Home > Altro > La Rete delle Comunità: "quartieri Sicuri scendi in strada con noi"

La Rete delle Comunità: "quartieri Sicuri scendi in strada con noi"

scritto da: TOSCANANAZIONALISTA | segnala un abuso

La Rete delle Comunità:

QUARTIERI SICURI: SCENDI IN STRADA INSIEME A NOI‼️ In tutte le città italiane i mesi di lockdown hanno coinciso con il progressivo abbandono al degrado, all’incuria e alla criminalità di interi quartieri, piazze e strade delle periferie. L’impoverimento dilagante e la crisi economica in arrivo sappiamo che faranno il resto, dando il colpo di grazia proprio a quei territori già preda di spaccio, prostituzione e racket delle occupazioni.


QUARTIERI SICURI: SCENDI IN STRADA INSIEME A NOI‼️

In tutte le città italiane i mesi di lockdown hanno coinciso con il progressivo abbandono al degrado, all’incuria e alla criminalità di interi quartieri, piazze e strade delle periferie. L’impoverimento dilagante e la crisi economica in arrivo sappiamo che faranno il resto, dando il colpo di grazia proprio a quei territori già preda di spaccio, prostituzione e racket delle occupazioni.

Mentre le forze dell’ordine sono quasi esclusivamente impegnate a contrastare pericolosissimi assembramenti di cittadini comuni stremati da mesi di chiusure e i sindaci si apprestano a sguinzagliare 60.000 “assistenti civici” nelle nostre strade per incrementare questo assurdo controllo sociale a senso unico, i militanti delle Comunità aderenti alla Rete lanciano l’operazione “Quartieri Sicuri”, invitando gli italiani a riprendere il controllo della propria vita a partire dalla propria via, dal proprio quartiere, dal proprio paese.

I leader nazionali di destra e di sinistra, di governo e di opposizione vera o presunta hanno fallito o stanno mostrando tutti i loro limiti, in una politica di imbarazzante teatrino ridotta a selfie e a performance televisiva. La realtà tornerà presto a far pagare il conto ed è il momento di reagire in prima persona, di riprendere a vivere le nostra città e le nostre strade e liberarle dai mali che le affliggono.



https://www.la-rete.it/

Fonte notizia: https://www.facebook.com/laretedellecomunita/




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CeBIT 2014: AVM presenta la “gigabit generation” dei suoi prodotti FRITZ!


AVM presenta il futuro della WLAN – 4 nuovi modelli di FRITZ! Box e il nuovo FRITZ!OS


Comunità Narconon Gabbiano


Il nuovo FRITZ!Powerline 1000E: il più veloce tra i powerline di tutte le categorie


FRITZ!Powerline 546E ora disponibile


“LETS GO!”, 15 milioni per gli enti del Terzo Settore: l’opinione di Andrea Mascetti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LA COMMEDIA È FINITA, È NATA RETE STUDENTESCA

LA COMMEDIA È FINITA, È NATA RETE STUDENTESCA
Nasciamo in un mondo di rovine, con scuole a pezzi, anime vaganti e cervelli spenti. Nasciamo dalla desolazione di un panorama politico troppo ampio, lo stesso panorama che ha privilegiato l'indottrinamento ideologico al bene degli studenti. Nasciamo in un mondo di rovine, con scuole a pezzi, anime vaganti e cervelli spenti. Nasciamo dalla desolazione di un panorama politico troppo ampio, lo stesso panorama che ha privilegiato l'indottrinamento ideologico al bene degli studenti.Nasciamo in una commedia recitata da varie strutture (qualunque esse siano) che hanno abbandonato gli studenti. Noi siamo il nuovo che avanza, siamo gli studen (continua)

Toscana Nazionalista: contro il business privato sul plasma sosteniamo il Dr. Giuseppe De Donno

Toscana Nazionalista: contro il business privato sul plasma sosteniamo il Dr. Giuseppe De Donno
30/05/2020 Dichiarazioni di Augusto Gozzoli, portavoce regionale della Rete in Toscana. Nella mattinata odierna - dichiara Augusto Gozzoli, portavoce regionale della Rete in Toscana - i militanti di Toscana Nazionalista ( comunità aderente a La Rete), hanno manifestato di fronte allo stabilimento Kedrion di Gallicano (in provincia di Lucca), per denunciare il conflitto d'interessi che rischia di trasformare la terapia del plasma iperimmune in un business privato gestito dalla (continua)

Toscana Nazionalista contro il conflitto d'interessi sul plasma

Toscana Nazionalista contro il conflitto d'interessi sul plasma
I militanti di Toscana Nazionalista, comunità aderente a La Rete, si ritroveranno di fronte allo stabilimento Kedrion di Gallicano (Lucca ) sabato 30 maggio dalle ore 10:30, per protestare contro il conflitto di interessi sul plasma, dato che la Kedrion Biopharma è della famiglia Marcucci di cui Paolo è il presidente, la sorella Marialina è stata vicepresidente della Regione Toscana per diversi anni e il fratello Andrea Marcucci è nel consiglio di amministrazione dell’azienda e capogruppo del Partito democratico al Senato. Toscana Nazionalista contro il conflitto d'interessi sul plasma Presidio a Gallicano presso la KedrionI militanti di Toscana Nazionalista, comunità aderente a La Rete, si ritroveranno di fronte allo stabilimento Kedrion di Gallicano (Lucca ) sabato 30 maggio dalle ore 10:30, per protestare contro il conflitto di interessi sul plasma, dato che la Kedrion Biopharma è della famigli (continua)