA ECONOMICA IN SICILIA DOPO LA PANDEMIA. TRA I RELATORI, IL FILOSOFO DIEGO FUSARO

A CAMPOREALE UN CONVEGNO DEDICATO  ALLA RIPRESA ECONOMICA IN SICILIA DOPO LA PANDEMIA. TRA I RELATORI, IL FILOSOFO DIEGO FUSARO
L’ evento è organizzato dal Movimento “Terra è Vita” e prevede la partecipazione di esperti e professionisti, che si confronteranno sui temi previsti, dall’angolo visuale delle loro diverse competenze I futuri scenari produttivi post Covid-19 in Sicilia, le prospettive di ripresa all’orizzonte per l’isola già in affanno economico e il ruolo che lo Statuto Autonomo può rivestire per superare la crisi in atto.Questi gli argomenti al centro dell’incontro che si terrà a Camporeale, in provincia di Palermo, il 2 agosto a partire dalle 18:30 presso le Fattorie Azzolino.L’ eve (continua)

L’ACQUA : UN DIRITTO INALIENABILE O UNA MERCE? ASSEMBLEA PUBBLICA DI ITALEXIT A ENNA ALTA

L’ACQUA : UN DIRITTO INALIENABILE O UNA MERCE? ASSEMBLEA PUBBLICA DI ITALEXIT A ENNA ALTA
I lavori saranno moderati da Erika Bengasi del direttivo di Italexit della provincia di Enna, e vedranno gli interventi e i contributi dei dirigenti del partito e di alcuni tecnici "Acqua: un bene comune tra gestione privata e servizio pubblico": è il tema dell'incontro con i cittadini che si terrà domenica 1 agosto in piazza San Francesco, a Enna, a partire dalle 18:30.L'evento è organizzato da Italexit. No Europa per l'Italia (www.italexit.it) il partito fondato dal senatore Gianluigi Paragone, delle province di Enna e Caltanissetta. Al centro dell'iniziativa, l'anal (continua)

NO ALLA SANATORIA DEGLI IMMOBILI ENTRO 150 METRI DALLA COSTA, I GEOMETRI PALERMITANI : "SALVARE LE ATTIVITÀ RICETTIVE"

NO ALLA SANATORIA DEGLI IMMOBILI ENTRO 150 METRI DALLA COSTA, I GEOMETRI PALERMITANI :
"La loro eventuale demolizione - spiega il presidente del Collegio di Palermo Carmelo Garofalo - si tradurrebbe nella perdita di posti di lavoro e non riteniamo sia il caso di creare ulteriori disagi alle attività turistiche già in affanno". Sulla recente bocciatura all'ARS, dell'emendamento che prevedeva la sanatoria degli immobili abusivi costruiti entro centocinquanta metri dalla costa prima del 1983, si registra l'intervento del presidente del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo Carmelo Garofalo che, già nei mesi scorsi, aveva sottolineato l'alto numero di richieste di condono ancora pendenti (continua)

SALDI ESTIVI, A PALERMO SPESI IN MEDIA CENTO EURO A FAMIGLIA

SALDI ESTIVI, A PALERMO SPESI IN MEDIA CENTO EURO A FAMIGLIA
Secondo la CIDEC, sarebbero in atto piccoli segnali di ripresa, "ma occorre intervenire sul sistema dei ristori per ridare fiato all'economia" É trascorso un mese dall' avvio ufficiale degli sconti in Sicilia e la Confederazione Italiana Esercenti Commercianti di Palermo traccia il consueto bilancio sull'andazzo degli acquisti.Un consuntivo che, nell'estate 2021, tiene conto delle specificità del periodo in corso, a partire dall'emergenza sanitaria non ancora superata.Malgrado la chiusura di molte attività e il fermo per i negozi d (continua)

"FIORI DI ZAGARA", DAL 23 LUGLIO AL 29 AGOSTO LA FIERA DELLA CIDEC SUL LUNGOMARE DI ISOLA DELLE FEMMINE


"L'evento - spiega il presidente provinciale di Palermo Salvatore Bivona - rappresenta anche una vetrina imperdibile per i migliori prodotti gastronomici del territorio". Eccellenze siciliane protagoniste della manifestazione estiva a cura della Confederazione Italiana Esercenti Commercianti di Palermo, in programma a Isola delle Femmine dal 23 luglio al 29 agosto.La fiera, dal titolo "Fiori di Zagara", è organizzata in collaborazione con l'associazione "Balarm" che aderisce alla CIDEC e il Comune di Isola delle Femmine. Venticinque casette di legno montate su (continua)