Home > Economia e Finanza > AFUE Associazione vittime di truffe finanziarie e le azioni collettive in corso, oltre alla normale attività nei confronti dei “Broker truffa”

AFUE Associazione vittime di truffe finanziarie e le azioni collettive in corso, oltre alla normale attività nei confronti dei “Broker truffa”

scritto da: AFUE associazione vittime di truffe finanziarie internazionali | segnala un abuso

AFUE Associazione vittime di truffe finanziarie e le azioni collettive in corso, oltre alla normale attività nei confronti dei “Broker truffa”

Avviate dalla associazione che tutela le vittime di truffe finanziarie molteplici azioni collettive a favore di centinaia di investitori caduti nella trappola delle società non abilitate a prestare servizi di investimento in Italia e delle società colpite da provvedimenti dell' AGCM


Nel 2020 Afue ha intensificato la sua attività (oltre alla continua attività nei confronti dei “Broker truffa” e dei “Finti recuperi crediti”),  in relazione all' avvio di azioni collettive ai sensi dell' art. 140-bis del codice del consumo, nei confronti di società non abilitate ad effettuare raccolta di denaro presso i risparmiatori italiani. Nello specifico si tratta di società colpite da delibere degli enti italiani ed esteri che regolamentano i mercati finanziari, ovvero non inserite nella lista delle imprese abilitate ad effettuare investimenti in Italia. Purtroppo nel corso del primo semestre dell' anno, molte di tali società, verso le quali Afue procede, non hanno ottemperato i loro impegni di restituzione del capitale investito ai loro clienti; se si aggiunge l' abusivismo finanziario, in quanto i prodotti collocati da tali società sono prodotti finanziari, solitamente con rendimenti mensili “a doppia cifra”, appare imperativo per il risparmiatore tutelarsi legalmente e rivendicare i propri diritti. Afue, in ogni azione collettiva avviata, ha sempre tentato in primis una mediazione bonaria stragiudiziale con la controparte. La tendenza è sempre stata quella di dare l'impressione di voler perdere tempo, nonostante l' elasticità offerta dalla associazione alle controparti nel richiedere di esprimere almeno una minima volontà risarcitoria verso i risparmiatori. Ad oggi Afue ha avviato le seguenti azioni collettive nei confronti delle seguenti società non iscritte nel registro Consob delle imprese abilitate ad operare in Italia: Aureus Ltd, Bolton First Credit Ltd, Larefer-Asap, Lumaka Business e collegati, Eurolife ed altre azioni verso società minoritarie. L' associazione ha inoltre attivato, attraverso i propri studi legali di fiducia, azioni di mediazione volte a risolvere problematiche evidenti che hanno colpito clienti delle società (non si tratta di abusivismo finanziario) Sixth Continent Srl, e Lyoness Srl e collegate, con lo scopo di dare una soluzione e ristoro a seguito dei provvedimenti pubblici verso tali due ultime società, deliberati dall' ACGM. Una attività intensa e dovuta, mirata a portare ristoro economico ai propri associati, alcuni dei quali gravano in situazioni economiche non ottimali, a causa del mancato rimborso dei propri denari investiti. AFUE consiglia a tutti i risparmiatori, che si trovano in condizioni di difficoltà con tali società, a tutelare i propri diritti con qualsiasi professionista od ente, "basta che si tutelino". L' associazione rimane a disposizione alla mail unica afue.info@gmail.com per accogliere adesioni alle azioni collettive descritte in corso.

Riproduzione riservata


Fonte notizia: https://www.facebook.com/AssociazioneAFUE/


Afue Bolton aureus ltd Lyoness Lumaka larefer asap Sixth continent |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I tentativi di truffa da parte di “finti recuperi crediti” e “finti broker finanziari” sfruttando il nome di altri


Digital Broker, apertura nuovi blog sugli eventi, la storia e le news


Presentazione dei profili social di Digital Broker


Scegliere il Tuo Primo Broker: Che devi Tenere a Mente


On line su Blogspot, Digital Broker, specialista in servizi di brokeraggio telefonico


Difendersi dalle truffe online con l’aiuto del detective privato


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Trading on-line. Attenzione a non "auto truffarsi"!

Trading on-line. Attenzione a non
Beh, trattasi di una provocazione, ma in realtà ci si può fare davvero molto male da soli nel mondo del trading on line “sano”, andiamo a vedere come. Per non danneggiarsi nel mondo del trading, non basta utilizzare un Broker onesto ed in regola con le autorità competenti, ma occorre anche conoscere a fondo la materia sulla quale si opera. Il nemico principale di ogni trader, è non prendere sul serio la leva applicata agli strumenti che si usano, ed il relativo margine ancora da utilizzare (margin free); il tutto accompagnato da un briciolo di i (continua)

I tentativi di truffa da parte di “finti recuperi crediti” e “finti broker finanziari” sfruttando il nome di altri

I tentativi di truffa da parte di “finti recuperi crediti” e “finti broker finanziari” sfruttando il nome di altri
Il nome della associazione AFUE utilizzato illecitamente da parte di truffatori per avere maggiore credibilità con i risparmiatori. Intervenuta su tale problema anche Striscia la Notizia L' associazione Afue vittime di truffe finanziarie internazionali, operante attivamente a livello di prevenzione e di assistenza legale nel settore delle truffe legate al mondo del trading on line, da oltre un anno riceve continue segnalazioni da parte di risparmiatori ed associati, contattati telefonicamente e via email, da persone e società che millantano collaborazioni con la stessa. T (continua)

L' accertamento tecnico preventivo ottenuto nella causa civile proposta dalla associazione AFUE nella maxi-truffa Venice Investment Group Ltd di Gaiatto Fabio

L' accertamento tecnico preventivo ottenuto nella causa civile proposta dalla associazione AFUE nella maxi-truffa Venice Investment Group Ltd di Gaiatto Fabio
Nella tutela di oltre 400 associati Afue, lo studio legale Conti ottiene la concessione della Atp nei confronti della banca croata Zagrebacka del Gruppo Unciredit. Un punto a favore delle parti lese ai fini di un risarcimento Il provvedimento del Tribunale di Pordenone è stato concesso ai sensi dell’articolo 696 bis cpc, il quale articolo disciplina la consulenza tecnica preventiva ai fini della conciliazione. Come indica chiaramente il titolo del menzionato articolo il tecnico nominato dal Tribunale di Pordenone analizzerà la documentazione in atti e quella che, nell’ ambito delle attribuzioni che gli concederà, event (continua)