Home > Economia e Finanza > NUOVE AREE PEDONALI A PALERMO, LA CIDEC CHIEDE CHIARIMENTI SULLE DELIMITAZIONI : “FORTE IMPATTO SUL COMMERCIO"

NUOVE AREE PEDONALI A PALERMO, LA CIDEC CHIEDE CHIARIMENTI SULLE DELIMITAZIONI : “FORTE IMPATTO SUL COMMERCIO"

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

NUOVE  AREE PEDONALI A PALERMO, LA CIDEC CHIEDE CHIARIMENTI SULLE  DELIMITAZIONI :  “FORTE IMPATTO SUL COMMERCIO

Pur manifestando apprezzamento in merito alle novità ormai prossime annunciate dal Comune in materia di mobilità urbana, l'organizzazione di categoria presieduta da Salvatore Bivona non concorda sulla pedonalizzazione di alcune zone


“La CIDEC di Palermo è fortemente favorevole alla chiusura al traffico nelle borgate costiere ma esprime perplessità in merito alla pedonalizzazione che, secondo i piani del Comune, dovrebbe coinvolgere anche aree quali le piazze Principe di Camporeale, Leoni, Croci e Diodoro Siculo e il Villaggio Santa Rosalia” : con queste parole Salvatore Bivona, presidente provinciale dell’organizzazione di categoria che riunisce esercenti e commercianti, commenta la rivoluzione preannunciata dalla Giunta Orlando in materia di mobilità urbana.

“L’amministrazione comunale – afferma Bivona – ha annunciato l’individuazione di 69 aree, disseminate in tutti i quartieri, ma soltanto in alcuni casi è palese il beneficio per cittadini, turisti e attività produttive: nessun pregiudizio in merito all’attivazione di un nuovo e più vasto piano di chiusura al traffico, ma occorre illustrare con chiarezza attraverso quali modalità si intenda supportare gli esercenti in una fase delicatissima, che registra la chiusura , in molti casi definitiva, di negozi e piccole imprese a causa degli effetti del Coronavirus”.

La CIDEC, dunque, esprime una valutazione differenziata sulle novità ormai prossime o allo studio degli uffici comunali: se, da un lato, secondo il presidente, la pedonalizzazione dei litorali di Barcarello, Mondello, Vergine Maria, Acquasanta, Arenella e Bandita potrà soltanto giovare alla città, permettendo a residenti e turisti di approcciare il mare e riscoprire la costa, con evidenti ricadute positive per bar, gelaterie, ristoranti e flussi di visitatori, dall’altro la chiusura alle auto di aree quali piazza Croci si presenta come un’incognita, al pari del tratto di piazza Sturzo interessato dal piano.

 “Prendiamo atto con soddisfazione del recepimento delle nostre proposte in merito alla creazione di nuovi parcheggi, una necessità che la CIDEC ha sempre sostenuto – afferma Bivona – però vorremmo maggiore chiarezza sulle quattro aree destinate ai posteggi, che rappresentano un elemento focale per il commercio”.

Analizzando le novità punto per punto, infine, la CIDEC plaude all’annunciata chiusura di piazza Indipendenza, per via dell’interesse storico – monumentale che la caratterizza, ma chiede di valutare con maggiore attenzione la vicina zona di piazza Ingastone, anch’essa oggetto di una possibile pedonalizzazione “da attuare – secondo il presidente Bivona – solo se il percorso a piedi all’interno della Zisa sarà servito da un piano parcheggi realmente adeguato alle esigenze di un’area densamente popolata e a vocazione fortemente commerciale e turistica”.

 


Fonte notizia: https://www.cidecpalermo.it/


CIDEC | Palermo | Salvatore Bivona | Comune | pedonalizzazione | commercio | traffico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mafia City H5: borders set by the mafia bosses that controlled the territory


Fabrizio Palermo: Fortune nomina l’AD e DG DI CDP “Businessperson of the Year”


Fabrizio Palermo ad Ancona: i dettagli della cooperazione CDP-Regione Marche


Fabrizio Palermo: il nuovo assetto di Cdp sul modello francese


Cdp: l’AD Fabrizio Palermo parla del piano in corso e degli eccellenti risultati del 2019


Progetto Italia, Fabrizio Palermo: “Operatore in grado di competere a livello globale”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

NUBIFRAGIO A PALERMO, IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI CARMELO GAROFALO: “GIUNTA E CONSIGLIO COMPIANO UNA PASSEGGIATA NEI LUOGHI DEL DISASTRO PER CAPIRE COME SI VIVE IN UNA CITTÀ TOTALMENTE DISFUNZIONALE”

