Home > Economia e Finanza > La San Marco: “In cent’anni di storia non ci eravamo mai fermati. Ora serve ottimismo”

La San Marco: “In cent’anni di storia non ci eravamo mai fermati. Ora serve ottimismo”

scritto da: Bluwomud | segnala un abuso

La San Marco: “In cent’anni di storia non ci eravamo mai fermati. Ora serve ottimismo”

Nel pieno della ripresa delle sue attività, La San Marco fa il punto sui progetti a venire. Dati export incoraggianti, investimenti e novità di prodotto guidano la ripresa della storica azienda produttrice di macchine da caffè professionali, che quest’anno festeggia cent’anni di storia.


Lungo i corridoi della sua sede a Gradisca d’Isonzo (GO), tra disegni e progetti, saldature, montaggi e spedizioni, tutto sembra essere tornato alla normalità per La San Marco. A pochi giorni dall’inizio della Fase 3, la storica azienda italiana produttrice di macchine da caffè espresso professionali vuole guardare al futuro: “Credo che ci meritiamo, insieme all’Italia intera, un sorriso. - dichiara Roberto Nocera, Amministratore Delegato de La San Marco - Positività e spirito di collaborazione sono elementi radicati nel carattere dell’azienda e dei nostri collaboratori, interni ed esterni, e ciò ci consente di avere una visione ottimistica ed aperta allo sviluppo.

Per un’azienda come la nostra, la cui produzione in cent’anni non si era mai interrotta, nemmeno durante i due conflitti mondiali, il mese di aprile ha rappresentato un evento senza precedenti. Abbiamo però scelto di viverlo come un’opportunità, piuttosto che come un ostacolo. Abbiamo fatto tesoro del periodo di rallentamento delle attività industriali per dare maggior impulso ai progetti di sviluppo tecnico-produttivo, di riorganizzazione delle attività interne e di strategia comunicativa”.

Tra le iniziative promosse dall’azienda durante le settimane di fermo, si ricorda in particolare l’acquisto di due nuovi manipolatori per la movimentazione dei carichi anche più leggeri, destinati al reparto spedizioni. “L’attenzione alla sicurezza e alla salute dei nostri lavoratori è sempre stata un valore portante per La San Marco – spiega Nocera. - Sviluppiamo i nostri prodotti pensando non solo a chi poi dovrà utilizzarli (il barista), ma anche a chi è chiamato a costruirli. L’emergenza Covid-19 ci ha portato ad interrogarci ancora di più su cosa avremmo potuto fare per semplificare e migliorare ulteriormente il lavoro dei nostri dipendenti”.

L’approccio ottimistico contagia anche l’andamento delle vendite. Il neo-arrivato Direttore Commerciale e Marketing Dante Monastero riporta dati incoraggianti dalla riapertura: “Se è vero che il settore del fuoricasa ha risentito particolarmente della crisi, soprattutto in Italia, all’estero stiamo invece osservando risultati positivi, specialmente in quei Paesi in cui l’incidenza del virus è stata contenuta – dichiara Monastero. - In Europa trainano la ripartenza i mercati di lingua tedesca, in particolare Austria e Germania, seguiti a livello internazionale da Australia e Corea del Sud. Sono Paesi con economie di base solide, in cui l’impatto del contagio è stato più sotto controllo. Molto bene anche Giappone, Mongolia, Cambogia, Canada e Sudafrica, dove la proiezione dei dati di fatturato del primo semestre rivela cifre più che raddoppiate rispetto al 2019”.

Con 18 brevetti e 13 certificazioni internazionali, 60 prodotti a catalogo, oltre 800 varianti di prodotto e 800.0000 macchine prodotte, La San Marco è oggi presente in oltre 120 Paesi e 5 continenti al mondo. L’azienda ora si prepara alla decima edizione di TriestEspresso Expo, dove presenterà una nuova macchina, tributo ai suoi primi cent’anni di storia. Maggiori dettagli ancora rigorosamente top secret.


Fonte notizia: https://www.bluwom.com/cs-la-san-marco-verso-triestespresso.php


La San Marco | Triestespresso | caffè | macchine da caffè | leva | Roberto Nocera | Dante Monastero | Gradisca d Isonzo | aziende fvg |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Meditation ‘better than morphine’


Regata Civitanova Marche Sebenico.


