Home > News > "DICIAMOLO IN CORO TV": BILANCIO POSITIVO PER IL PROGRAMMA IN DIRETTA SU FB. SPETTATORI SEMPRE PIÙ ATTENTI E NUMEROSI

"DICIAMOLO IN CORO TV": BILANCIO POSITIVO PER IL PROGRAMMA IN DIRETTA SU FB. SPETTATORI SEMPRE PIÙ ATTENTI E NUMEROSI

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

Merito della formula, basata sul coinvolgimento diretto della gente che, da casa, manifesta il proprio apprezzamento anche attraverso le condivisioni su fb e le visualizzazioni in diretta


Un indice di gradimento in costante ascesa e un'attenzione crescente da parte del pubblico, sempre più sensibile e coinvolto rispetto alle tematiche trattate , che spaziano dall'attualità economica ai diritti degli animali, passando per il razzismo e la violenza ai danni del mondo femminile.  

Per “Diciamolo in coro TV” , titolo della trasmissione in diretta su facebook tutti i martedì alle 21:30 sull’omonima pagina, che vede alla conduzione Angela Scardina e Cristian Alaimo insieme all’avvocato Camilla Arnone, il bilancio, dopo diverse settimane dall'avvio, non può che essere positivo sotto il profilo dell'interesse degli spettatori e della  sempre maggiore crescita dei consensi. 

Merito della formula, basata sul coinvolgimento diretto della gente che, da casa, manifesta il proprio apprezzamento anche attraverso le condivisioni su fb e le visualizzazioni in diretta. 

"Gli esiti del programma, nato nel periodo di emergenza sanitaria legata al Coronavirus,  sono molto soddisfacenti - afferma Cristian Alaimo - e occorre sottolineare che registriamo un grande interesse soprattutto quando viene affrontato il tema della violenza in tutte le forme possibili: abbiamo ascoltato testimonianze molto significative in merito, anche da parte di chi l'ha sperimentata". 

Per rivolgere domande , chiedere consigli e partecipare ai dibattiti, occorre chiamare il numero 091. 5558496.

“Si tratta – ribadisce  Alaimo  – di uno spazio concepito per dare voce ai più deboli, a chi ha un problema legale, a chi è alle prese con una controversia e vuole risolverla ma anche a chi vuole dire la propria sulla politica, l’economia e gli argomenti di attualità , ai quali prevediamo di dare sempre più spazio”.


Fonte notizia: https://www.facebook.com/diciamoloincoro/videos/716653262427333/UzpfSTEwMDAyNzcwNzIwNDUxMTo1ODIxNDk5NDYwNTE5MDc/


Coronavirus | Cristian Alaimo | spazio | voce | politica | economia | violenza | pubblico |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

AiFOS: una rendicontazione che evidenzia passione e impegno


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


"MARR pubblica il Bilancio di Sostenibilità"


Tumore al seno HER2-positivo e ADC: nuova sperimentazione per ENHERTU®


COSMOBSERVER e MISSION DARK SKY pubblicano il Bilancio sociale e di missione 2020


COSMOBSERVER e MISSION DARK SKY pubblicano il Bilancio sociale e di missione 2019


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

RIFORMA DEL CODICE ANTIMAFIA E DELLE MISURE DI PREVENZIONE, LA DEMOCRAZIA CRISTIANA NUOVA SICILIA INTERVIENE SUL RISARCIMENTO E LA VENDITA DEL PATRIMONIO CONFISCATO

RIFORMA DEL CODICE ANTIMAFIA E DELLE MISURE DI PREVENZIONE, LA DEMOCRAZIA CRISTIANA NUOVA SICILIA INTERVIENE SUL RISARCIMENTO E LA VENDITA DEL PATRIMONIO CONFISCATO
Sull'argomento si registra l'intervento dell'avvocato Andrea Piazza, alla guida, in Sicilia, del Dipartimento Regionale "Legalità e Antimafia" del partito Avviare un processo di riforma che, in linea ai principi dell'articolo 111 della Costituzione repubblicana riguardanti il "giusto processo", riconosca paritariamente ed estenda la tutela ai destinatari dell'ingiusto sequestro.A chiederlo, in una nota, è la Democrazia Cristiana nuova, attraverso l'avvocato Andrea Piazza, alla guida, in Sicilia, del Dipartimento Regionale "Legalità e Antimafia" (continua)

