Home > Primo Piano > AGRICOLTORI E ALLEVATORI, DONATO (LEGA): “LE SCELTE DELL’ UNIONE EUROPEA RISCHIANO DI PENALIZZARE UN SETTORE GIÀ IN PROFONDA CRISI, AFFOSSANDOLO DEFINITIVAMENTE ANCHE ATTRAVERSO IL TAGLIO DELLE RISORSE PREVISTE”

AGRICOLTORI E ALLEVATORI, DONATO (LEGA): “LE SCELTE DELL’ UNIONE EUROPEA RISCHIANO DI PENALIZZARE UN SETTORE GIÀ IN PROFONDA CRISI, AFFOSSANDOLO DEFINITIVAMENTE ANCHE ATTRAVERSO IL TAGLIO DELLE RISORSE PREVISTE”

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

AGRICOLTORI E ALLEVATORI, DONATO (LEGA): “LE SCELTE DELL’ UNIONE EUROPEA RISCHIANO DI PENALIZZARE UN SETTORE GIÀ IN PROFONDA CRISI, AFFOSSANDOLO DEFINITIVAMENTE ANCHE ATTRAVERSO IL TAGLIO DELLE RISORSE PREVISTE”

L'eurodeputata sostiene la necessità di valorizzare la cultura alimentare europea


"Una vera e propria demonizzazione nei confronti degli allevatori agricoli e del consumo di carne che pone legittimamente una domanda: si vuole forse affossare l’intero settore?” : è l'interrogativo dell’europarlamentare della Lega, Francesca Donato, posto nel corso del suo intervento alla Commissione Agri del Parlamento europeo.

 “Promuovere surrogati vegetali o consumo di insetti, discreditando proteine animali, grassi, sale, zuccheri - continua la Donato - è la negazione dell’importanza di un’alimentazione equilibrata". 

L'eurodeputata, inoltre, punto il dito contro la mancata valorizzazione della cultura alimentare europea, "patrimonio di altissimo valore per la salute, l’identità e il benessere sociale ed economico dei nostri cittadini”.

 La sostenibilità economica delle aziende prevista da ‘Farm to Fork’, che annovera tra le finalità la riduzione del 50 per cento dell'uso di pesticidi, e dai Piani di accumulo di capitale, non viene supportata da alcuna valutazione preliminare di impatto:  gli obiettivi green - aggiunge l’europarlamentare - messi a carico degli agricoltori, non tengono minimamente conto degli effetti su produttività e competitività delle aziende agricole europee che, nelle prime stime indipendenti effettuate, risultano essere negativi”.

“La riduzione, dunque, delle risorse stanziate, rispetto all’attuale programmazione, non si esprime solo in termini di cifre - conclude la componente della Commissione Agri - ma anche in termini di accessibilità dei finanziamenti:  la concentrazione sul secondo pilastro e l’introduzione di nuove condizionalità rafforzate ed ‘eco-schemi’, aggrava enormemente i costi economici e gli oneri burocratici a carico degli agricoltori, considerando, quindi, che gran parte di questi fondi non arriveranno mai”.

 

 

 

 

 

Lega | Francesca Donato | carne | Parlamento | salute | identità | benessere |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

AGER e ARAP insieme per lo sviluppo e l’applicazione di progetti innovativi di ricerca nel settore lattiero-caseario


Come scegliere il taglio di un anello


E’ OPERATIVA LA COLLABORAZIONE FRA A.R.A. PIEMONTE E GLI ALLEVATORI LIGURI


"Il Paese che vogliamo" - L'agriturismo per il rilancio delle aree interne


Abodi, stavolta la contesa con Carlo Tavecchio sarà all'ultimo voto.


"Alleviamorispetto" - la campagna video che racconta l’allevamento italiano di oggi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CASA CIRCONDARIALE DI AGRIGENTO, ARMANDO ALGOZZINO (UILPA POLIZIA PENITENZIARIA) DENUNCIA IL MANCATO PAGAMENTO DELLE SPETTANZE DI SERVIZIO DI MISSIONE

CASA CIRCONDARIALE DI AGRIGENTO, ARMANDO ALGOZZINO (UILPA POLIZIA PENITENZIARIA) DENUNCIA IL MANCATO PAGAMENTO DELLE SPETTANZE DI SERVIZIO DI MISSIONE
Agli inizi del mese di ottobre, una delegazione sindacale della UILPA Polizia Penitenziaria, capeggiata dal segretario nazionale Armando Algozzino, aveva già effettuato una visita presso la struttura: erano emersi disagi e criticità L’area amministrativa contabile della Casa Circondariale Petrusa di Agrigento versa in una condizione di disfacimento.È l’accusa che Armando Algozzino, segretario nazionale della Uil Pubblica Amministrazione Polizia Penitenziaria, rivolge alla direzione dell’Istituto, intervenendo in merito alla mancata remunerazione delle spettanze del servizio di missione compiuto dal personale della Polizi (continua)

