Home > Sviluppo sostenibile > “Macchinari Innovativi”, il nuovo bando per la digitalizzazione dell’agroalimentare

“Macchinari Innovativi”, il nuovo bando per la digitalizzazione dell’agroalimentare

scritto da: Webmasterdeslab | segnala un abuso

“Macchinari Innovativi”, il nuovo bando per la digitalizzazione dell’agroalimentare

Macchine agricole digitali: pubblicato il bando “Macchinari Innovativi” per l’acquisto di tecnologie finalizzate all’innovazione di pmi e reti d’imprese.


Favorire la trasformazione tecnologica per rendere sostenibile e circolare il processo produttivo delle piccole e medie imprese: è questa la mission di “Macchinari Innovativi”, il nuovo bando previsto dal decreto Mise pubblicato lo scorso 23 giugno rivolto soprattutto all’innovazione dei macchinari per agricoltura.

Una dotazione complessiva di 265 milioni di euro per il sostegno di programmi di investimento mirati a favorire non solo la digitalizzazione delle imprese, ma anche il passaggio del settore manifatturiero a un’economia circolare. Il bando, firmato nei giorni scorsi dal Ministro Stefano Patuanelli, è soprattutto l’occasione di rilancio per il sistema produttivo del Mezzogiorno. Come sottolineato dal Sottosegretario Giuseppe L’Abate, Macchinari Innovativi rappresenta un’occasione importante per pmi e reti d’impresa agroalimentari delle regioni Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia e Campania, le quali avranno la possibilità avvicinarsi a un processo produttivo più sostenibile e circolare nel rispetto dei principi del Green Deal Europeo e della strategia “Farm to Fork”.

Le risorse, previste dal Programma Operativo Nazionale “IMPRESE E CONNETTIVITA’ 2014-2020 FESR ed erogate dall’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa-Invitalia, saranno concesse come contributi in conto impianti sotto forma di finanziamento agevolato, per una percentuale sulle spese ammissibili del 75%.

Gli importi di finanziamento vanno dai 400 mila ai 3 milioni di euro per l’acquisto di macchine agricole digitali e tecnologie abilitanti. Le procedure per accedere al beneficio che le imprese devono seguire sono ben definite: registrazione alla piattaforma dal 23 luglio e invio delle domande di partecipazione al bando a partire dal 30 luglio 2020.


Fonte notizia: http://www.cordinisrl.com/


vendita macchine agricole | noleggio macchine agricole | macchine agricole usate |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

incentivi digitalizzazione: chi può fruire di voucher e partecipare ai bandi?


Fondazione AiFOS: un nuovo bando per la promozione della sicurezza


Fondazione AiFOS: il bando 2019 per la promozione della sicurezza


Fondazione AiFOS: il nuovo bando 2020 per la prevenzione


Progetti di sicurezza 2020: promozione e supporto della prevenzione


General Cessioni: opinioni sul bando atto a promuovere sul territorio di Roma e dintorni i rapporti tra ricerca e impresa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Tenta suicidio e crea panico in città: salvato da uno spray peperoncino

Tenta suicidio e crea panico in città: salvato da uno spray peperoncino
Spray al peperoncino in dotazione consente ai carabinieri di salvare un uomo da un tentativo di suicidio. Proteggere la propria vita dalle cattive intenzioni di sé stesso grazie all’utilizzo di uno spray antiaggressione legale: non è un paradosso ma è quanto accaduto nella ridente città di Scandicci, in provincia di Firenze, dove un uomo di 44 anni, completamente fuori di sé e con evidenti disturbi psichici, girava per le vie con un coltello minacciandosi di togliersi la vita. Un episodio che (continua)

Immobili in Puglia: prezzi in rialzo in tutte le provincie, tranne a Taranto

Immobili in Puglia: prezzi in rialzo in tutte le provincie, tranne a Taranto
Case in vendita in Puglia: Taranto e provincia chiudono il 2020 con i valori immobiliari più economici della regione. Valori immobiliari in rialzo in tutta la Puglia tranne che per Taranto e provincia: si possono riassumere così i dati dell’ufficio studi di Idealista sull’andamento dei prezzi degli immobili nella regione dove Taranto, città in cui l’agenzia immobiliare Cambio Casa svolge da sempre il proprio servizio con passione e professionalità, si contraddistingue in tutto il territorio. Rispetto al 2 (continua)

Aumentare il valore del tuo immobile? Con la riqualificazione energetica è possibile

Aumentare il valore del tuo immobile? Con la riqualificazione energetica è possibile
Case in vendita e valore immobiliare: esperti del settore finanziario, agronomi e ingegneri concordano sull’importanza di puntare all’efficientamento energetico. Puntare all’efficientamento energetico per aumentare il valore di un immobile: una scelta che comporta notevoli benefici economici. Quello del miglioramento energetico è un tema verso il quale gli italiani mostrano particolare interesse negli ultimi anni, e non solo per ragioni fiscali. Come più volte ribadito da Immobiliare Cambio Casa, l’agenzia immobiliare a Taranto leader nella città dei d (continua)

Miglioramento energetico: sostituire gli infissi il primo passo importante

Miglioramento energetico: sostituire gli infissi il primo passo importante
Riqualificazione energetica: per gli italiani il miglioramento delle prestazioni passa attraverso l’installazione di nuovi infissi energetici. Per raggiungere elevati livelli di efficienza energetica, il primo passo cruciale è quello di sostituire i serramenti prima ancora di installare caldaie e/o climatizzatori di nuova generazione. E, aggiungiamo, se lo facessimo con gli infissi in legno di qualità, i risultati sarebbero ancor più soddisfacenti.A confermare quanto importante sia per gli italiani isolare le abitazioni sostituendo (continua)

Restauro alla reggia di Caserta: è guerra ai parassiti dei letti dei sovrani

Restauro alla reggia di Caserta: è guerra ai parassiti dei letti dei sovrani
Disinfestazione tarli: è lotta contro il tempo per il recupero dei letti dei sovrani alla Reggia di Caserta. Arte del restauro e trattamento antitarlo, ovvero due attività interconnesse con in comune un nemico piccolo ma estremamente insidioso: i tarli del legno. E quanto si sta facendo in queste settimane alla Reggia di Caserta ne è la dimostrazione. Portare all’antico splendore opere d’arte in legno è un’operazione molto complessa e minuziosa, come quella di recupero dei letti dei sovrani Francesc (continua)