Home > Informatica > Google rimuove 106 estensioni dannose di Google Chrome

Google rimuove 106 estensioni dannose di Google Chrome

scritto da: Elygiuliano | segnala un abuso

Google rimuove 106 estensioni dannose di Google Chrome

I ricercatori di Avast raccomandano di utilizzare solamente estensioni sviluppate da aziende note


I ricercatori di sicurezza hanno scoperto quella che credono essere una campagna di sorveglianza globale in cui i criminali impiegavano delle estensioni dannose del browser Google Chrome per rubare dati e spiare oltre 100 reti. Threatpost ha riferito che i ricercatori sospettano che milioni di utenti di Chrome siano stati presi di mira nei settori dei servizi finanziari, petrolio e gas, media e intrattenimento, assistenza sanitaria e farmaceutica e organizzazioni governative. Le estensioni malevole potrebbero catturare di nascosto schermate, registrare sequenze di tasti, leggere gli appunti e altro. Erano gratuite e commercializzate come tool del browser che convertono i file o avvisano gli utenti quando arrivano su un sito Web sospetto. Dopo aver letto il rapporto, Google ha rimosso le 106 estensioni del browser dal Chrome Web Store.

I ricercatori sostengono inoltre che il servizio di registrazione di domini con sede in Israele CommuniGal Communication Ltd. (GalComm) abbia partecipato a queste operazioni segrete, poiché hanno rintracciato oltre un centinaio di estensioni dannose che utilizzano domini GalComm come pagine di caricamento o server di comando e controllo. Moshe Fogel, proprietario di GalComm, ha dichiarato a Reuters che la società non ha intrapreso alcuna attività illecita o malevola.

È normale che i criminali informatici prendano di mira Chrome, poiché è il leader nei browser con una quota di mercato del 68%” ha commentato Luis Corrons, esperto di Avast Security. “Per quanto riguarda le estensioni, è meglio se ci limitiamo a quelle sviluppate da aziende note. Esistono anche altre soluzioni, come Avast Secure Browser”.

Per ulteriori informazioni su Avast è possibile collegarsi al link https://avastav.it/


Fonte notizia: https://blog.futuretime.eu/2020/07/google-rimuove-106-estensioni-di-chrome-dannose/


Avast | Chrome |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Ti Olio!”, Il mondo dell’oro verde della terra in tavola tra degustazioni e cooking contest a Ceraso


Facile.it: sono oltre 20.000 gli italiani senza più punti sulla patente


La rivoluzione tecnologia a vantaggio di chi ama viaggiare!


Vasetti per conserve: la storia delle conserve


" La Rocca dei Poeti " - IV edizione Festival Nazionale di poesia


DEGUSTI’-Ottava Tappa al Bakery Noschese


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Avast rafforza la difesa contro gli attacchi ransomware nella sua linea di prodotti

Avast rafforza la difesa contro gli attacchi ransomware nella sua linea di prodotti
Durante il lockdown, Avast ha registrato un aumento del 20% degli attacchi ransomware sferrati sfruttando il protocollo RDP Avast, leader globale nella sicurezza e nella privacy digitale, ha rilasciato una nuova versione dei suoi prodotti di sicurezza per rispondere alla recente impennata globale di ransomware avvenuta durante la pandemia da coronavirus. Nello specifico Avast ha introdotto il nuovissimo Remote Access Shield per Avast Premium Security e ha aggiunto Ransomware Shield, precedentemente disponibile so (continua)

App di incontri: gli esperti di Avast spiegano come proteggere la propria privacy

App di incontri: gli esperti di Avast spiegano come proteggere la propria privacy
Recentemente sono trapelate le informazioni relative a cinque diversi siti di incontri che hanno esposto milioni di dati privati dei loro utenti, residenti principalmente negli Stati Uniti, Corea e Giappone a maggio molte altre app di appuntamenti di nicchia come CougarD e 3Somes hanno subito violazioni dei dati che hanno esposto centinaia di migliaia di informazioni degli utenti, tra cui foto e registrazioni audio. Quest’ultimo evento si è verificato grazie a un bucket di archiviazione Amazon S3 non configurato correttamente. Per fortuna, dopo le segnalazioni di diversi esperti di sicurezza il (continua)

Come tenersi aggiornati sulle mutevoli esigenze delle famiglie per continuare a fornire servizi utili e di valore

Come tenersi aggiornati sulle mutevoli esigenze delle famiglie per continuare a fornire servizi utili e di valore
Nel corso degli anni, i produttori hanno affrontato e superato molte sfide man mano che la tecnologia si evolveva, basti pensare al numero crescente di piattaforme per i nuovi smartphone, computer e gadget IoT. A complicare le cose, i fornitori di rete hanno vissuto il passaggio dalla banda larga al 5G, aggiungendo ulteriore complessità al cambiamento tecnologico. Per rimanere competitive, le aziende devono essere in grado di adattarsi e adeguarsi alle nuove tendenze del settore per continuare il ciclo di innovazione. Comprendere le esigenze del cliente è la chiave di questa trasformazione sia per i produttori che per i fornitori, al fine di rimanere all'avanguardia nel progresso tecnologico.E’ così anche per le mutevoli esigenze dei genitori, basate sul ca (continua)

Avast registra l’aumento del 51% nell'utilizzo di spyware e stalkerware durante il lockdown

Avast registra l’aumento del 51% nell'utilizzo di spyware e stalkerware durante il lockdown
Nel periodo marzo-giugno 2020, Avast ha protetto da questo tipo di malware oltre 43.000 utenti in tutto il mondo. I tre consigli da seguire per mitigare la minaccia dello stalkerware I ricercatori di Avast, leader mondiale della sicurezza informatica, hanno riscontrato un aumento del 51% nell'uso di spyware e stalkerware da marzo a giugno 2020 rispetto al periodo gennaio/febbraio dello stesso anno. Lo stalkerware è un tipo di software non etico che consente alle persone di tracciare la posizione di qualcuno, accedere a foto e video personali, intercettare e-mail, messaggi e co (continua)

Il trojan bancario Cerberus spunta sul Play Store

Il trojan bancario Cerberus spunta sul Play Store
Camuffato da app di conversione valuta, è stato scaricato più di 10.000 volte I ricercatori del team Mobile Threat Labs di Avast, leader mondiale della sicurezza informatica, hanno scoperto il trojan bancario Cerberus su Google Play, camuffato all’interno dell’applicazione legittima "Calculadora de Moneda", scaricata più di 10.000 volte dagli utenti Android in Spagna.Secondo i ricercatori di Avast, l’applicazione ha nascosto le sue intenzioni maligne per le prime settimane (continua)