COVID 19, I VIGILI DEL FUOCO DI CGIL CISL E UIL SICILIA SOLLECITANO I PREFETTI DI TUTTA L’ISOLA : “PIÙ GARANZIE E TUTELE,TROPPE UNITÀ IN QUARANTENA O CONTAGIATE”

COVID 19, I VIGILI DEL FUOCO DI  CGIL CISL E UIL SICILIA SOLLECITANO I PREFETTI DI TUTTA L’ISOLA : “PIÙ GARANZIE E TUTELE,TROPPE UNITÀ IN QUARANTENA O CONTAGIATE”
Le sigle sindacali lamentano risposte "evasive e insoddisfacenti" da parte della Direzione regionale Una nota indirizzata a tutti i prefetti della Sicilia per chiedere maggiori tutele  e sicurezza sul lavoro.La richiesta porta la firma dei sindacati dei Vigili del Fuoco di Cgil, Cisl e Uil regionali, che esprimono preoccupazione e invocano interventi per la categoria, definendo “assolutamente insoddisfacente” quanto messo in atto, ad oggi, per la loro salvaguardia e incolumità durante l’ (continua)

PREVENZIONE CARDIOLOGICA PER L’INFANZIA, PROMOZIONE DELLA LETTURA E AMORE PER GLI ANIMALI: IN ARRIVO “IL CALENDARIO DI TOMMY 2021” A SOSTEGNO DEL PROGETTO “PICCOLI BATTITI”

PREVENZIONE CARDIOLOGICA PER L’INFANZIA, PROMOZIONE DELLA LETTURA E AMORE PER GLI ANIMALI:  IN ARRIVO “IL CALENDARIO DI TOMMY 2021”  A SOSTEGNO DEL PROGETTO “PICCOLI BATTITI”
"Storie di cani. Il calendario di Tommy 2021" è il frutto del lavoro di un vero e proprio team coordinato da Sergio Quartana Avviare una capillare attività di prevenzione cardiologica presso la popolazione scolastica, al fine di evidenziare eventuali anomalie del tracciato elettrocardiografico, che possono costituire un rischio di morte improvvisa. Questo l’obiettivo primario del progetto denominato “Piccoli Battiti”, messo a punto  da “Movimento per la Salute dei Giovani”, in cooperazione con “La Stella di Lo (continua)

NIENTE MASCHERINE PER I DIPENDENTI DELL’UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL’ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO, INTERVIENE LA UILPA

NIENTE MASCHERINE PER I DIPENDENTI DELL’UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL’ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO, INTERVIENE LA UILPA
Il segretario generale Alfonso Farruggia: “L’amministrazione provveda immediatamente alla fornitura quotidiana o applichi il lavoro agile" Scarsa attenzione da parte della direzione dell’Ufficio Interdistrettuale dell’Esecuzione Penale Esterna e di messa alla prova di Palermo in merito alla salute del personale e alla prevenzione del Covid 19.Lo denuncia, in una nota, il segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione di Palermo Alfonso Farruggia che, rivolgendosi ai vertici dell’Ufficio - che ha sede nell’area della Casa Circ (continua)

PLAUSO DELLA UILPA SICILIA ALL’AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA DI PALERMO: “EFFETTUATI I TEST AL PERSONALE, SOLTANTO QUATTRO CASI DI POSITIVITÀ”

PLAUSO DELLA UILPA SICILIA ALL’AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA DI PALERMO: “EFFETTUATI I TEST AL PERSONALE, SOLTANTO QUATTRO CASI DI POSITIVITÀ”
Il tema cruciale da affrontare, per l’organizzazione sindacale, è ora la piena applicazione della direttiva sulla tutela dei dipendenti in condizioni di particolare fragilità Apprezzamento e soddisfazione da parte della UILPA Sicilia in merito alle misure adottate dall’amministrazione giudiziaria a tutela della salute dei dipendenti che prestano servizio presso gli uffici del Tribunale di Palermo. A manifestarli è il segretario generale Alfonso Farruggia, in una lettera trasmessa, tra gli altri,  al procuratore generale della Repubblica Roberto Scarpinato e a (continua)