Marzilia Ceccagnoli festeggia cent’anni a Villa I Papaveri di Cortona


Perfect Christmas party dress: Average woman tires on seven dresses


Dario Santoro, Campione Italiano Maratona: purtroppo lo sport non mi dà da vivere


MI DITE 10 BUONI MOTIVI PER DIRE DI NO ALLA DROGA!?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sedia e panca flor: il nuovo duo floreale di TEAM 7

Sedia e panca flor: il nuovo duo floreale di TEAM 7
L’azienda austriaca TEAM 7, pioniera nel settore dell’eco-arredo, presenta flor, la nuova famiglia di sedute ispirate alla natura. Realizzate in puro legno naturale e rivestite, a scelta, in tessuto o in pelle, nuova sedia e nuova panca flor interpretano le forme organiche del mondo floreale in un design moderno che offre eccellente comfort di seduta. Disponibile, tra le opzioni di rivestimento, il nuovo tessuto Ripley ottenuto al 100% da materiali riciclati. TEAM 7 rende ancora una volta omaggio alla natura e presenta la nuova famiglia di sedute flor. Ispirate alle forme organiche e al fascino dei fiori, le new entry della zona pranzo firmata TEAM 7 mostrano come il linguaggio della natura possa essere abilmente tradotto in un design moderno. Sedia, panca lineare e panca angolare: la nuova famiglia flor offre soluzioni adatte a tutti gli spazi e, graz (continua)

Cucina echt.zeit di TEAM 7

Cucina echt.zeit di TEAM 7
TEAM 7 amplia la sua gamma di cucine di design e presenta il nuovo modello echt.zeit. Celebrazione di valori autentici, finezza tecnologica e artigianalità tradizionale, la cucina echt.zeit promuove una nuova cultura culinaria e un nuovo concetto di comfort abitativo: sempre più funzionale, condiviso ed ecologico. Messa in pausa la frenesia del mondo digitale, tutti desideriamo un rifugio dove poterci riunire con famiglia e amici, o semplicemente con noi stessi. Per molti questo rifugio è rappresentato dalla cucina, il luogo della casa destinato alla sperimentazione e alla condivisione, che negli ultimi mesi ha visto tantissime persone cimentarsi come mai prima nelle vesti di piccoli o grandi chef.A tutti i (continua)

Gli arredi MYYOUR in TV a “La Pupa e il Secchione e Viceversa”

Gli arredi MYYOUR in TV a “La Pupa e il Secchione e Viceversa”
Specializzato nella produzione di arredi per esterno, il brand italiano MYYOUR partecipa per il secondo anno consecutivo all’allestimento della location che ospita il programma TV “La Pupa e il Secchione e Viceversa”, il reality cult tornato in onda dal 21 gennaio su Italia 1, il giovedì in prima serata. Suoi i lettini prendi sole e gli arredi luminosi utilizzati per attrezzare e decorare l’area piscina e il giardino. Colorati, luminosi, pop, accattivanti: questi sono solo alcuni dei tratti distintivi degli arredi MYYOURscelti per allestire la location che ospita i protagonisti de “La Pupa e il Secchione e Viceversa”, il programma che racconta l'incontro tra due mondi opposti, rappresentati da pupe e secchioni e da pupi e secchione. Da un lato le pupe, donne seducenti e prorompenti, tutte fitness, gos (continua)

CMP si espande all’estero: nuovi store in Francia e Germania

CMP si espande all’estero:  nuovi store in Francia e Germania
CMP, il brand sportivo dell’azienda italiana F.lli Campagnolo, aggiunge 3 bandierine alla sua mappa di store in Europa CMP, il brand sportivo dell’azienda italiana F.lli Campagnolo, aggiunge 3 bandierine alla sua mappa di store in Europa: le nuove aperture si collocano nelle rinomate località sciistiche di Avoriaze Tignes, in Francia, e a Rottach Egern, un’esclusiva cittadina bavarese nei pressi del lago Tegernsee.  “Siamo davvero felici di annunciare queste aperture in Paes (continua)

MyNet diventa Società Benefit e offre a onlus e non profit l’utilizzo gratuito della propria App

MyNet diventa Società Benefit e offre a onlus e non profit l’utilizzo gratuito della propria App
. Udine, 15 dicembre 2020 - Superare il tradizionale modello aziendale finalizzato alla mera produzione di profitto per adottare invece un approccio che armonizzi crescita economica, inclusione sociale e tutela dell’ambiente: è questo l’obiettivo di MyNet (https://appmynet.it/), startup innovativa udinese fondata da Manuele Ceschia, che è diventata una delle oltre 200 S (continua)