Home > Lavoro e Formazione > Jobs Act: in caso di licenziamento illegittimo per vizi formali, l’indennità non può essere ancorata solo all’anzianità di servizio

Jobs Act: in caso di licenziamento illegittimo per vizi formali, l’indennità non può essere ancorata solo all’anzianità di servizio

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

Jobs Act: in caso di licenziamento illegittimo per vizi formali, l’indennità non può essere ancorata solo all’anzianità di servizio

Jobs Act e licenziamento viziato nella forma: la Corte Costituzionale boccia le modalità di calcolo dell'indennità per il lavoratore.


La Corte costituzionale, in data 24 giugno 2020, ha dichiarato incostituzionale l’inciso dell'art. 4, d. lgs. 23/2015 “di importo pari a una mensilità dell’ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto per ogni anno di servizio”, in quanto fissa un criterio rigido e automatico, legato al solo elemento dell’anzianità di servizio.

La Corte, quindi, ha ritenuto incostituzionale la norma in questione nella parte in cui ancorava l’importo dell'indennità da corrispondere nel caso di licenziamento viziato solo dal punto di vista formale e procedurale, al mero requisito dell'anzianità di servizio.

Tale pronuncia - la cui motivazione non è ancora stata pubblicata - segue la n. 194/2018 che, invece, aveva dichiarato l'incostituzionalità dell'art. 3 d. lgs. 23/2015.

Questa, invece, la norma modificata:

DLT 04/03/2015, n. 23

Art. 4.  Vizi formali e procedurali

1.  Nell'ipotesi in cui il licenziamento sia intimato con violazione del requisito di motivazione di cui all'articolo 2, comma 2, della legge n. 604 del 1966 o della procedura di cui all'articolo 7 della legge n. 300 del 1970, il giudice dichiara estinto il rapporto di lavoro alla data del licenziamento e condanna il datore di lavoro al pagamento di un'indennità non assoggettata a contribuzione previdenziale di importo pari a una mensilità dell'ultima retribuzione di riferimento per il calcolo del trattamento di fine rapporto per ogni anno di servizio, in misura comunque non inferiore a due e non superiore a dodici mensilità, a meno che il giudice, sulla base della domanda del lavoratore, accerti la sussistenza dei presupposti per l'applicazione delle tutele di cui agli articoli 2 e 3 del presente decreto.


Fonte notizia: https://www.stolfavolpe.it/


avvocati del lavoro | studio legale diritto del lavoro | consulenza legale online |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LICENZIAMENTO: LA NON PRETESTUOSITA’ DEL GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO


Licenziamento per giusta causa: truffa e permessi ex lege 104/92


Avvocato diritto lavoro Roma – Aziende e privati – Studio associato Biagi


Agenzia Investigativa Milano : Licenziamento per giusta causa


ADP in Tour 2015: Le nuove sfide e le nuove opportunità delle Direzioni Risorse Umane dopo il Jobs Act


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

V-TAC VT 3501: il Powerbank portatile alla portata di tutti

V-TAC VT 3501: il Powerbank portatile alla portata di tutti
Accessori per pc: disponibile su Garoshop.it il Powerbank portatile V-TAC VT 3501 10000 mAh nella versione Bianca e Nera. Compatto, affidabile e semplice da usare: stiamo parlando del Powerbank digitale V-TAC VT 3501, uno dei tantissimi accessori per pc presenti su Garoshop.it. Con una capacità di 10000 mAh e realizzato in ABS, un rivestimento con trama ruvida, questo caricatore per cellulare portatile è dotato di pulsante di accensione e indicatore della carica LED digitale a doppia cifra.Le caratteristiche tecn (continua)

Esonero contributivo assunzioni di titolari di assegno di ricollocazione: irrilevante il possesso DURC e il rispetto della contrattazione collettiva

Esonero contributivo assunzioni di titolari di assegno di ricollocazione: irrilevante il possesso DURC e il rispetto della contrattazione collettiva
Assunzioni lavoratori con assegno di ricollocazione: con una circolare l’INPS chiarisce le condizioni per la fruizione dell’esonero contributivo. L'INPS ha pubblicato la circolare n. 77 del 27 giugno 2020 in cui descrive il beneficio dell'esonero contributivo previsto dalla legge per i datori di lavoro che assumano lavoratori beneficiari del cd. assegno di ricollocazione. Nella circolare si chiarisce che trattasi di un vero e proprio esonero contributivo in quanto riconosciuto alla generalità dei datori di lavoro eppure si ritiene che (continua)

Le banconote: la preda (sconosciuta) delle termiti

Le banconote: la preda (sconosciuta) delle termiti
Trattamento antitarlo, non solo legno ma le termiti mangiano anche le banconote: l’incredibile storia che arriva dall’Indonesia. Chi l’ha detto che la vittima preferita delle termiti è il legno? E se ad essere in pericolo fossero i risparmi di una vita intera accumulati con fatica? La storia che arriva dall’Indonesia risalente ad alcuni mesi fa può essere certo bizzarra, ma ci aiuta ancora una volta a capire come semplici tarli del legno possono provocare danni che vanno al di là della nostra immaginazione. Un’anzian (continua)

“Macchinari Innovativi”, il nuovo bando per la digitalizzazione dell’agroalimentare

“Macchinari Innovativi”, il nuovo bando per la digitalizzazione dell’agroalimentare
Macchine agricole digitali: pubblicato il bando “Macchinari Innovativi” per l’acquisto di tecnologie finalizzate all’innovazione di pmi e reti d’imprese. Favorire la trasformazione tecnologica per rendere sostenibile e circolare il processo produttivo delle piccole e medie imprese: è questa la mission di “Macchinari Innovativi”, il nuovo bando previsto dal decreto Mise pubblicato lo scorso 23 giugno rivolto soprattutto all’innovazione dei macchinari per agricoltura.Una dotazione complessiva di 265 milioni di euro per il sostegno di programmi d (continua)

TW 1000 EHS 2: l’eccezionale spray decontaminante solo su Sprayantiaggressione.it

TW 1000 EHS 2: l’eccezionale spray decontaminante solo su Sprayantiaggressione.it
Sprayantiaggressione.it: disponibile sul sito TW 1000 EHS 2, lo spray decontaminante per il sollievo di pelle e occhi irritati. Sprayantiaggressione.it, l’e-commerce tutto italiano dedicato alla vendita di spray peperoncino per la difesa personale, è pronto come sempre a stupire i suoi visitatori con una novità esclusiva e originale: lo spray decontaminante TW 1000 EHS 2.Conforme al D.M. del 12 Maggio 2011 n. 103, EHS 2 rappresenta la soluzione spray sterile più idonea e sicura per la pulizia e il sollievo di occhi e (continua)