Home > Spettacoli e TV > In Spagna una goccia cinematografica più “maledetta” che mai!

In Spagna una goccia cinematografica più “maledetta” che mai!

scritto da: PIERFRANCESCO CAMPANELLA | segnala un abuso

In Spagna una goccia cinematografica più “maledetta” che mai!

“La goccia maledetta”, il corto-horror di Emanuele Pecoraro, è in questi giorni nel concorso ufficiale del NIAFFS – Noidentity Film Festival Spain - la prestigiosa manifestazione organizzata a Siviglia da Joaquìn Ortega.


Si tratta della prima uscita pubblica del più recente lavoro dell’artista molisano Emanuele Pecoraro, già rivelatosi con il pluripremiato noir “Solitudini pericolose”, cui hanno fatto seguito gli apprezzati documentari “La città d’acqua” e “28… ma non li dimostra”.

Il soggetto de “La goccia maledetta” è tratto da un racconto del bravo scrittore Roberto Ricci, sceneggiato per l’occasione da Lorenzo De Luca (autore tra l’altro di numerosi film campione d’incasso della coppia Boldi & De Sica, oltre che della serie tv “I delitti del cuoco” con Bud Spencer) e da Pierfrancesco Campanella (regista di thriller di culto come “Bugie rosse” e “Cattive inclinazioni”).

La goccia maledetta” è l’inquietante storia di un addio sentimentale che non viene accettato dalla parte “perdente”, con conseguenze micidiali, proprio come siamo abituati dai fatti di cronaca nera ormai all’ordine del giorno. Una trama quindi attualissima, valorizzata dalla suggestiva fotografia del giovanissimo e promettente Sacha Rossi e dalla validissima interpretazione dell’ex “Miss Italia” Nadia Bengala, qui più splendida che mai. Altri interpreti sono Lorenzo Lepori e Francesca Anastasi.

Ad amalgamare le immagini l’eccellente colonna sonora di Paolo Reale, il notissimo consulente informatico, grande appassionato di musica per hobby, che per la prima volta si cimenta con le “sette note” in ambito professionale.

Valore aggiunto del mini-film è “Materia Cosmica”, l’opera pittorica di Mario D’Imperio, presente nei titoli di testa e di coda, a sottolineare il clima di perversa inquietudine che caratterizza la trama.

Produzione e distribuzione a cura della Mediterranea Productions di Angelo Bassi, mentre il responsabile della organizzazione generale e della produzione esecutiva è Pierfrancesco Campanella.

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La bellissima Nadia Bengala premiata alla manifestazione cinematografica di Siena


SPAGNA TORNA CON IL SUO NUOVO SINGOLO “STRAIGHT TO HELL” CHE E' STATO PRESENTATO DURANTE IL GAY PRIDE MONDIALE A BARCELLONA IL 27 GIUGNO


“Alberto Sordi segreto” - il primo libro sulla vita privata del grande attore scritto dal cugino Igor Righetti


Nuovo test per le allergie e le intolleranze


Menzione speciale al "Castelli Romani Film Festival" per “La goccia maledetta”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Strepitosamente… flop di Pierfrancesco Campanella sul nuovo canale CG TV

Strepitosamente… flop di Pierfrancesco Campanella sul nuovo canale CG TV
La pellicola di culto del regista Campanella, fotografia della società di fine anni ottanta, non passa mai di moda! CG TV è un canale completamente nuovo e interamente dedicato al meglio del cinema italiano e internazionale, disponibile gratuitamente per tutti i possessori di una Smart TV Samsung, grazie all’applicazione Samsung TV Plus. L’applicazione Samsung TV Plus è disponibile su tutti i modelli di Smart TV Samsung prodotti a partire dal 2016. Samsung TV Plus offre agli s (continua)

Menzione speciale al "Castelli Romani Film Festival" per “La goccia maledetta”

Menzione speciale al
Il cortometraggio diretto da Emanuele Pecoraro, prodotto da Angelo Bassi e realizzato da Pierfrancesco Campanella, premiato al CROFFI. La prestigiosa rassegna, giunta alla quarta edizione nel 2020, con la direzione artistica di Antonio Flamini e la presidenza di Marco Di Stefano, a causa delle restrizioni da Covid 19, lo scorso ottobre non ha potuto organizzare la consueta serata di gala a Palazzo Chigi di Ariccia per le premiazioni . Visto il perdurare del periodo di “prudenza”, si è deciso di procedere alla consegna delle (continua)

“I love… Marco Ferreri” di Pierfrancesco Campanella finalmente on line sulla piattaforma CG Digital

“I love… Marco Ferreri” di Pierfrancesco Campanella finalmente on line sulla piattaforma CG Digital
È disponibile on demand, su piattaforma CG Digital (www.cgentertainment.it), I love... Marco Ferreri, ideato, diretto e realizzato da Pierfrancesco Campanella. Una indagine postuma, tra reale e surreale, sui mutamenti sociali degli ultimi anni, attraverso l’occhio di un artista fuori dal coro.  Ci si potrebbe chiedere se la cultura sia davvero finita e con essa lo spirito critico. La risposta, nonostante tutto, è negativa. Certe “esigenze” non moriranno mai, almeno finchè ci saranno cervelli pensanti e libertà di esporre le proprie idee. E il cinema può ancora essere un ottimo veicolo di divulgazione del bello, dell’arte e delle emozioni più profonde e sensibili dell’animo uma (continua)

Il ritorno nelle librerie del regista Claudio Sestieri

Il ritorno nelle librerie del regista Claudio Sestieri
Si intitola "L'aria di nuotare" il nuovo libro del bravo autore di "Chiamami Salomè" e "Seguimi" Lunedì 12 ottobre alle ore 18, Claudio Sestieri presenta alla Libreria ELI di Roma il suo nuovo romanzo “L’aria di nuotare” ispirato a un film prodotto da Mario Gallo (Morte a Venezia, Il deserto dei tartari) che si sarebbe dovuto girare a Budapest alla fine degli anni ’90.Da un film non realizzato nasce dunque questa storia: Una donna a suo agio solo nell’acqua, un giovane custode notturno (continua)

La bellissima Nadia Bengala premiata alla manifestazione cinematografica di Siena

La bellissima Nadia Bengala premiata alla manifestazione cinematografica di Siena
L’attrice, ex Miss Italia, giudicata miglior attrice protagonista nella sezione cortometraggi per il noir La goccia maledetta di Emanuele Pecoraro Nadia Bengala smentisce l’italico pregiudizio che le donne troppo belle vengono snobbate dai critici e dagli addetti ai lavori più esigenti. Spesso le attrici meno avvenenti vengono considerate più brave, a prescindere, per un malinteso senso dei parametri di “valutazione artistica”.Il premio ricevuto da Nadia in occasione del recente Terra di Siena International Film Festival vale quindi an (continua)