FLUSSI DOCUMENTALI E SICUREZZA INFORMATICA ALL'UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA, LA UILPA DI PALERMO DIFENDE DUE DIPENDENTI: "NON HANNO COMMESSO ALCUN ABUSO"

FLUSSI DOCUMENTALI E SICUREZZA INFORMATICA  ALL'UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA, LA UILPA DI PALERMO DIFENDE DUE DIPENDENTI:
Secondo l'amministrazione, avrebbero effettuato, per motivi avulsi dalle mansioni e dalle competenze, la visualizzazione dei documenti nel sistema di protocollazione Calliope per entrare successivamente in possesso, attraverso il download, dei documenti stessi.Un'accusa che il sindacato respinge con forza   Accessi indebiti nel sistema di protocollazione "Calliope" da parte del personale in servizio all'Ufficio Interdistrettuale dell'Esecuzione Penale Esterna di Palermo. Questa l'accusa rivolta dall'amministrazione a due dipendenti che avrebbero tenuto una condotta inadeguata sotto il profilo disciplinare. Un'accusa che la Uil Pubblica Amministrazione respinge con forza in una l (continua)

CON IL PROGETTO “TIME TO CARE”, l’ADA DI PALERMO POTENZIA IL SUPPORTO AI SOGGETTI FRAGILI

CON IL PROGETTO “TIME TO CARE”, l’ADA DI PALERMO POTENZIA IL SUPPORTO AI SOGGETTI FRAGILI
Le richieste saranno selezionate attraverso il numero verde 800822553 Sostegno e promozione dell’inclusione sociale delle persone anziane, con particolare attenzione rivolta al tema dell’invecchiamento attivo.Questa l’attività che vedrà impegnati a Palermo gli undici giovani coinvolti nel progetto “Time to care”.Per loro, la possibilità di operare nel territorio attraverso azioni di notevole rilevanza sociale.Al centro dell’attenzione, anche il tema del dialogo (continua)

UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO, LA UILPA "INACCETTABILE IL MANCATO RICORSO ALLO SMART WORKING, LAVORATORI ESPOSTI AL RISCHIO DEI CONTAGI"

UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL'ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO,  LA UILPA
Il sindacato lamenta "notevoli e ingiustificati ritardi nella programmazione di incontri per fare il punto della situazione sull'emergenza sanitaria da Covid 19" Immediata applicazione dei contenuti dell'ultima direttiva della Funzione Pubblica relativa alla riduzione delle presenza dei dipendenti negli uffici e alla tutela della sicurezza sanitaria dei lavoratori, seppure garantendo la continuità dell'attività operativa.   É questa, in sintesi, la richiesta che la Uil Pubblica Amministrazione trasmette ai vertici dell'Ufficio Interdistrettuale d (continua)

SALDI INVERNALI 2022, A PALERMO LA SPESA PRO CAPITE NON SUPERA I CINQUANTA EURO. SALVATORE BIVONA (CIDEC):

SALDI INVERNALI 2022, A PALERMO LA SPESA PRO CAPITE  NON SUPERA I CINQUANTA EURO. SALVATORE BIVONA (CIDEC):
"Monitorate" quattro vie cittadine tradizionalmente vocate al commercio : Ruggero Settimo, Libertà, Maqueda e Roma "L'avvio degli sconti in città procede a rilento e senza troppo entusiasmo da parte dei consumatori: a influenzare negativamente il trend degli acquisti, l'emergenza sanitaria in corso": lo afferma il presidente della Confederazione Italiana Esercenti Commercianti di Palermo Salvatore Bivona, che commenta gli esiti dei ribassi a pochi giorni dall'inizio della stagione dei saldi in Sicilia. " (continua)