NUBIFRAGIO A PALERMO, IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI CARMELO GAROFALO: “GIUNTA  E CONSIGLIO COMPIANO  UNA PASSEGGIATA NEI LUOGHI DEL DISASTRO PER CAPIRE COME SI VIVE IN UNA CITTÀ TOTALMENTE DISFUNZIONALE”
"La Circonvallazione - spiega - è in realtà un'arteria di collegamento: i palermitani pagano le conseguenze di scelte prive di buon senso" “Sarà l’inchiesta della Procura a fare luce su quanto accaduto ma certo è che gli allagamenti che si sono verificati nelle arterie principali consegnano una città con evidenti problemi di sicurezza, al netto del carattere eccezionale di certi eventi naturali”: sul nubifragio abbattutosi a Palermo interviene il presidente provinciale del Collegio dei Geometri e Geometri laureati Carmelo Garof (continua)

MAREDOLCE, AL VIA L’ATTIVITÀ DEGLI ANZIANI PRESSO IL CAMPO DI BOCCE DI BRANCACCIO A PALERMO

MAREDOLCE,  AL VIA L’ATTIVITÀ DEGLI ANZIANI  PRESSO IL CAMPO DI BOCCE DI BRANCACCIO A PALERMO
L’avvio delle iniziative di aggregazione sociale ha visto la presenza dell’Associazione Nazionale di volontariato di Protezione Civile, “San Marco” che ha monitorato lo svolgimento delle attività Promuovere l‘invecchiamento attivo, l’attività fisica, la socialità e lo scambio intergenerazionale.  È all’insegna di questi obiettivi che è stato realizzato il campo da bocce all’interno degli spazi del Castello di Maredolce a Palermo, in vicolo del Castellaccio nell’area di Brancaccio, dove gli anziani hanno iniziato – nel pieno rispetto delle indicazioni di protezione individual (continua)

MANIFESTO CONTRO PIZZO E USURA, ANCHE LA CIDEC SICILIA TRA LE ASSOCIAZIONI FIRMATARIE

 MANIFESTO CONTRO PIZZO E USURA, ANCHE LA CIDEC SICILIA TRA LE ASSOCIAZIONI FIRMATARIE
Lo rende noto il presidente regionale Salvatore Bivona “A Palermo come nel resto della Sicilia, anche la CIDEC è in prima linea nel contrasto a qualsiasi forma di illegalità e ripudia il pizzo e l’usura, nella piena convinzione che le attività mafiose rendano asfittica l’economia, privando della dignità commercianti e imprenditori”: con queste parole, il presidente della Confederazione Italiana Esercenti Commercianti Sicilia Salvatore Bivona prec (continua)

Crisi degli studi legali, Cgil Fp e Uilpa rispondono alle proteste degli avvocati : "Le esigenze legate alla sicurezza continuino a rappresentare la priorità"

Crisi degli studi legali, Cgil Fp e Uilpa rispondono alle proteste degli avvocati :
Le due sigle sindacali, rappresentate a Palermo da Anna Maria Tirreno e Alfonso Farruggia, chiedono tuttavia soluzioni che tengano anche in considerazione le esigenze dei professionisti “L’attuale condizione di disagio economico e professionale dell’avvocatura palermitana e , più in generale, siciliana, non ci lascia di certo indifferenti, tuttavia riteniamo che pure in questa fase di progressivo allentamento del lockdown la sicurezza debba continuare a rappresentare la priorità assoluta, anche negli ambienti giudiziari”: con queste parole, Anna Maria Tirreno, componente della se (continua)

L' AUTRICE PALERMITANA GIOVANNA GEBBIA INCONTRA I LETTORI PER LA FIRMA DELLE COPIE DEL LIBRO “SULLE TRACCE DEL PASSATO”

L' AUTRICE PALERMITANA GIOVANNA GEBBIA INCONTRA I LETTORI PER LA FIRMA DELLE COPIE DEL LIBRO “SULLE TRACCE DEL PASSATO”
La protagonista, Leda, conduce il lettore attraverso luoghi quali Tusa, Castel di Lucio, San Mauro Castelverde, Petralia Soprana, Alimena, Vizzini, Palma di Montechiaro, Sant’Angelo Muxaro, Vicari, Santa Margherita Belice, Marsala e Ustica Tredici tappe che raccontano un viaggio articolato in altrettanti luoghi del cuore in una Sicilia per molti versi sconosciuta : l'autrice palermitana Giovanna Gebbia ha scelto di omaggiare la bellezza dell'isola per il suo debutto letterario con il libro “Sulle tracce del passato”,  pubblicato dalla casa editrice Intrecci di Roma. Al centro della narrazione, le emozioni di un passat (continua)